Mbenessere | Acustica | Pressione auricolare o orecchio tappato? Quali sono i rimedi
Acustica

Pressione auricolare o orecchio tappato? Quali sono i rimedi

pressione auricolare

Il fenomeno delle “orecchie tappate” è il modo comune per chiamare la pressione auricolare. Questo problema è solitamente temporaneo e può verificarsi in situazioni ordinarie e innocue. Nel caso in cui persista nel tempo, però, può essere sintomo di una mancanza di ventilazione nell’orecchio o di un problema di salute.

Che cos’è la pressione auricolare?

 Chiunque, almeno una volta nella vita, ha provato l’esperienza di pressione auricolare, o come comunemente chiamato di “orecchie tappate”: può essere successo guidando in montagna, durante il decollo o l’atterraggio di un aereo o durante un’immersione subacquea. Questa fastidiosa sensazione è la conseguenza di un cambiamento di pressione. In questi casi, l’orecchio sembra ovattato e l’udito è attutito.

Questo fenomeno è temporaneo e può essere risolto velocemente attraverso la deglutizione e lo sbadiglio. Nel caso in cui la pressione auricolare non venga superata in questo modo, è possibile che si vada incontro a rottura del timpano. Questa condizione viene chiamata barotrauma ed è causata da differenze estreme tra la pressione interna dell’orecchio e quella esterna.

Sintomi legati alla pressione auricolare

 La pressione auricolare, oltre alla già citata sensazione di orecchio tappato, può provocare altri stimoli intorno all’orecchio:

  • Dolore o sensibilità al dolore nella zona circostante l’orecchio o nella regione ossea situata dietro il padiglione;
  • Prurito;
  • Fuoriuscita di pus o altre secrezioni dall’orecchio;
  • Arrossamento, calore o gonfiore;

 La pressione auricolare può anche essere associata ad altri disturbi come:

  • Febbre;
  • Influenza (con possibilità di tosse, mal di gola, febbre, stanchezza e dolori)
  • Malessere o letargia.

 Cause della pressione auricolare

 La sensazione di pressione auricolare a una o entrambe le orecchie è un fenomeno che può essere determinato da problemi dell’orecchio esterno, medio e interno. Questa condizione è causata principalmente da tre fattori:

  • Tappo di cerume

Un semplice tappo di cerume è forse la causa più frequente di pressione auricolare a livello del condotto uditivo esterno. L’accumulo di materiale ceruminoso e di detriti provoca una conseguente sensazione di pressione all’interno dell’orecchio e riduzione della capacità uditiva. Il calo dell’udito è temporaneo in quanto una volta rimosso il tappo di cerume, l’udito ritorna come era in precedenza.

  • Fenomeni patologici che interessano l’orecchio medio e la tuba di Eustachio

La pressione auricolare può essere causata anche da disfunzione della tuba di Eustachio, da ostruzione nasale per deviazione del setto nasale e ipertrofia dei turbinati. Un’alterazione nel funzionamento della tuba di Eustachio determina un’alterazione della corretta areazione dell’orecchio medio e difficoltà nel compensare sbalzi di pressione tra le due superfici del timpano (per esempio quando si va in montagna o in aereo). All’interno della tuba di Eustachio può bloccarsi del muco e, per questo motivo, è possibile percepire rumori dovuti alla mobilizzazione del muco durante il movimento della testa, la masticazione o lo sbadiglio.

  • Sindrome di Ménière

Questa malattia interessa l’orecchio interno ed è causata dall’aumento di un liquido (endolinfa) contenuto, in piccole quantità, all’interno degli organuli deputati al controllo dell’equilibrio. Tale patologia, oltre ad attacchi ricorrenti di sordità, provoca anche acufeni, vertigini, nausea e vomito.

Rimedi contro la pressione auricolare

 Eliminare la condizione di pressione auricolare a seguito di un volo o di un viaggio in montagna, solitamente, non è troppo complicato: è sufficiente masticare un chewing gum, deglutire o sbadigliare. La sensazione di pressione all’orecchio, però, deve essere sempre valutata accuratamente per comprenderne le effettive cause. Per questo motivo può essere utile, in caso di pressione auricolare prolungata nel tempo, consultare un medico specialista che, attraverso una visione diretta dell’orecchio, può identificare la causa del disturbo e indirizzare verso la corretta terapia.

pressione auricolare

Il trattamento, quindi, varia a seconda delle cause:

  • Le infiammazioni del condotto uditivo esterno vengono trattate con unguenti o con gocce per le orecchie che spesso contengono antibiotici o cortisone.
  • Se è causato da un tappo di cerume, esso viene rimosso con un’irrigazione auricolare;
  • Spray nasali decongestionati aiutano nelle infiammazioni acute e nel gonfiore della tuba di Eustachio;
  • Un’improvvisa perdita di udito viene trattata nelle sue fasi iniziali con iniezioni che stimolano la circolazione all’interno dell’orecchio;
  • Se è causato da tensione, si proceda con l’assunzione di farmaci e massaggi

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Banner