Intestino

I benefici del coenzima Q10 per fare sport e attività fisica

q10 benefici

Il coenzima Q10 è una molecola organica sintetizzata dal nostro corpo e parzialmente assimilata attraverso l’alimentazione. È fondamentale per il nostro organismo: si trova, infatti, in tutte cellule, (si dice che ha distribuzione ubiquitaria da cui il termine ubiquinone), ma è maggiormente concentrata in cuore, cervello, reni, pancreas e muscoli. Ha un ruolo molto importante soprattutto durante l’attività sportiva.

q10 sport

Benefici del coenzima Q10

Agisce favorevolmente su più aspetti del nostro organismo, in particolare:

  • Svolge un’azione anti-ossidante quindi aiuta nella lotta ai radicali liberi alla base dell’invecchiamento cellulare
  • Rafforza il sistema immunitario
  • Contrasta stanchezza e astenia (sensazione di esaurimento fisico)
  • Regola i livelli di colesterolo e lo protegge dall’ossidazione, responsabile nel tempo della formazione delle placche e quindi dell’arteriosclerosi
  • Stimola il metabolismo portando a bruciare un maggiore quantitativo di grassi immagazzinati
  • Presenta un’azione anti-ipertensiva, ossia contrasta elevati livelli di pressione sanguigna
  • Contrasta la stanchezza aumentando l’energia disponibile per le cellule

Grazie ai suoi molteplici benefici il coenzima Q10 è utilizzato per prevenire patologie importanti come le cardiopatie, il diabete, l’ipertensione e le patologie neuro generative.

Coenzima Q10 e sport

 Per chi pratica sport, il coenzima Q10 è inoltre particolarmente indicato. Vediamo dettagliatamente i benefici che lo sportivo può trarre dall’assunzione di questa sostanza:

  • Migliora le prestazioni atletiche
  • Riduce la sensazione di fatica
  • Mantiene una buona efficienza fisica
  • Ha una marcata azione anti-ossidante con evidenti riduzioni delle concentrazioni ematiche dei radicali liberi prodotti soprattutto durante l’esercizio fisico
  • Migliora la tolleranza allo sforzo
  • Facilita il recupero muscolare e lo smaltimento dell’acido lattico
  • Sostiene il funzionamento cardiaco (aumenta l’energia delle cellule cardiache, riducendone lo stress ossidativo e determinando un’azione vasodilatatrice, incrementa la circolazione cardiovascolare apportando maggior energia, indispensabile per l’efficienza del muscolo cardiaco).

Dove si trova 

Il coenzima Q10 deve essere presente nell’organismo in quantità adeguate. Generalmente il suo consumo è compensato con l’autoproduzione dell’organismo e con l’alimentazione. Lo troviamo in alcuni cibi quali:

  • carne di manzo
  • salmone
  • tonno
  • soia
  • spinaci
  • cereali integrali
  • arachidi
  • noci
  • pollo
  • uova

A volte però per motivi patologici o fisiologici, come il passare degli anni, a causa dell’assunzione di alcuni farmaci o in seguito ad un’alimentazione sbagliata si può determinare un calo del coenzima Q 10 nel nostro organismo. Per esempio, le statine, farmaci utilizzati per ridurre i livelli di colesterolo, riducono i livelli plasmatici del coenzima Q10. A loro volta bassi livelli di Q10 aumentano gli effetti collaterali delle statine. Ecco allora che si rende necessaria un’assunzione integrativa di Q10 che può aiutare a prevenire e ad affrontare questa mancanza.

Come usare il Coenzima Q10

Il Coenzima Q10 è normalmente utilizzato a dosaggi compresi tra i 30 e i 100 mg al giorno, anche se talvolta sono consigliati quantitativi più elevati. Si assume durante i pasti, possibilmente ricchi di una buona fonte di grassi, per favorirne un assorbimento migliore.

Si trova in commercio sotto forma di capsule o da solo o abbinato ad altri elementi come la vitamina E che ne incrementa il deposito nella cellula o la piperina che ne aumenta i livelli ematici. Raramente e in corrispondenza di dosi superiori i 200 mg giornalieri, il coenzima Q10 è stato associato alla comparsa di nausea, diarrea, mal di testa.

Bisogna prestare attenzione alla possibilità d’interazione con alcune categorie di farmaci tra cui farmaci anti-diabetici, beta-bloccanti, corticosteroidi e Doxorubicina, Warfarin o altri farmaci con effetto anticoagulante e Piperina. Infine per mancanza di studi al riguardo, l’assunzione di coenzima Q10 dovrebbe essere evitata durante la gravidanza e l’allattamento.

Salvo casi specifici, si può quindi dire che il coenzima Q10 è un alleato fondamentale contro la stanchezza, l’invecchiamento e alcune patologie cardiovascolari.

 

FONTI:
https://www.cure-naturali.it/articoli/alimentazione/nutrizione/coenzima-q-10-utilizzo-e-proprieta.html
https://www.humanitas.it/enciclopedia/integratori-alimentari/coenzima-q-10

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Approfondimenti

Domande e Risposte Glossario

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Social Media