Colesterolo

A cosa serve il Coenzima Q10? È davvero un alleato per il colesterolo

Coenzima Q10 e colesterolo

Studi scientifici hanno svelato l’esistenza di un possibile legame tra Coenzima Q10 e colesterolo. Scopriamo a cosa serve questa molecola e perché potrebbe aiutare a promuovere la buona salute cardiovascolare.

Il Coenzima Q10 è prodotto in tutte le cellule del nostro organismo, e per questo viene chiamato “ubichinone” (dal latino ubi, ovunque). A cosa serve questa molecola? Ed è vero che esiste un legame fra Coenzima Q10 e colesterolo?

Lactoflorene colesterolo

Coenzima Q10: a cosa serve nei mitocondri

Prima di parlare del legame tra Coenzima Q10 e colesterolo è interessante capire perché questa molecola viene prodotta da tutte le nostre cellule attraverso un meccanismo molto controllato.

La sua sintesi coinvolge i mitocondri, le “centrali energetiche” della cellula, dove svolge anche una delle sue funzioni principali. Ecco la prima risposta alla domanda “a cosa serve il coenzima Q10”: partecipa ai processi che portano alla produzione di ATP, la forma di energia da cui dipende la maggior parte delle funzioni cellulari.

Coenzima Q10: a cosa serve nelle membrane

Il coenzima Q10 è poi presente anche in quasi tutte le membrane cellulari. A cosa serve? Partecipa alla regolazione del metabolismo, alla comunicazione cellulare e alla proliferazione delle cellule. Inoltre svolge un’azione antiossidante che aiuta a neutralizzare i radicali liberi; per questo molti problemi di salute in cui è coinvolto lo stress ossidativo sono associati alla sua diminuzione.

Coenzima Q10 e colesterolo

A cosa serve il coenzima Q10: gli integratori

Date le sue funzioni, l’assunzione di coenzima Q10 viene proposta contro diversi disturbi. È per esempio consigliata contro gli effetti dell’invecchiamento. Inoltre, è uno dei principi attivi contenuti in integratori per la salute cardiovascolare. L’uso di questi prodotti si basa anche su studi che hanno analizzato il legame tra coenzima Q10 e colesterolo. Proprio durante la terza età, per esempio, è stata rilevata un’associazione tra le concentrazioni di coenzima Q10 e di colesterolo.

Ecco alcuni risultati che suggeriscono l’esistenza di un legame tra coenzima Q10 e colesterolo

  • Esiste un legame tra coenzima Q10 e colesterolo “cattivo” – in particolare, con la sua ossidazione, associata alla formazione delle placche aterosclerotiche;
  • Bassi livelli di coenzima Q10 e colesterolo alto sono associati a rigidità delle arterie. Quest’ultima può essere migliorata grazie a integratori di coenzima Q10;
  • Nei pazienti con sindrome metabolica esiste un legame tra assunzione combinata di monacolina K più coenzima Q10 e colesterolo totale e cattivo;

Coenzima Q10 e colesterolo: un aiuto contro gli effetti collaterali delle statine

Infine, coenzima Q10 e colesterolo sono indirettamente legati dagli effetti collaterali dei farmaci più utilizzati per tenere sotto controllo la colesterolemia, le statine.

Queste molecole possono compromettere il buon funzionamento dei muscoli scheletrici. Tale effetto sembra dipendere proprio dalla riduzione del coenzima Q10, e l’assunzione combinata di questa molecola e di selenio permette di ridurne i suoi sintomi (dolori muscolari, debolezza, crampi e affaticamento). Anche il muscolo cardiaco potrebbe risentire dell’assunzione di statine, e anche in questo caso l’assunzione di coenzima Q10 sembra potenzialmente utile.

Coenzima Q10, un alleato per il cuore

I benefici di questa molecola per il cuore sembrano però andare anche oltre il legame tra coenzima Q10 e colesterolo. Infatti la sua assunzione è stata associata anche alla riduzione dei trigliceridi e della pressione. I presupposti perché dimostri di essere un alleato della salute cardiovascolare non mancano: ulteriori studi permetteranno di confermarlo.

Fonti articolo:
. Hernández-Camacho JD. Coenzyme Q10 Supplementation in Aging and Disease. Front Physiol. 2018; 9: 44. doi: 10.3389/fphys.2018.00044
. Magno S et al. LDL-cholesterol lowering effect of a new dietary supplement: an open label, controlled, randomized, cross-over clinical trial in patients with mild-to-moderate hypercholesterolemia. Lipids Health Dis. 2018; 17: 124. doi: 10.1186/s12944-018-0775-8
. Mazza A et al. Effect of Monacolin K and COQ10 supplementation in hypertensive and hypercholesterolemic subjects with metabolic syndrome. Biomed Pharmacother. 2018 Sep;105:992-996. doi: 10.1016/j.biopha.2018.06.076
. Ryan M. Allen RM and Vickers KC. Coenzyme Q10 Increases Cholesterol Efflux and Inhibits Atherosclerosis through microRNAs. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 2014 Sep; 34(9): 1795–1797.doi: 10.1161/ATVBAHA.114.303741
. Saini R. Coenzyme Q10: The essential nutrient. J Pharm Bioallied Sci. 2011 Jul-Sep; 3(3): 466–467. doi: 10.4103/0975-7406.84471
. Sharifi N et al. The effects of coenzyme Q10 supplementation on lipid profiles among patients with metabolic diseases: a systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials. Curr Pharm Des. 2018 Apr 5. doi: 10.2174/1381612824666180406104516

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Approfondimenti

Domande e Risposte Glossario

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Social Media

Lactoflorene Colesterolo

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >