Acustica

Pulizia delle orecchie: come farla correttamente per non danneggiarle?

pulizia delle orecchie

L’orecchio è un organo molto delicato e complesso, ci permette di interagire con l’esterno attraverso l’udito e non dovrebbe mai essere trascurato.

L’udito è il primo dei cinque organi di senso a svilupparsi nel feto e a favorire il contatto con l’ambiente, è preposto a captare suoni e rumori, a trasmetterli alla corteccia temporale, l’area del cervello in grado di riceverli e decodificarli. Ecco perché mantenere le orecchie sempre pulite è fondamentale per la salute del nostro apparato uditivo. Generalmente quando non siamo in presenza di particolari disturbi o patologie, non vi è una specifica operazione per la pulizia delle orecchie in quanto si mantengono pulite da sole in modo naturale grazie all’azione di piccoli peli che favoriscono il trasporto dello sporco in eccesso verso l’esterno.

Ma per quale motivo allora le orecchie si sporcano? Ci possono essere varie situazioni in cui si verifica un accumulo di cerume, provocando fastidio e a volte anche dolore. Il cerume è una sostanza naturalmente prodotta dal nostro organismo che contiene proprietà antibatteriche e ha il compito di aiutare l’orecchio a difendersi dalle infezioni e aggressioni degli agenti esterni, mantenendo il canale uditivo lubrificato. Quando, però, si compatta in modo eccessivo formando un tappo nel condotto, occorre rimuoverlo perché alla lunga può essere molto dannoso. Per verificare la presenza di cerume in eccesso occorre andare dall’otorino o dal medico di base che, grazie a un particolare strumento chiamato otoscopio, controlla lo stato di pulizia delle orecchie.

pulizia orecchie

Sintomi accumulo di cerume nelle orecchie

Per evitare l’accumulo di cerume, bisogna prestare attenzione ad alcuni sintomi quali:

  • ronzii e fischi nelle orecchie
  • percezione di suoni ovattati
  • prurito
  • dolore
  • calo dell’udito e ipoacusia
  • secrezioni dal canale uditivo
  • rimbombo della propria voce
  • vertigini e instabilità

Bastoncini di cotone per la pulizia delle orecchie: sì o no?

Formati da un’asticella di plastica le cui estremità sono rivestite da cotone idrofilo, i cotton fioc sono considerati erroneamente da molti un rimedio efficace per la pulizia delle orecchie. Non tutti sanno che molti specialisti sono contrari al loro utilizzo, in quanto, il rischio maggiore è di spingere il cerume all’interno dell’orecchio e farlo diventare così ancora più compatto. Soprattutto nei più piccoli, è sconsigliato usare questo metodo: i bambini, infatti, hanno le orecchie molto più delicate e l’eccessiva pressione di un bastoncino di cotone potrebbe danneggiare molto seriamente anche la membrana timpanica.

Tra l’altro, in alcuni casi, i cotton fioc possono lesionare la cute di rivestimento del canale uditivo favorendo lo sviluppo e la proliferazione di batteri. È bene limitare l’uso di questo metodo solo per la parte esterna, perché l’orecchio solitamente è in grado di rimuovere la maggior parte del cerume da solo.

Pulizia delle orecchie: importante svolgerla in modo corretto

Una corretta ed efficace pulizia delle orecchie è necessaria per limitare i rischi d’infezione e prevenire l’eccessivo accumulo di cerume.

Nel caso comparissero sintomi fastidiosi è sempre raccomandabile rivolgersi a uno specialista altrimenti si può eliminare un eccesso di cerume e mantenere l’orecchio sano e pulito con alcuni semplici rimedi:

  • Acqua ossigenata: perossido di idrogeno (o acqua ossigenata) consigliato per alleviare il dolore e per pulire le orecchie in profondità. Per preparare la soluzione, versare in un recipiente mezza tazza di acqua tiepida e mezza di acqua ossigenata, inserire qualche goccia nell’orecchio e lasciare agire per qualche minuto. Alla fine, sciacquare l’orecchio solo con acqua.
  • Olio di oliva: il procedimento è lo stesso di quello precedente solo che viene utilizzato l’olio di oliva tiepido al posto dell’acqua ossigenata. È possibile ripetere l’operazione di pulizia delle orecchie tre o quattro volte al giorno.
  • Infuso di camomilla: preparare un infuso di camomilla e una volta lasciato raffreddare utilizzarlo con un contagocce o una siringa per lavare l’orecchio interessato.
  • Irrigazione e lavaggio: preparare una bacinella di acqua tiepida e con l’ausilio di una siringa senz’ago spruzzare lentamente l’acqua nell’orecchio interessato. Poi inclinare leggermente la testa per favorire la fuoriuscita di acqua e cerume e asciugare bene l’orecchio.
  • Gocce emollienti e lubrificanti: sono un rimedio utile per sciogliere le particelle di cerume che si sono compattate, favorendone così la fuoriuscita. Sono composti da oli naturali (oliva, mandorla, arachidi), specifici oli disinfettanti e acqua ossigenata, glicerina o urea.
  • Coni di cera o candele: si tratta di coni di tela cerata lunghi circa 20 cm, che sfruttano il calore per sciogliere l’accumulo di tappo che si è formato all’interno dell’orecchio. È ancora molto incerta la reale efficacia di questo metodo, in genere sconsigliato dagli otorini perché si può incorrere in diversi rischi anche gravi come bruciori, scottature e lesioni della membrana timpanica.

Mantenere in buona salute le nostre orecchie è quindi di fondamentale importanza e il primo passo per riuscirci è un’adeguata pulizia delle orecchie. Un accumulo di cerume può provocare situazioni anche gravi tra cui l’ostruzione del canale auricolare e quindi una diminuzione della capacità uditiva e/o un aumento di possibili infezioni. Soprattutto con l’avanzare dell’età, infatti, queste complicazioni possono portare anche a ipoacusia moderata e in questi casi l’utilizzo di specifici apparecchi acustici risulta un valido aiuto. La prevenzione è come sempre il rimedio migliore, bastano alcuni minuti al giorno per mantenere sane le nostre orecchie.

 

Fonti:
– https://www.my-personaltrainer.it/benessere/pulizia-delle-orecchie.html
http://www.cure-naturali.it/igiene-personale/2663/pulizia-orecchie-metodi-e-consigli/7146/a
https://viverepiusani.it/modo-giusto-pulire-orecchie/
https://www.pazienti.it/news-di-salute/perche-non-si-dovrebbero-pulire-le-orecchie-con-cotton-fioc-23022017

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Approfondimenti

Domande e Risposte

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Social Media