Acustica

Cos’è e come si leggono i risultati di un esame audiometrico

esame audiometrico

Sapere come si legge un esame audiometrico permette di capire se si soffre di ipoacusia. I risultati di questo test semplice e indolore sono rappresentati in un grafico (l’audiogramma) che indica la capacità dell’orecchio destro e sinistro di percepire suoni di diverse frequenze.

Cerchiamo di capire meglio come interpretare un esame audiometrico: come si legge un audiogramma?

L’esame audiometrico: intensità e tono dei suoni

Per capire come si legge un esame audiometrico è utile sapere cosa si intende per intensità e tono dei suoni.

L’intensità è un parametro che dipende dalla potenza del suono; la sua unità di misura è il decibel (dB). Come si legge? Può essere identificata con il volume. Sull’audiogramma è rappresentata sull’asse verticale.

Il tono corrisponde alla frequenza dell’onda sonora e la sua unità di misura è l’Hertz (Hz); suoni più acuti hanno una frequenza maggiore. Per capire come si legge l’esame audiometrico è necessario sapere che sul suo asse orizzontale viene rappresentata proprio la frequenza.

esame audiometrico

Esame audiometrico: come si legge

L’esame audiometrico viene condotto in una cabina insonorizzata indossando delle cuffie e premendo un pulsante (o dando un cenno) quando si percepisce un suono. Dato che vengono inviati suoni a un orecchio alla volta è possibile valutare i due orecchi separatamente.

I suoni inviati durante l’esame audiometrico hanno frequenze e intensità diverse. Ecco come si legge: per ogni frequenza viene indicata l’intensità più bassa alla quale viene percepita. Tanto più alta è questa intensità, tanto più l’udito è peggiore.

In genere sul grafico dell’esame audiometrico vengono riportati due simboli: il cerchio rappresenta l’orecchio destro, mentre la X corrisponde all’orecchio sinistro. Ecco quindi come si legge: la linea che unisce i cerchi rappresenta l’orecchio destro, mentre quella che unisce le X corrisponde all’orecchio sinistro.

L’udito è normale quando si percepiscono suoni d’intensità inferiore ai 20-25 dB. Come si legge, invece, un risultato superiore ai 25 dB? Il problema è lieve se si percepiscono intensità tra 20-25 e 40 dB, moderato per intensità tra 40 e circa 55 dB, moderato-grave tra circa 55 e 70 dB, grave tra 70 e 90 dB e profondo dai 90 dB.

Cosa fare dopo l’esame audiometrico

Ora che sappiamo come si legge l’esame audiometrico cosa dobbiamo fare con i risultati? A seconda delle cause dell’ipoacusia possiamo ricorrere a diversi rimedi; gli apparecchi acustici sono fra i più utilizzati e sono tanto più efficaci quanto prima si inizia a usarli.

 

Fonti articolo:

. MedlinePlus. Audiometry. https://goo.gl/qJtPiD. 09/97/18

. Saunders AZ et al. Clinical Methods: The History, Physical, and Laboratory Examinations. 3rd edition. Chapter 133, Audiometry.

. The College of Healthcare Information Management Executives. Audiometry and Hearing Loss Examples. https://goo.gl/TpYjPB. 09/07/18

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter