Lifestyle

Cosa sono i parabeni?

Cosa sono i parabeni, dove sono contenuti e quali effetti hanno sull’organismo sono informazioni importanti da assimilare per evitare possibili ripercussioni negative sulla propria salute, ma anche preoccupazioni eccessive.

All’interno di molti prodotti di uso quotidiano si possono trovare delle sostanze conservanti utili ad evitare la proliferazione di agenti patogeni: ecco che cosa sono i parabeni usati nei cosmetici come creme e deodoranti, oltre che in alcuni farmaci e alimenti che si consumano ogni giorno
Nei cosmetici come creme e deodoranti, oltre ad alcuni farmaci e alimenti che consumiamo quotidianamente, vengono aggiunti i parabeni: essi si presentano come sostanze conservanti la cui funzione risiende nell’evitare la proliferazione di agenti patogeni.

I parabeni li troviamo anche in natura in quanto prodotti sia da alcune piante, come ad esempio i mirtilli, le fragole, le carote e le olive, sia da alcuni batteri, con la stessa funzione di difesa dagli agenti patogeni.

Secondo alcuni studi, queste sostanze hanno effetti negativi sulla pelle e sul nostro organismo.
I parabeni che si ritrovano nei cosmetici, penetrando nella pelle, potrebbero comportarsi come degli ormoni e dunque favorire il tumore al seno o ridurre la fertilità maschile, come ipotesi dedotte da alcuni studi e ricerche,.

Altri invece, come il metilparabene, peggiorano gli effetti che il sole provoca alla pelle, aumentando lo stress ossidativo e la morte cellulare. Altri ancora concorrono nello sviluppo di allergie rare, eczemi, orticarie e broncospasmi.

L’Unione Europea ha vietato l’utilizzo di isopropilparabene, isobutilparabene, fenilparabene, benzilparabene, ed ha imposto un limite di concentrazione per altre tipologie di parabeni come il metilparabene e l’etilparabene, che non possono superare lo 0,4% (0,8% se considerati insieme). Per il butilparabene e il propilparabene sono ammessi valori massimi, sia singolari che totali, pari allo 0,14%. Questi ultimi sono vietati nei cosmetici che vengono applicati, senza effettuare precedentemente un risciacquo, sulla pelle delicata, che solitamente aderisce al pannolino, dei bambini fino ai 3 anni di età.

Si raccomanda sempre di leggere con attenzione le etichette degli ingredienti dei prodotti utilizzati per essere informati su quali sono i parabeni presenti e in che quantità.

Video

Mbenessere TV

Approfondimenti

Domande e Risposte Glossario

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Social Media