Intestino

Verdure e ortaggi autunnali: quali scegliere e come usarli

verdura autunno

Cosa offre l’orto in autunno? Una cesta di prelibatezze, colorate e ottime per la nostra salute. Ecco quali sono le migliori verdure autunnali e come consumarle.
Autunno: le giornate si raffreddano progressivamente, le foglie degli alberi ci deliziano, passando dal verde alle rosso, giallo e arancione. Un cambiamento che non solo riesce a portare allegria alle giornate autunnali, ma ci ricorda anche l’importanza di includere cibi colorati nella nostra dieta quotidiana.

Lactoflorene DIFESA ADULTI

 

Gli antiossidanti, infatti, si trovano in una vasta gamma di alimenti, in particolare frutta e verdura dai colori vivaci, che possono aiutare a prevenire i malanni di stagione. Mangiare bene può aiutare a rinforzare il sistema immunitario, messo a dura prova durante le stagioni fredde. Per questo, nella dieta non devono mai mancare scorte di minerali e vitamine (in particolare, zinco, ferro, vitamine C, D eE).

E fare attenzione al movimento: è facile impigrirsi e preferire il divano durante le nebbiose giornate autunnali. Ma è proprio in questa stagione che bisogna essere più attivi e fare attività motorie come: camminare, andare in bicicletta e fare sport. I raggi del sole saranno più deboli, il che significa che si può trascorrere più tempo al sole diretto senza il rischio di scottature e facendo scorta di vitamina D, ma senza scordare di mettere il filtro di protezione solare. Ebbene, con la giusta attività fisica e una dieta varia e sana, si può fare molto per il proprio benessere nella stagione autunnale: ma quali sono le verdure autunnali? Quali proprietà hanno? E perché preferirle alle altre fuori stagione, ma che si trovano ugualmente nel reparto ortofrutta del supermercato? Di seguito, tutte le risposte.

Perché mangiare secondo le stagioni?

Mangiare stagionalmente non solo è un bene per la salute, ma anche per il pianeta Terra e per il vostro portafogli. Infatti, è probabile che se il prodotto sia in stagione, possa essere coltivato senza ulteriore riscaldamento o protezione (come i pesticidi); abbia un sapore migliore perché è il periodo dell’anno in cui il cibo è nella sua forma ottimale e così si possono sostenere i produttori locali, scegliendo verdura a km zero.

ortaggi autunnoLe verdure autunnali per il benessere

Quali sono gli ortaggi autunnali? Eccoli qui sotto.

Carota

Le carote sono una vera e propria miniera di betacarotene: per farvi un’idea, per ottenere la stessa quantità di betacarotene di una porzione media di carote, dovreste mangiare 670 pere! La vitamina A è una delle più importanti per il mantenimento di pelle e denti sani. È anche un nutriente molto importante per la salute della vista, in particolare per la visione notturna. Il betacarotene, infatti, fornisce protezione contro la degenerazione maculare, la principale causa di cecità negli anni senili. In autunno è possibile unirla ad altri ortaggi per creare gustose vellutate.

Pastinaca

La pastinaca è un ortaggio autunnale che sta cominciando a diffondersi solo ora in Italia. Simile a una carota, è una buona fonte di fibre e sebbene abbia un sapore dolce, una porzione media contiene solo 51 calorie. La pastinaca è ricca di acido folico: questa è una vitamina B essenziale per il sistema nervoso e il corretto funzionamento del cervello. È anche necessario per la crescita e la riproduzione delle cellule del corpo ed è vitale per il sano sviluppo del feto. La pastinaca è anche una fonte di vitamina C e potassio. Il potassio, proprio come il sodio, è necessario per mantenere l’equilibrio dei fluidi del corpo e la corretta funzione muscolare e nervosa. Se non l’avete mai mangiata, provatela nella zuppa o arrostita al forno a rondelle condita con un filo di miele.

Rapa rossa o barbabietola

La rapa rossa o barbabietola è una delle verdure autunnali maggiormente povere di calorie, ma ricca di sali minerali e vitamine. Questo la rende preziosa per la salute dell’apparato scheletrico e fondamentale per regolare la digestione e la motilità intestinale. Per consumarla, si può farne un purè, insaporito da della cipolla saltata in padella con un filo d’olio d’oliva, oppure arrostita a fette nel forno, oppure in zuppa. L’idea originale? Fatene una purea, aggiungete due cucchiai di ricotta e poi condite la pasta, che magicamente diventerà rosa e molto squisita.

Zucca

La zucca è l’ortaggio principe dell’autunno, vuoi anche per la festa di Halloween. Quella commestibile è una fonte di vitamina A, in particolare di betacarotene, una potente vitamina antiossidante. Poiché è in gran parte composta di acqua, la zucca ha un contenuto calorico molto basso, una porzione media contiene circa 10 calorie.La zucca è un ortaggio molto versatile: ottima nella zuppa o al forno, è davvero insuperabile nei risotti e nelle torte.

Radicchio rosso

Questo tipo d’insalata è caratterizzato dal tipico sapore amarognolo. Ciò è indice di benefici per il fegato: con il suo mix di vitamine e minerali, ha ottime proprietà depurative e digestive. Inoltre, la presenza di antociani è un toccasana per la prevenzione delle malattie cardiovascolari, mentre il triptofano placa il sistema nervoso, contrastando l’insonnia. Ottimo a crudo in insalata, è perfetto anche nei risotti. 

Cavolfiore

Il cavolfiore è un altro tipico ortaggio autunnale, della famiglia delle crucifere. Ricco d’acqua (su 100 gr, 92 sono di acqua), è una buona fonte di fibre, ma soprattutto contiene un gruppo di sostanze note come glucosinolati, utili nella prevenzione di malattie degenerative come il cancro: infatti, aiutano a proteggere le cellule dai danni legati all’invecchiamento e hanno effetti antinfiammatori, antivirali e antibatterici. Il cavolfiore è buono in tutte le versioni: a crudo, in padella, nel minestrone, gratinato e anche bollito.

Verza

La verza o cavolo – verza fa parte anch’essa della famiglia delle crucifere. Naturalmente ricca di vitamine e minerali, è indicata per combattere la stipsi. Pare che le sue proprietà nutrizionali siano potenti anche nell’alleviare problemi respiratori (asma o in caso di bronchite) e nel curare patologie della pelle, come eczemi. In cucina, sono ideali da mangiare crude, ma anche stufate in pentola.

Finocchio

Il finocchio è un ortaggio autunnale o molto amato o mal sopportato, per via del suo sapore forte, tendente all’anice o alla liquirizia. Però sono innegabili le sue proprietà digestive: imbattibile è la tisana al finocchio se non avete digerito bene a pranzo o a cena. Inoltre, il selenio, minerale presente nel finocchio, può aiutare a prevenire le infiammazioni e così a ridurre l’insorgenza di neoplasie. Per consumarli, sono ottimi a crudo, in insalata o come pinzimonio, ma anche cotti in padella con un filo d’olio.

Fonti:
https://www.nutrition.org.uk/healthyliving/seasons/autumn.html
heart.org/HEARTORG/Conditions/More/MyHeartandStrokeNews/Seasonal-Produce—Fall-and-Winter_UCM_444862_Article.jsp?appName=MobileApp
https://nutritionfoundation.org.nz/nutrition-facts/nutrition-a-z/Nutrition-in-Autumn
https://www.bordbia.ie/lifestyle/information/fruit-vegetables/autumn-vegetables/

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Approfondimenti

Domande e Risposte Glossario

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Social Media