Acustica

Dire addio all’eczema dietro l’orecchio con semplici rimedi naturali

eczema orecchio

L’eczema è un’infiammazione della pelle che, a seconda della gravità, può comportare eruzioni cutanee, secchezza, arrossamento, desquamazione, prurito intenso, ipersensibilità e, in alcuni casi, si possono formare anche vescicole fino a provocare una seria infezione della cute.

Infezione che può interessare anche l’orecchio, con la formazione di quelle fastidiose desquamazioni nella parte posteriore che vanno trattate in modo corretto e rapido così che l’infiammazione non si propaghi all’interno dell’orecchio. Se inizialmente il problema può sembrare semplice, è opportuno ad ogni modo consultare il proprio medico per seguire una terapia adeguata.

Cause dell’eczema 

Esistono numerosi fattori che possono sviluppare l’eczema dell’orecchio, i più comuni sono:

  • Dermatiti o reazioni allergiche da contatto: dovute per esempio al contatto con oggetti come orecchini, apparecchi acustici, ricevitori telefonici, cuffie, prodotti con materiale di bassa qualità, oppure può essere l’effetto collaterale di alcuni farmaci direttamente applicati nelle orecchie (come le gocce). In alcuni casi anche profumi, saponi, prodotti chimici, tinture per capelli possono provocare una reazione allergica. Si tratta della più comune tipologia di eczema, occorre trattarla velocemente per evitare che degeneri in un’infezione.
  • Reazioni allergiche a determinati alimenti.
  • Stress, fattori ambientali (agenti chimici o naturali dannosi, ma anche umidità, freddo, smog) e alcune tipologie di allergeni.
  • Infezioni di diversa entità. In questi casi se l’eczema è accompagnato da un’infezione batterica, è necessaria una cura antibiotica specifica contro il patogeno responsabile.

eczema orecchio

Come curare l’eczema: ecco alcuni rimedi naturali

Nel caso in cui l’eczema non si presentasse in forma grave, può risultare sufficiente seguire qualche accortezza igienica e affidarsi ad alcuni rimedi naturali. Tuttavia se questi rimedi non funzionassero e la parte infiammata dovesse peggiorare, è meglio rivolgersi al medico che può prevedere anche l’applicazione locale di farmaci come antistaminici o cortisonici, se il sintomo persiste.

Ecco di seguito alcuni consigli che possono risultare utili per alleviare naturalmente il fastidio e ridurre i sintomi dell’eczema all’orecchio:

  • Vitamina E: sottoforma di olio da applicare direttamente sulle orecchie o per via orale attraverso alcuni alimenti (come avocado, frutta secca, verdura, semi e relativi oli da essi derivati), questa vitamina – grazie alla sua azione antiossidante – ha moltissimi benefici per la pelle, favorendone l’idratazione e aiutando il naturale processo di rigenerazione.
  • Vitamina C: sostanza particolarmente preziosa per il nostro organismo, rafforza il sistema immunitario, contribuisce a prevenire l’invecchiamento, ci protegge dai radicali liberi e inoltre può agire da antistaminico riducendo i sintomi dell’eczema. Come per la vitamina E, anche la C è presente in moltissimi alimenti come agrumi, kiwi, fragole, ananas, mango, broccoli, cime di rapa, carote, spinaci.
  • Aloe vera: pianta che possiede notevoli proprietà terapeutiche, usata in particolare per rafforzare le difese immunitarie, purificare l’organismo, proteggere e riparare i tessuti. Nel caso dell’eczema dell’orecchio, può essere molto utile applicare almeno tre volte al giorno una crema idratante a base di aloe che aiuta non solo a mantenere la pelle idratata, ma anche a lenire il prurito e il rossore.
  • Bicarbonato di sodio: rimedio naturale dai molteplici utilizzi, è efficace per alleviare l’infiammazione e calmare quindi prurito, bruciore e arrossamento.  Il suo miglior utilizzo in questo caso è attraverso una miscela di acqua e un cucchiaio di bicarbonato per fare degli impacchi da applicare direttamente sulla zona interessata.
  • Aceto di mele: grazie alle sue proprietà antibatteriche e antifungine può aiutare a ridurre prurito, secchezza e infiammazione della pelle. Il consiglio è di applicare ogni tanto un po’ di aceto di mele mescolato con acqua.
  • Olio extravergine d’oliva: con i suoi effetti antinfiammatori, può contribuire ad ammorbidire la pelle e a ridurne il rossore. Si può applicare l’olio imbevuto in un batuffolo direttamente sull’eczema per aiutare la cute a guarire più rapidamente.
  • Camomilla: pianta nota per le sue proprietà calmanti e lenitive, possiamo utilizzarla o come tisana da bere per agire dall’interno e ridurre lo stress che potrebbe aver causato la comparsa dell’eczema, oppure applicare un impacco freddo di camomilla direttamente sulla pelle con un panno umido.
  • Burro di karitè: un vero e proprio toccasana per la pelle irritata, solitamente si trova puro sottoforma di unguento e aiuta ad alleviare rossore, prurito e a rendere la pelle più elastica.
  • Olio di cocco biologico: rimedio naturale considerato molto efficace in caso di eczema, è possibile applicarlo direttamente sulla pelle come una lozione o una crema.
  • Aglio: in questo caso per l’eczema viene indicata l’applicazione di un estratto liquido di aglio.

L’orecchio è un organo molto delicato che può essere interessato da disturbi di vario tipo, che possono causare disagi anche nella vita quotidiana, per cui mantenerlo in salute è oggi estremamente necessario. Senza renderci conto sottoponiamo l’orecchio a numerosi stress dall’inquinamento acustico a quello ambientale, agli apparati digitali oggi usati, dal cellulare a cuffie di ogni tipo. Anche l’orecchio ha quindi necessità di un’igiene quotidiana e di un po’ di riposo.

Alcuni consigli per la sua salute:

  • Avere molta accortezza nella pulizia delle orecchie che dovrebbe sempre avvenire con acqua demineralizzata o prodotti specifici.
  • Evitare di grattarsi e toccarsi spesso le orecchie che potrebbero infettarsi.
  • Evitare alimenti come latticini, arachidi o soia che possono peggiorare un eventuale eczema e prediligere invece frutta, verdura e piatti ricchi di vitamine e antiossidanti.
  • Rimuovere la polvere con maggior frequenza dalle superfici della nostra abitazione. Alcuni studi suggeriscono che chi è allergico proprio agli acari della polvere sviluppa più facilmente un eczema.
  • Cercare di evitare shampoo, sapone o altri prodotti da bagno particolarmente aggressivi sulla pelle.
Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter