Lifestyle

Eucalipto, lavanda o cedro? Scopri il tuo olio essenziale per l’estate

lavanda-olio-essenziale

In estate quando le temperature diventano afose, per trovare ristoro, spalanchiamo le finestre di casa, sottovalutando un problema assai sgradevole: gli insetti. Gli insetti approfittano della stagione del sol leone, per riempire i nostri corpi di morsi e punture. Le zone più colpite sono testa, braccia e gambe, che manifestano la presenza di uno o più ponfi. Di solito a causare il ponfo è la saliva o il pungiglione dell’insetto. Per allontanare zanzare e insetti sgraditi dalle nostre case, è possibile utilizzare eucalipto, cedro e lavanda in oli essenziali da diffondere nell’ambiente insieme a metodi naturali e privi di sostanze chimiche.

Inoltre, questi oli essenziali dagli aromi tipicamente estivi possono essere diffusi negli ambienti casalinghi anche al di fuori della stagione per rivivere i profumi della bella stagione tutto l’anno.

Vapo essentia casa

Punture di insetti: come prevenirle

Tra gli insetti più temuti della stagione estiva ci sono le zanzare, le mosche, i moscerini, le api, i tafani, le vespe, i calabroni, le pulci e le cimici. Per risolvere il problema, è possibile ricorrere ai tanti rimedi naturali che permettono di tener lontani gli animali e far passare la puntura.

Gli oli essenziali, per esempio, estratti da piante e alberi, quando sono biologici, spremuti a freddo e non sono addizionati da solventi chimici o sostanze di sintesi, sono ottimi repellenti e pesticidi naturali. Sono, infatti, molto utili nella prevenzione delle punture d’insetti e nella cura nei casi di morsi e punture. Possono essere usati in diffusori a caldo, freddo o a ultrasuoni, diluendo due gocce in poca acqua, oppure mescolati alla cera dei lumini che tanto spesso nelle sere d’estate allietano le ore all’aperto.

lavanda-olio-essenziale

Gli oli essenziali per l’estate

Olio essenziale di eucalipto

L’eucalipto è una pianta nota per il suo effetto balsamico sulle infiammazioni delle vie respiratorie. L’eucalipto è un albero sempreverde dalle foglie bluastre e tronco grigio originario dell’Australia che può raggiungere i 100 m di altezza, mentre sulle coste centrali e meridionali italiane arriva ai 30 metri circa.

Il nome botanico è Eucalyptus globulus ed è noto per essere il cibo prevalente dei koala. Se ne utilizzano le foglie da cui si ricavano infusi, polvere e oli essenziali.

L’applicazione esterna di unguenti, creme o oli a base di eucalipto sembra invece efficace per calmare i dolori reumatici. L’eucalipto, inoltre, è un ottimo pesticida naturale. Emana un forte odore di menta/erbaceo il quale lo rende un potente repellente contro zanzare, mosche, moscerini e falene.

Si utilizzano l’estratto o l’olio essenziale di eucalipto in preparazioni da sciogliere in bocca, da inalare, da spalmare o spray. È presente anche in collutori e dentifrici.

Olio essenziale di lavanda

Pianta repellente efficace contro falene, pulci, mosche e zanzare. La pianta può essere coltivata in giardino o nell’orto per allontanare gli insetti. È un ottimo metodo naturale e profumato per allontanare non solo le zanzare durante la stagione estiva, ma anche le tarme. Per avere invece il rimedio anti-zanzare sempre a portata di mano, ad esempio per una serata fuori casa, il consiglio è di bagnarsi con della rinfrescante acqua di lavanda. Se invece ormai il danno è fatto e siete stati punti dalle zanzare o da altri insetti, potete comunque provare ad alleviare il bruciore delle punture con l’olio essenziale di lavanda.

Olio essenziale di cedro

Anche il cedro ha un ottimo effetto contro gli insetti. Il suo olio essenziale, estratto dalla corteccia di alberi di cedro può esser aggiunto a della semplice acqua dentro uno spruzzino e la miscela ottenuta si può mettere su ogni genere di superficie, anche divani e materassi per evitare l’arrivo di cimici dei letti, acari, pulci e così via. Mescolando olio di cedro puro con altri tipi di oli naturali, come citronella, lavanda e cedro, si possono respingere le zanzare e creare un piacevole profumo da diffondere in casa.

Tre oli essenziali come rimedio alle punture di insetti

Le lozioni post puntura servono per alleviare il prurito ma anche per evitare fastidiose irritazioni e infezioni. La pelle punta dagli insetti è particolarmente sensibile e recettiva, è perciò molto importante prestare attenzione a quanto ci si spalmi sopra.

Per punture sparse e poco numerose si può applicare direttamente l’olio essenziale di lavanda o di eucalipto sulla pelle: si usa un batuffolo di cotone imbevuto di una sola goccia e si tampona la parte punta.

 

Fonti:

https://www.foxlife.it/2018/06/26/punture-morsi-insetti-prevenire-riconoscerecurare/

https://www.cure-naturali.it/articoli/rimedi-naturali/oli-essenziali/3-oli-essenziali-contro-gli-insetti.html

 

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

 

Video

Mbenessere TV

Approfondimenti

Domande e Risposte Glossario

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Social Media