Lifestyle

Come prendersi cura della pelle per ridurre l’effetto della chemioterapia

effetti della chemioterapia

È possibile prendersi cura della pelle per ridurre gli effetti della chemioterapia? Si, partendo dalla regola generale che in una situazione così delicata il consulto del medico curante o dello specialista è fondamentale per selezionare con attenzione i prodotti più adatti.

Le reazioni cutanee spesso sono soggettive e da trattare secondo necessità, ci sono però accorgimenti generali che è possibile prendere in considerazione in autonomia sia per quanto riguarda la routine dell’igiene personale che per i prodotti cosmetici da utilizzare che permettono di ridurre e contrastare gli effetti della chemioterapia e radioterapia sulla pelle.

Gli effetti collaterali della chemioterapia e radioterapia sulla pelle

Chemioterapia e radioterapia sono terapie utilizzate per trattare molti tipi di cancro. Questi percorsi terapeutici possono creare effetti collaterali più o meno gravi. Gli effetti della chemioterapia e radioterapia provocano delle tossicità cutanee che possono costituire un problema rilevante per molti pazienti oncologici.

I farmaci chemioterapici generano una rapida diminuzione dello spessore dell’epidermide e inibiscono la capacità di divisione e la mobilità dei cheratinociti, per questo motivo la rigenerazione epidermica risulta più lenta. Inoltre, la terapia agisce anche sulle fibre collagene ed elastiche del derma rendendola meno tonica.

Dopo poche settimane di terapia gli effetti sulla pelle possono essere principalmente:

  • aumento della sensibilità
  • disidratazione che porta a desquamazione
  • rash cutanei che si esprimono in rossori e prurito
  • follicolite che può portare a sfoghi

Invece per la radioterapia, oltre gli effetti collaterali sopracitati, può comparire anche una sorta di bruciatura/ustione nella zona trattata. La pelle risulta più scura, secca e in tensione, proprio come per una cicatrice.

effetti della chemioterapia

Come prendersi cura della pelle durante le terapie?

Prendersi cura della pelle per ridurre gli effetti collaterali delle terapie oncologiche parte da poche semplici, ma fondamentali indicazioni:

  • Detersione adeguata utilizzando acqua tiepida per evitare sbalzi termici che potrebbero risultare aggressivi
  • Preferire prodotti dermoaffini per la detersione, in modo tale da mantenere inalterato lo strato idrolipidico e non danneggiare l’epidermide
  • Fare bagni o docce rapide
  • Eliminare i prodotti a base di alcol come deodoranti o profumi. L’alcol è un agente disidratante e desquamante che potrebbe contribuire all’aggravarsi della disidratazione e desquamazione della pelle
  • Usare profumi con nullo o basso contenuto di allergeni
  • Escludere i detergenti contenenti SLS e SLES:tensioattivi ad azione detergente e schiumogeni che tendono a modificare troppo il ph della pelle e dare irritazioni
  • Prediligere i prodotti per pelli delicate e sensibili, la cui dicitura per essere dichiarata sottointende test clinici specifici
  • Utilizzare, nella stagione estiva, la protezione solare nelle zone esposte al sole (anche in città) e, nella stagione invernale, una crema viso con filtro solare.

I prodotti da utilizzare per contrastare gli effetti della chemioterapia

Le linee guida generiche sono scegliere prodotti con INCI privi di SLES, SLS, DEA, TEA, Boroltalco, Alluminio, coloranti, olii minerali.

È preferibile utilizzare prodotti con attivi dalle proprietà emollienti e nutrienti prediligendo quelli naturali e sicuri dalle comprovate caratteristiche.

Ecco alcuni esempi:

  • Burro di Karitè Spesso usato nell’industria cosmetica per sua alta percentuale di frazione insaponificabile (ad es. Triterpeni, tocoferolo, fenoli e steroli), che possiede potenti proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti. Studi dimostrano che il burro di karitè ha mostrato effetti anti-infiammatori attraverso l’inibizione di COX-2 e citochine.
  • Olio di jojoba è ampiamente usato in formule cosmetiche come creme solari e creme idratanti. Grazie all’alto contenuto di esteri di cera l’olio di jojoba è una buona opzione di riparazione per dermatosi con barriere cutanee alterate, come la dermatite seborroica, la dermatite eczematosa, dermatite atopica e l’acne. L’olio di jojoba ha anche un comprovato effetto anti-infiammatorio, con potenziali usi in una varietà di condizioni della pelle tra cui infezioni della pelle, invecchiamento della pelle e riparazione.
  • Olio di mandorle dolci dalle proprietà elasticizzanti ed emollienti è un prodotto dalla comprovata sicurezza data dal fatto che viene storicamente usato in gravidanza contro le smagliature.
  • Olio di semi girasole ricco di acido linoleico ed è stato usato per via topica nel trattamento della carenza di acidi grassi essenziali, invertendo rapidamente la malattia con il suo eccellente assorbimento transcutaneo. Diversi studi hanno anche suggerito che l’olio di semi di girasole ha proprietà anti-infiammatorie. L’acido linoleico è il principale lipide di cui è composto quest’olio, che si converte in acido arachidonico, che porta alla prostaglandina E2, un modulatore infiammatorio.
  • Estratto di Hamamelis Virginiana che ha proprietà antinfiammatorie e decongestionanti
  • Estratto di Camomilla anch’esso dalle proprietà lenitive e antinfiammatorie comparabile clinicamente all’attività dell’idrocortisone

Inoltre, gli estratti e gli oli vegetali (contenenti trigliceridi, fosfolipidi, FFA, composti fenolici e antiossidanti) possono agire sinergicamente con diversi meccanismi per contrastare gli effetti della chemioterapia: (i) promuovere l’omeostasi della barriera cutanea; (ii) attività antiossidanti; (iii) proprietà antinfiammatorie; (iv) proprietà antimicrobiche dirette e indirette (sovraregolazione dei peptidi antimicrobici); (v) promuovere la guarigione delle ferite; e (vi) proprietà anti-cancerogene. [1]

Fonti:

Pelle e chemioterapia http://www.oti-italy.com/2017/11/10/pelle-e-chemioterapia/

Anti-Inflammatory and Skin Barrier Repair Effects of Topical Application of Some Plant Oils [1] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5796020/

Skin barrier benefits of sunflower seed oil http://www.dermatologytimes.com/dermatology/skin-barrier-benefits-sunflower-seed-oil

Medicinal plants used in treatment of inflammatory skin diseases https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3834722/

Chemioterapia, effetti sulla cute https://www.vitadidonna.it/salute/prevenzione-tumori/chemioterapia-effetti-sulla-cute.html

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter