Mbenessere | Lifestyle | Le proprietà e benefici della zucca
Lifestyle

Le proprietà e benefici della zucca

benefici della zucca

Colorata e deliziosa, è un ortaggio autunnale ricco di benefici per la nostra salute: scopriamo insieme le numerose proprietà della zucca.

Vitamine, minerali e calorie della zucca

Non fatevi trarre in inganno dal suo sapore dolce: la zucca ha in verità un contenuto glucidico e lipidico molto basso, compensato da elevate percentuali di fibre, vitamine, sali minerali e acqua. Ciò significa che è perfetta per le diete ipocaloriche o per i diabetici. Una porzione di 100 grammi di zucca, infatti, apporta soltanto una ventina di calorie.

I sali minerali di cui è composta sono calcio, fosforo, potassio, zinco, selenio e magnesio, per citarne alcuni. La zucca è naturalmente ricca di betacarotene, precursore della Vitamina A dalle proprietà antiossidanti, di Vitamine del gruppo B e di Vitamina C. Questo la rende un ortaggio ricchissimo di proprietà benefiche per la nostra salute.

La zucca contro stitichezza e ritenzione idrica

La zucca è composta al 90% da acqua. Questa percentuale elevata presenta molteplici benefici: se sommata all’alto contenuto di fibre, favorisce il corretto funzionamento del transito intestinale, riequilibrando la flora e alleviando parte dei fastidi che derivano ad esempio da colite o emorroidi. Le fibre poi hanno prolungano il senso di sazietà, con benefici per la linea.

Inoltre, l’acqua e il potassio presenti nella zucca hanno proprietà diuretiche e contrastano la ritenzione dei liquidi.

benefici della zucca

La zucca e la salute della pelle

Grazie alle proprietà lenitive e antiossidanti dell’olio e dei semi di zucca, si possono creare preparati di bellezza anti-invecchiamento. Schiacciando una fetta di zucca lessata e mescolandola a un cucchiaio di succo di limone biologico, si ottiene una maschera lenitiva e purificante da stendere sul viso.
Inoltre l’applicazione della polpa di zucca è utile nel trattamento di stati infiammatori della pelle, come prurito, punture di insetti, arrossamento o scottature. La zucca infatti ha proprietà emollienti e contrasta il processo infiammatorio delle mucose.

La zucca per rilassarsi

I sali minerali di cui è ricca la zucca hanno proprietà rilassanti che allontanano ansia e stress. Il magnesio, ad esempio, è un miorilassante naturale che aiuta quindi a distendere i muscoli, con benefici positivi sul corpo e sull’umore. Il triptofano contenuto nella sua polpa è un amminoacido che contribuisce alla produzione della serotonina, ormone che regola il ciclo sonno/veglia, il senso di fame/sazietà, la motilità intestinale, il tono dell’umore ed è chiamato l’ormone del buonumore.

La zucca per la circolazione e lo stomaco

Ricca di Omega-3, la zucca contribuisce a tenere sotto controllo colesterolo e trigliceridi nel sangue, abbassando la pressione ematica e il rischio di formazione di placche aterosclerotiche, e quindi aiutando a prevenire l’insorgenza di patologie cardiocircolatorie come ictus e infarti.

Si può anche preparare un’ottima centrifuga a base di succo di zucca dalle proprietà benefiche riconosciute per l’apparato digerente. In caso di ulcera o di acidità di stomaco infatti, si consiglia di consumare un bicchiere di succo di zucca tre volte al giorno, un’ora e mezza prima dei pasti.

6 modi per mangiare la zucca

Viste le sue molteplici proprietà, il consumo di zucca è consigliato, specie quando è di stagione. Oltre ad avere un sapore squisito, la zucca si presta a un’infinità di ricette, tutte gustose:

    1. Si può consumare cruda, in insalata. In questo modo il suo contenuto vitaminico rimane intatto.
    2. Può essere cucinata al vapore, e frullata per farne una purea.
    3. Può essere stufata o lessata e usata per la preparazione di creme e vellutate.
    4. La sua polpa può essere bollita e frullata per preparare una salsa per il condimento della pizza o della pasta, in sostituzione della salsa di pomodoro.
    5. La zucca è ottima anche passata in padella e abbinata a risotti.
    6. La sua polpa, cotta e frullata, può essere mischiata alla farina per la preparazione del pane.

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Banner