Mbenessere | Intestino | Le 10 regole per avere un intestino sano e felice
Intestino

Le 10 regole per avere un intestino sano e felice

intestino sano

Conoscere l’intestino e la sua capacità di “sentire” e sapere cosa lo rende sano e felice, ci aiuta a vivere meglio. Bastano 10 piccole regole per essere in forma.

L’intestino dialoga con il cervello

L’intestino è l’ultima porzione dell’apparato digerente e, negli ultimi anni, gli esperti del settore hanno capito come il ruolo dell’intestino nell’organismo sia molto più importante di quanto si pensava inizialmente. Si sente, quindi, sempre più spesso parlare di quest’organo come di un secondo cervello: questo perché è ormai ampiamente dimostrato come intestino e cervello dialoghino tra di loro, influenzandosi a vicenda. Tutto ciò che avviene a livello cerebrale, in particolare tensioni e ansia, tende a ripercuotersi sulle funzionalità intestinali, provocando disturbi di diversa intensità.

L’intestino come secondo cervello

Anche il “secondo cervello”, quindi, è dotato di un sistema nervoso costituito da una fitta rete di neuroni che ricevono e trasmettono segnali e stimoli in reazione a sensazioni e stati d’animo interni, ma anche ad agenti esterni. Si tratta di più di cento milioni di neuroni deputati alla gestione e interpretazione delle attività dell’intestino e si collegano al cervello tramite il cosiddetto sistema nervoso vegetativo, ovvero quello non controllabile dalla nostra volontà. Le dinamiche sono reciproche, così come l’intestino comunica con il cervello, il cervello comunica con l’intestino, rendendo la relazione continua, stabile e, come sarà facilmente deducibile, di cruciale importanza per salute e benessere di tutto l’organismo.

A causa dello stretto legame esistente tra cervello e intestino, è possibile che l’emotività si ripercuota sul sistema gastro-intestinale, come nei casi di colite. S’ipotizza anche il contrario, ovvero che problematiche intestinali possano portare a sviluppare alcune forme di ansia o depressione.

Per questo motivo, abbiamo stilato dieci regole per riuscire a mantenere il nostro intestino sano e felice e per essere sempre in forma.

intestino sano

10 regole per un intestino sano

  1. Mantenere una dieta equilibrata

Tutto ciò che mangiamo ha ripercussioni profonde sulla qualità della flora batterica e, di conseguenza, dell’intestino. Il nostro organismo ha bisogno di ricevere tutti i nutrienti necessari allo svolgimento delle funzioni vitali. È importante quindi differenziare la propria alimentazione ed evitare di esagerare con particolari cibi.

  1. Bere circa 2L di acqua al giorno

Per mantenere idratato l’intero organismo, è buona abitudine bere almeno 2L di acqua al giorno: è importante quindi idratarsi anche quando non si sente la necessità di bere, soprattutto nei periodi di caldo intenso.

  1. Scegliere cibi ricchi di fibre

Una dieta ricca di fibre permette di regolarizzare le funzioni intestinali, migliorare la consistenza delle feci e mantenere la flora intestinale bilanciata. Alimenti come avena, semi di lino, legumi, frutta e verdura sono importanti da questo punto di vista.

  1. Ridurre la quantità di zuccheri e condimenti

È bene tenere sotto controllo il consumo di bevande zuccherate, condimenti e sale.

  1. Fare attenzione ai grassi

Un adeguato quantitativo di grassi favorisce l’assorbimento di vitamine liposolubili e rappresenta un’ottima fonte di energia. In un adulto la quantità di lipidi da assumere deve rappresentare il 25-30% delle calorie complessive quotidiane. Ridurre quindi la quantità di grassi saturi di origine animale (formaggi, salumi e carni grasse).

  1. Integrare l’alimentazione con fermenti lattici ad azione probiotica

I fermenti lattici ad azione probiotica sono microrganismi amici che promuovono un ambiente intestinale sano, favoriscono l’equilibrio della flora intestinale, supportano il transito regolare, contribuiscono a prevenire eventuali disordini intestinali, favoriscono le funzioni di difesa dell’intestino.

  1. Limitare il consumo d’alcol e smettere di fumare

Per preservare la salute dell’intestino è bene limitare il consumo di alcol in quanto è una fonte subdola di calorie ed è legato a disturbi intestinali, su tutti i reflussi. Anche smettere di fumare può essere utile per avere un intestino sano.

  1. Ridurre lo stress

Lo stress può mettere a dura prova l’intestino e modificarne la flora batterica. Essendo un luogo dove si riflettono emozioni, pensieri, rabbia e piacere, l’accumulo di stress e ansia influenza l’intestino. Per questo motivo è importante concedersi anche le giuste ore di sonno per ricaricare l’organismo. 

  1. Fare attività fisica

Fare attività fisica è molto importante per avere un intestino sano: anche solo mezz’ora al giorno è l’ideale. È sufficiente una semplice camminata a passo veloce, qualche esercizio di stretching o un giro in bicicletta, se non si ha la possibilità di andare in piscina o palestra. Fare sport risveglia il metabolismo e tonifica il fisico, oltre a migliorare l’umore e ridurre lo stress.

  1. Dedicarsi ad attività piacevoli

Avere hobby e attività che stimolino la creatività aiuta a dimenticare le tensioni e le preoccupazioni accumulate giorno dopo giorno, con un effetto positivo sull’umore, sul benessere psico-fisico e, di conseguenza, sulla salute dell’intestino.

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Banner