Energia

Correre d’inverno: tutti i benefici ed i consigli per mantenere l’energia senza ammalarsi

correre d'inverno

Correre d’inverno, una sfida per restare in forma. Scopriamo tutti i benefici della corsa in inverno e i consigli per mantenersi in allenamento anche quando fa freddo.

Chi corre lo sa bene: i benefici che derivano dallo jogging sono innumerevoli. Ma se correre con il bel tempo è stimolante, per correre d’inverno, con il freddo, ci vuole molta forza di volontà, la giusta preparazione e l’attrezzatura giusta, per non ammalarsi o, peggio, infortunarsi e per mantenere alta l’energia vitale.

I benefici della corsa per mantenere l’energia

Sono numerosissimi i benefici per il fisico che derivano dal correre, al di là della perdita di peso. Quando si corre, l’ossigeno viene trasportato nei muscoli, con maggiore energia per tutto il corpo.

Ecco alcuni effetti positivi della corsa:

  • Correre è rilassante e aiuta il sonno
    La corsa è un’occasione per rilassarsi mettendo da parte tutti gli impegni, oltre che per stimolare la creatività grazie alla maggior quantità di ossigeno presente nell’organismo.
    Correndo regolarmente (almeno 4 ore prima di coricarsi), inoltre, migliora la qualità delle ore di sonno perchè si passa da una fase all’altra del sonno notturno in maniera più regolare. Ciò significa che ci si sente più risposati e pieni di energia al mattino.
  • Correre mantiene giovani e felici
    La corsa ci fa rilasciare endorfine e serotonina nel corpo, che rendono più felici e riducono l’ansia e la depressione. Inoltre le persone che corrono regolarmente per 30 minuti tre volte a settimana possono arrivare a ridurre la propria età biologica di qualche anno, con un aspetto più tonico grazie all’aumentata circolazione ed ossigenazione.
  • Correre rafforza il cuore e il sistema immunitario
    Gli studi dimostrano che correre regolarmente può ridurre il rischio di malattie cardiache di quasi la metà, poiché impegna il cuore a lavorare per far scorrere il sangue alla velocità necessaria, rafforzandolo.
    L’allenamento moderato, attorno ai 30 km a settimana, può inoltre migliorare anche il sistema immunitario. Per non indebolirsi bisogna fare attenzione alla dieta e al recupero.

correre d'inverno

Suggerimenti per correre d’inverno

  • Il riscaldamento prima di cominciare a correre
    Un buon riscaldamento è probabilmente la fase più importante della corsa, soprattutto quando fa freddo. Prima di cominciare la corsa è buona norma allenare le articolazioni di caviglie, piedi e ginocchia, che devono sopportare il carico maggiore. Fate dei movimenti anche per le braccia e per il bacino.
    Per evitare di raffreddarvi troppo velocemente, al termine della vostra sessione di corsa eseguite qualche minuto di stretching, con esercizi mirati per gambe, schiena, spalle e braccia. Un ottimo modo per contribuire all’elasticità di tutto il corpo.
  • L’abbigliamento per correre d’inverno
    L’abbigliamento è importantissimo quando si corre a basse temperature. Sono da privilegiare capi in tessuti tecnici, come la microfibra, che scaldano il corpo, ma permettono la traspirazione.
    Visto che all’inizio della corsa il corpo è freddo, ma dopo poco si riscalda, la regola base è quella di vestirsi a strati, con i capi più esterni (tipo pile o giacca) da togliere dopo che il corpo si è scaldato.
    Meglio scegliere capi aderenti, che non fanno entrare l’aria che, dissipando il calore corporeo, aumenta la sensazione di freddo.
    Rendetevi sempre ben visibili con colori sgargianti o fluorescenti, altrimenti utilizzate bande o dispositivi catarifrangenti.
    Mai dimenticarsi delle estremità, che vanno protette adeguatamente. Sì quindi a guanti in materiale tecnico, calze, scaldacollo e cappellino in lana o pile.
    È possibile correre anche con la pioggia, in questo caso vanno scelti capi impermeabili. È particolarmente divertente correre sulla neve, mentre evitate di farlo in presenza di ghiaccio per ovvi motivi di pericolosità.
    Attenzione anche alle scarpe: da utilizzare quelle con una suola che faccia una buona presa sul terreno ed ammortizzi sufficientemente l’impatto del piede.
  • Le ore migliori per correre d’inverno
    Scegliete l’orario in cui allenarvi. Spesso, in inverno, le ore pomeridiane regalano temperature quasi miti, rispetto a quelle molto rigide del primo mattino o della sera. Quindi, se potete, allenatevi durante le ore più calde.
  • L’alimentazione e i liquidi per correre
    Per correre in inverno senza ammalarsi è importante seguire anche la giusta alimentazione. Con il freddo, il corpo necessita di più energia, quindi fate il pieno di carboidrati e proteine, senza dimenticare di bere. Con il freddo si sente meno lo stimolo a bere, ma con lo sforzo fisico si perdono molti liquidi.
    Si perdono anche sali minerali, che vanno velocemente reintegrati. Anche durante la corsa in inverno non dimenticate di portarvi gli integratori alimentari di sali minerali, vitamina C e carboidrati, fondamentali per dare un apporto energetico prolungato nel tempo, garantendo un sostegno più duraturo all’attività fisica.
  • Il ritmo di allenamento
    In inverno è consigliato correre con andatura costante e regolare, per evitare momenti in cui si rallenta, o addirittura ci si ferma, in cui il sudore ristagna e si rischiano le patologie da raffreddamento, come sinusiti, bronchiti o tracheiti.
Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter