Acustica

Troppo rumore? Benefici dei tappi antirumore per le orecchie

rumore

Il rumore continuativo o anche occasionale può spesso compromettere una buona qualità di vita e soprattutto la salute del nostro apparato uditivo.
A darci, in questo caso, una mano ci sono dei validi dispositivi che vengono chiamati tappi auricolari anti-rumore. In commercio ne esistono vari tipi a seconda dell’esigenza del singolo consumatore.

  • Tappi in schiuma sono i più comuni ed economici
  • Tappi in silicone sono più rigidi e modellabili
  • Tappi per nuotatori sono tappi rigidi che isolano l’orecchio esterno dall’acqua
  • Tappi su misura sono realizzati per alcune categorie di lavoratori sottoposti ad un rumore costante e elevato che può compromettere la capacità uditiva.

Indicazioni

I tappi anti-rumore possono essere utilizzati in differenti circostanze. Qualunque sia lo scopo finale, essi vengono utilizzati per isolare il timpano dall’inquinamento acustico.

I tappi anti-rumore possono avere varie indicazioni:

  • Ridurre gli acufeni (il risultato purtroppo in questi caso è scarso);
  • Facilitare l’addormentamento e nei casi in cui via sia un sonno leggero;
  • Facilitare la concentrazione isolandosi dai rumori circostanti;
  • Prevenire le otiti nei nuotatori;
  • Prevenire danni acustici sui luoghi di lavoro.

tappi auricolari antirumore

Come utilizzare correttamente i tappi auricolari antirumore

Bisogna sempre tenere presente che con i tappi auricolari antirumore s’introduce un corpo estraneo nel condotto uditivo. È quindi fondamentale rispettare alcune semplici regole:

  • Lavare accuratamente le mani prima di inserire il tappo per evitare contaminazioni batteriche;
  • Nel caso il tappo fosse monouso, deve essere assolutamente gettato e non riutilizzato;
  • Il tappo va inserito con una leggera rotazione per non più di 15 mm all’interno dell’orecchio senza spingerlo in profondità;
  • La rimozione deve essere effettuata sempre ruotando ed estraendo delicatamente il tappo.

Inserendo il tappo troppo in profondità si rischia di spingere verso l’interno dell’orecchio il cerume creando un tappo che deve essere poi rimosso.
Il momento dell’estrazione del tappo è molto delicato in quanto, togliendolo troppo velocemente, si rischia di procurare un danno al timpano.

Controindicazioni a lungo termine

I tappi auricolari antirumore non dovrebbero essere utilizzati per periodi molto lunghi e ininterrottamente perché possono subentrare problemi a livello del canale uditivo.

L’uso continuativo potrebbe infatti determinare:

  • Formazione di tappi di cerume dovuti al fatto che il tappo blocca la naturale fuoriuscita del cerume verso l’esterno;
  • Possibili otiti o infiammazioni del condotto uditivo;
  • Reazioni allergiche al materiale del tappo;
  • Lacerazioni dell’orecchio esterno soprattutto con quelli rigidi.

Tappi auricolari antirumore più adatti

Oltre ad essere comodi, i tappi auricolari antirumore devono aderire perfettamente al canale uditivo per garantire la massima protezione dai rumori esterni.

I tappi ideali devono avere le seguenti caratteristiche per rispondere alle esigenza del consumatore:

  • Devono essere delicati e non irritare le orecchie;
  • Riciclabili;
  • Non infiammabili;
  • Anallergici;
  • Sicuri;
  • Igienici ed economici;
  • Adatti per tutte le dimensioni del canale auricolare.
Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter