Mbenessere | Mamma e bimbo | Primi dentini | Il perché della bava del neonato – Una fase della crescita
Primi dentini

Il perché della bava del neonato – Una fase della crescita

saliva bambini

La salivazione nei neonati

La bava del neonato si presenta intorno al terzo mese ed è dovuta, principalmente, alla maturazione dell’attività delle ghiandole che producono la saliva. Queste ghiandole salivari svolgono due ruoli fondamentali, da una parte assistono il bambino nel momento di ingoiare il cibo e dall’altra aiutano il corpo a liberarsi da alcune sostanze di rifiuto.

Il lattante non riesce ancora a inghiottire la saliva a mano a mano che viene prodotta, per cui l’eccesso che si forma in bocca, non venendo spinto nello stomaco esce dalla bocca stessa, a volte anche sotto forma di bolle, costituite da piccole quantità di aria rimasta intrappolata nella saliva.
Inoltre questa “bava da lumaca” dipende anche dal fatto che i neonati non hanno ancora sviluppato del tutto l’apparato stomatologico, responsabile delle funzioni digestive (masticazione, salivazione e deglutizione). Contemporaneamente alla fase di formazione delle ghiandole salivari si sviluppa lo stimolo di masticazione, impulso che i neonati mettono in pratica sulle proprie mani, e la masticazione causa un’ulteriore produzione di saliva, e, come abbiamo ricordato sopra, i neonati non riescono ancora a ingerirla quindi la espellono sbavando.

bava del neonato

La fase della bava

Molti neo-genitori interpretano questo fenomeno come l’inizio della dentizione, in realtà questi due periodi sono collegati solo in modo indiretto:
– la fase della bava precede di poco quella della dentizione, in questo senso si ha una correlazione perlopiù cronologica;
– la crescita dei primi dentini provoca l’irritazione della gengiva, e i neonati sentono l’esigenza di mordere le proprie mani e altri oggetti per alleviare il dolore causato dall’infiammazione. Questa continua masticazione provoca una sovrapproduzione di saliva.
È giusto ricordare che possono passare mesi tra la comparsa delle bave e l’arrivo del primo dentino.

Qualche piccolo accorgimento

Durante questo periodo è necessario asciugare con una spugna morbida tutta la zona che viene a contatto con la bava (mento e regione sotto-mandibolare) per evitare che la pelle si irriti. Si può inoltre applicare una piccola quantità di crema emolliente e protettiva sulla zona interessata.
È importante anche scegliere il giusto bavaglino, questo dovrebbe avere una spugna abbastanza grossa e una trama fitta per così assorbire bene l’eccessiva bava e non rischiare che la maglietta del bimbo si bagni.

Il fenomeno dello sbavamento non deve preoccupare, i bimbi hanno bisogno di tempo per capire che la saliva va deglutita, e questa fase passa da sola intorno al quindicesimo mese.

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter