Primi dentini

L’importanza del sonno del neonato: ecco tutto quello che devi sapere

sonno del neonato

L’importanza del sonno del neonato è legata principalmente all’ormone della crescita, la somatotropina, che viene secreto soprattutto durante le ore di sonno profondo sia notturne che diurne, ma la quantità di secrezione è maggiore durante la notte.

Quindi un riposo sereno e della durata necessaria (circa 9-10 ore) favorisce un miglior sviluppo sia fisico che psichico e inoltre quando il bimbo dorme bene dormono meglio anche i genitori.

Cosa favorisce i disturbi del sonno del neonato?

Può capitare che, per alcuni neonati, i risvegli durante la notte possano essere molto frequenti con difficoltà ad addormentarsi. Entrambi gli aspetti possono essere legati a dei piccoli errori che commettono i neo-genitori:

  • allattare frequentemente il neonato durante il giorno, questo succede perché alcune neo-mamme offrono il seno ogni volta che il bimbo piange, anche ogni 30-60 minuti, così facendo il piccolo associa l’alimentazione alla presenza rassicurante della mamma;
  • allattare il bimbo per farlo addormentare, il seno non dev’essere l’ultimo suo ricordo prima di dormire, perché altrimenti si trasforma nell’unico metodo per fargli prendere sonno e quindi lo richiede ogni sera;
  • farlo giocare stimolandolo eccessivamente nel tardo pomeriggio;
  • cullare il neonato per conciliargli il sonno, in questo modo si abitua ad addormentarsi solo in braccio;
  • lasciarlo dormire troppo durante il giorno.

sonno-del-neonato

Consigli per un sonno del neonato sereno

Come conciliare il sonno del neonato senza problemi? E come fare in modo che il suo sonno sia durativo?

  • abituatelo a dormire in una stanza diversa dalla vostra dai 10-12 mesi, se ciò è impossibile create un separé tra la culla e il letto matrimoniale, in modo che non vi possa vedere quando si sveglia;
  • durante la cena mantenete un’atmosfera serena, evitate un tono di voce troppo alto e la televisione accesa;
  • create un vostro rituale della buonanotte, ad esempio accendete la lucina notturna assieme e prendete il suo orsacchiotto preferito, questi piccoli gesti segneranno la fine della giornata e l’arrivo del momento dedicato al riposo;
  • cercate di allungare il tempo tra un pasto e l’altro di almeno 4 ore, così il suo stomaco si abituerà al nuovo ritmo e non si sveglierà durante la notte per la fame.

Cosa fare se si sveglia piangendo?

Può succedere che il sonno del neonato sia interrotto da un pianto fragoroso, per prima cosa è importante assicurarsi che tutto vada bene, che non ci sia la necessità di fare un ruttino o che non abbia il pannolino sporco. Successivamente bisognerà rassicurare i piccoli accarezzandoli, parlandogli affettuosamente senza prenderli in braccio, evitando di procedere con l’allattamento, soprattutto se non sono passate almeno 3-4 ore dall’ultima poppata.

Se si nota che il bimbo ha paura si può provare a tranquillizzarlo mettendogli nel lettino l’orsacchiotto preferito o offrendogli il ciuccio, entrambi hanno un potere consolatorio. Non appena sarà tornata la calma e il bambino è sereno nel suo lettino è consigliabile lasciare la porta della sua stanza aperta e una lucina notturna accesa.

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter