Energia

Vampate di calore e sbalzi umorali in menopausa: attenti al magnesio

vampate calore e menopausa

La menopausa coincide con la cessazione del periodo fertile della donna che si accompagna a una serie di cambiamenti che coinvolgono sia la sfera fisica sia psichica della donna. È importante sottolineare che si tratta di un cambiamento fisiologico e non di una malattia, va quindi affrontata con il massimo della serenità.
L’età in cui insorge la menopausa è molto variabile, ma si aggira fra i 50 e 55 anni ed è determinata dalla cessazione di attività delle ovaie che determina una diminuzione del livello di estrogeni e progesterone che, a sua volta, induce l’insorgenza di una sintomatologia tipica della menopausa. Generalmente il livello dei due ormoni diminuisce progressivamente già a partire dalla cosiddetta pre-menopausa che può durare anche 10 anni prima di arrivare alla menopausa vera e propria.

Sintomatologia della menopausa

I sintomi della menopausa sono molto variabili, non compaiono contemporaneamente e si manifestano in età diverse fino generalmente a scomparire.
Sono comunque tutti legati alla diminuzione dei livelli sia di estrogeni che progesterone e nell’insieme vengono denominati “sindrome del climaterio”.

I più comuni sono:

  • Vampate di calore;
  • Sudorazione notturna;
  • Ansia e irritabilità;
  • Insonnia;
  • Dolori muscolari soprattutto alle spalle, mani e braccia;
  • Aumento di peso;
  • Calo della libido;
  • Atrofia vaginale;
  • Secchezza vaginale;
  • Incontinenza urinaria;

vampate calore e menopausa

Come affrontare al meglio la menopausa

Ogni donna ha una sensibilità differente e quindi anche una sintomatologia più o meno evidente. Sicuramente il sintomo più frequentemente riferito è quello delle vampate di calore e della sudorazione notturna che compromettono spesso il riposo determinando affaticabilità e insonnia. In questo caso si può ricorrere a un apporto adeguato di Magnesio e Potassio, due sali minerali che svolgono funzioni importanti nel nostro organismo e che durante la menopausa possono avere bisogno di un’integrazione.

Importanza del Magnesio

Questo sale minerale è contenuto per circa l’80% a livello delle ossa mentre solo una piccola percentuale si trova nel plasma e a livello extracellulare.
Svolge importanti funzioni quali:

  • Contribuire alla salute delle ossa contrastando l’insorgere dell’osteoporosi;
  • Interviene nei meccanismi di produzione energetica all’interno delle cellule;
  • Regola l’eccitabilità delle cellule nervose e muscolari;
  • Interviene sulla regolazione del sistema neurovegetativo.

Durante il periodo della menopausa risulta particolarmente utile la sua integrazione in quanto riduce notevolmente le vampate di calore e migliora l’umore riducendo l’ansia e favorendo il riposo notturno. Insieme a un’integrazione di calcio, favorisce la rigenerazione dell’osso prevenendo l’osteoporosi.
Risulta efficace anche per combattere i dolori muscolari che spesso si accompagnano a crampi notturni.
Esistono in commercio numerosi integratori a base di magnesio, è importante scegliere il sale di magnesio che garantisca un suo corretto assorbimento. Generalmente è meglio preferire i sali cosiddetti organici (pidolato, orotato) che vengono meglio assorbiti a livello intestinale.

Spesso il magnesio viene associato anche ad un altro sale minerale fondamentale che è il potassio. Anch’esso risulta importantissimo tanto che una sua grave carenza può compromettere l’attività cardiaca. I due sali sono strettamente correlati in quanto il magnesio consente alle cellule di poter mantenere al loro interno una corretta percentuale di potassio.
Durante la menopausa, con le vampate di calore e con l’eccessiva sudorazione, si può manifestare una perdita di potassio che deve quindi essere reintegrato. Anche il potassio regola l’attività energetica delle cellule e quindi risulta utile per diminuire il livello di stanchezza, favorire una migliore concentrazione e ridurre crampi notturni e dolori muscolari. È importante anche sottolineare infine che alti livelli di sodio abbassano i livelli di potassio e quindi è importante ridurre l’apporto di sale anche per prevenire un’eventuale ipertensione che si può manifestare durante la menopausa.

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter