Mamma e bimbo

Gola infiammata e mal di gola? I nostri consigli

mal di gola nei bambini

Il mal di gola è molto comune durante il periodo autunnale e nei mesi invernali, soprattutto nei bambini, si tratta di una forma infiammatoria che può colpire laringe, faringe e tonsille. Nella maggior parte dei casi la guarigione è spontanea dopo 5/6 giorni. La febbre, che spesso accompagna questi episodi, non supera i 38 ed è il sintomo che il sistema immunitario è all’opera per combattere gli agenti patogeni.

Pumilene umidificatore

Le cause del mal di gola

Il mal di gola è causato da infezioni da virus e batteri oppure dal fumo, dallo smog, dall’abitudine a mantenere il clima nelle stanze in cui soggiorniamo troppo secco e caldo; ciò rende le vie respiratorie più soggette a infiammazione e disidratazione e diventano così un terreno più ‘fertile’ per virus, come quelli del raffreddore, e batteri. Quando il responsabile del mal di gola è un’infezione batterica (solitamente causata dal batterio Streptococco Beta-emolitico di gruppo A (SBEGA)), molto spesso va somministrato l’antibiotico indicato dal medico curante che può anche prescrivere un tampone faringeo per identificare la natura del mal di gola e la terapia migliore da seguire.

Come capire i sintomi del mal di gola nei bambini?

I sintomi più comuni del mal di gola nei bambini sono tosse stizzosa, voce rauca, bruciore alla gola, inappetenza. Se a questi sintomi, si aggiungono febbre alta, linfonodi del collo ingrossati, tonsille gonfie con le placche, allora ci sono molte possibilità che si tratti di una faringite batterica e in tal caso il pediatra somministrerà l’antibiotico per almeno 5 giorni. Se il bambino è piccolo e non è in grado ancora di esprimersi, un indicatore del dolore che prova in gola può essere il fatto che si porti spesso le manine all’interno della bocca, come se queste potessero aiutarlo ad alleviare il dolore.

Consigli per curare il mal di gola

In caso si tratti di una forma virale, gli antibiotici sono assolutamente inutili e può essere sufficiente un breve periodo di riposo e qualche rimedio naturale. In ogni caso è sempre indispensabile rivolgersi al pediatra o al medico curante prima di cominciare qualunque tipo di trattamento.

Ecco qui alcuni rimedi:

  • Somministrare cibi liquidi e tiepidi: È consigliabile optare per minestre e pastine non troppo calde, perché il calore potrebbe irritare la gola e i cibi solidi sono difficili da ingerire.
  • Sciogliere del miele nel latte: questo ha un effetto emolliente ed è sicuramente più piacevole, come sapore, rispetto a qualsiasi medicinale. Tra i “rimedi della nonna” è di certo il più conosciuto, e anche il più innocuo. Dona sollievo e non fa di certo male, ovviamente previo accertamento non vi siano intolleranze al lattosio.
  • Bere molto acqua: serve per mantenersi ben idratati in un momento in cui è più facilmente vulnerabile, inoltre l’acqua fresca dona immediato sollievo alla gola infiammata.
  • Umidificare gli ambienti: ambienti troppo caldi possono peggiorare la sintomatologia. Si consiglia di regolare il riscaldamento evitando gli eccessi e posizionare nelle stanze un umidificatore a caldo. Sono preferibili quelli che vaporizzano acqua tramite un elemento riscaldante: così facendo, il vapore diffuso risulta essere privo di batteri. Gli umidificatori a caldo ristabiliscono il giusto grado di umidità dell’ambiente contribuendo a mantenere le funzioni protettive naturali delle mucose nasali e delle vie respiratorie, crea delle migliori condizioni per il benessere di adulti e soprattutto bambini evitando i fastidi causati dall’aria secca.
  • Diffondere nell’ambiente essenze balsamiche: per alleviare il mal di gola e liberare le vie respiratorie, potrebbe essere utile aggiungere alcune gocce di olio essenziale balsamico nell’umidificatore a caldo o nelle vaschette dell’acqua dei termosifoni. I più efficaci sono a base di olio essenziale di Pino Pumilio, una varietà che nasce dal Pino Mugo, un arbusto sempreverde che cresce spontaneamente in montagna tra i 1500 e i 2700 metri di altitudine. L’olio essenziale di pino pumilio ha un profumo forte, balsamico e resinoso che purifica l’aria degli ambienti chiusi e aiuta a attenuare i sintomi fastidiosi del mal di gola e del raffreddore.

mal di gola nei bambini

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter