Intestino

Fermenti lattici per la salute intestinale e candida

fermenti lattici e candida

Il nostro sistema digestivo ospita almeno 500 specie batteriche diverse. Idealmente l’85% dei batteri presenti è vantaggioso per la nostra salute, mentre il restante 15% sono ceppi patogeni. Questi batteri vivono in un delicato equilibrio che può essere sconvolto da una molteplicità di fattori (farmaci, stress, alimentazione, etc) e che, a sua volta, favorisce il funzionamento di un ampio ventaglio di attività, da quelle intestinali a quelle immunitarie.

Mantenere in equilibrio le diverse specie di batteri che compongono la flora intestinale è particolarmente importante. Le conseguenze sanitarie di un intestino dominato da batteri patogeni sono molte: diarrea, stitichezza, eccessivo gas, gonfiore, allergie, eczema, intestino irritabile o infiammato, calcoli renali, infezioni alle orecchie, infezioni da Candida e così via.

Lactoflorene plus fermenti

Cosa sono le infezioni da Candida

La candidosi, detta anche moniliasi, è un’infezione delle mucose causata da un fungo di genere Candida, la cui specie più comune viene definita albicans. La Candida albicans è un fungo generalmente innocuo e fisiologicamente presente sulla mucosa del cavo orale, nella porzione terminale dell’intestino e sulla mucosa vaginale. La sua presenza non provoca alcun sintomo o fastidio in quanto viene tenuta sotto controllo dal nostro sistema immunitario e dai lactobacilli, “batteri buoni” che ci proteggono dalla proliferazione di microrganismi patogeni.

In determinate circostanze (come per esempio: un calo delle difese immunitarie, alterazioni della flora batterica conseguenti a una cura a base di antibiotici, una dieta squilibrata, etc) questo fungo può però proliferare in maniera eccessiva, scatenando l’infezione sia nell’apparato genitale (candidosi vaginale) sia nel cavo orale (mughetto).

La candidosi vaginale è la forma più comune tra i due tipi d’infezione e si stima che circa due terzi delle donne in età fertile abbiano avuto un episodio di candidosi vaginale nell’arco della propria vita, facendo i conti con sintomi fastidiosi, come prurito, bruciore e perdite biancastre.

Cause della candida

 La candida può essere causata da alcune situazioni particolari, come per esempio:

  • Gravidanza. Durante la gravidanza aumentano i livelli ormonali nell’organismo femminile e – di conseguenza – quelli del glicogeno, uno zucchero presente nell’epitelio femminile. La Candida trova in questo zucchero un alleato per il suo sviluppo.
  • Stitichezza. Se si soffre di stitichezza il fungo intestinale può proliferare notevolmente e, per contiguità tissutale, può risalire alla vagina.
  • Stress. Quando si è stressati, si abbassano le difese naturali dell’organismo e questo può essere uno dei fattori che facilitano il “risveglio” della candida.
  • Utilizzo di prodotti intimi troppo aggressivi. La Candida può essere causata anche da prodotti per l’igiene intima troppo forti, in grado di alterare il normale equilibrio dell’ecosistema vaginale.
  • Abbigliamento troppo stretto. Anche indossare indumenti intimi prodotti con fibre sintetiche o pantaloni troppo stretti può modificare il pH vaginale e favorire l’infezione.
  • Diabete. Questo disturbo aumenta il fenomeno della glicosuria (presenza di zucchero nelle urine). L’espulsione di urine ricche di zucchero creano il substrato nutritizio per la proliferazione del fungo in sede vaginale.
  • Dieta scorretta. Un elevato consumo di bevande alcoliche, caffè, cioccolato, oltre a conservanti e coloranti, può peggiorare la situazione.

Rimedi alla candidosi

L’infezione da Candida viene trattata con farmaci antimicotici, somministrati sotto consiglio del proprio medico.

Per accelerare la guarigione, mentre ci si sottopone a cure tradizionali a base di farmaci è possibile rinforzare il corpo in maniera naturale, usando fermenti lattici vivi e sfruttando i benefici di alcune erbe e piante, assunte sotto forma di tisane, pomate, impacchi o creme. Tra queste, possiamo trovare:

  • Camomilla e malva, efficaci grazie al loro potere sfiammante;
  • Aloe vera, per ridurre prurito e donare senso di freschezza grazie alle sue proprietà rinfrescanti;
  • Tea tree oil, un olio essenziale ideale per lavande vaginali;
  • Tisane al finocchio e all’anice che favoriscono la diuresi;

fermenti lattici e candida

I fermenti lattici: il primo soccorso per l’intestino contro la candida

Un altro efficace rimedio per prevenire fastidi che derivano da disbiosi intestinale, come la candidosi, consiste nell’assumere fermenti lattici ad azione probiotica in grado di integrare e arricchire la flora intestinale batterica, il cui equilibrio aiuta a difendersi da queste fastidiose infezioni.

I fermenti lattici sono “batteri buoni” che per fermentazione di zuccheri solubili, danno come prodotto finale l’acido lattico, una sostanza a pH acido. All’interno della categoria dei fermenti lattici si trovano anche i probiotici, degli organismi vivi che riescono a tenere sotto controllo l’intero apparato intestinale, concorrendo al miglioramento della funzionalità del colon, alla produzione di vitamine, difendendo l’intestino dall’aggressione di batteri patogeni e creando un ambiente sfavorevole alla loro proliferazione. In questa categoria di probiotici troviamo, fra gli altri: il Lactobacillus casei, Lactobacillus acidophiluss, Bifidobacterium lactis, Lactobacillus delbrueckii subsp. bulgaricus, Streptococcus thermophilus.

Tra i ceppi più indicati in caso di candidosi, ma anche di dermatiti, vaginosi, infezioni alle vie urinarie, disturbi della pelle e cistiti, ritroviamo il Lactobacillus acidophilus e Lactobacillus bulgaricus.

Per prevenire la candidosi – sia dopo il trattamento di un episodio acuto sia negli intervalli tra trattamenti successivi delle forme ricorrenti – può essere utile quindi avvalersi di prodotti probiotici specifici, in grado di ripristinare una microflora endogena favorevole, che rappresenta la migliore difesa nei confronti di possibili recidive. A livello della parete vaginale – così come nell’intestino – infatti, la mucosa ospita una flora batterica che offre un’importante barriera alle infezioni. Circa il 90% dei microrganismi presenti nell’ecosistema vaginale sano della donna in età fertile è costituito da lactobacilli, che ne mantengono il pH a valori tipicamente acidi (3,5-4,5) e lo proteggono da colonizzazioni micotiche e batteriche potenzialmente dannose.

Pertanto, prodotti probiotici a base di lactobacilli, sono particolarmente indicati per ripristinare l’equilibrio dell’ecosistema vaginale ma anche per prevenire in modo naturale l’insorgenza della candidosi.

La dieta per la candida

L’aiuto di particolari ceppi probiotici assunti sotto forma di integratori alimentari non è però sufficiente se si continua a seguire una dieta scorretta, che può alterare l’equilibrio e la composizione della flora batterica, contribuendo a favorire le recidive della candida.

  • Cibi da evitare per la candida. In genere si consiglia di ridurre drasticamente i cibi ricchi di zuccheri semplici, come dolciumi, gelati, bibite zuccherine, così come i cibi lievitati, perché nutrono il fungo e ne favoriscono la moltiplicazione.
  • Cibi da assumere per la candida. Meglio privilegiare alimenti come riso e pasta integrale (che contengono zuccheri complessi), verdura, legumi, frutta, uova, pesce, carne e olio d’oliva.

 

Fonti dell’articolo: 

Vicariotto F, Del Piano M, Mogna L, Mogna G. Effectiveness of the association of 2 probiotic strains formulated in a slow release vaginal product, in women affected by vulvovaginal candidiasis: a pilot study. J Clin Gastroenterol. 2012 Oct;46 Suppl:S73-80. doi: 10.1097/MCG.0b013e3182684d71.

Hager CL, Ghannoum MA. The mycobiome: Role in health and disease, and as a potential probiotic target in gastrointestinal disease. Dig Liver Dis. 2017 Nov;49(11):1171-1176. doi: 10.1016/j.dld.2017.08.025. Epub 2017 Oct 4.

Ohshima T, Kojima Y, Seneviratne CJ, Maeda N. Therapeutic Application of Synbiotics, a Fusion of Probiotics and Prebiotics, and Biogenics as a New Concept for Oral Candida Infections: A Mini Review. Front Microbiol. 2016 Jan 25;7:10. doi: 10.3389/fmicb.2016.00010. eCollection 2016.

Matsubara VH, Bandara HM, Mayer MP, Samaranayake LP. Probiotics as Antifungals in Mucosal Candidiasis. Clin Infect Dis. 2016 May 1;62(9):1143-53. doi: 10.1093/cid/ciw038. Epub 2016 Jan 29.

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter