Mbenessere | Mamma e bimbo | Rimedi per le coliche nei neonati
Mamma e bimbo

Rimedi per le coliche nei neonati

rimedi coliche neonati

Il 10% dei neonati nei primi mesi di vita soffre di ‘coliche gassose’. Le coliche neonatali sono una sindrome molto comune nei lattanti e si caratterizzano per un forte dolore addominale che si prolunga per due/tre ore e persiste per giorni. Il tutto è accompagnato da pianti inconsolabili del neonato che tira le gambe verso l’addome e produce flatulenze. Le coliche caratterizzano la vita dei neonati fino al terzo/quarto mese dopo di che dovrebbero cessare di manifestarsi.

Coliche del neonato: la regola del tre

Quando un bimbo piange non bisogna pensare immediatamente alle coliche. Negli anni Cinquanta il dottor Wessel ha coniato la regola del tre che tutt’oggi viene presa in considerazione per valutare se si tratti o meno di coliche.

“Si tratta di coliche neonatali se ci troviamo davanti a un bebè sano, ben nutrito, che piange più di tre ore al giorno per più di tre giorni alla settimana e per più di tre settimane di seguito”.

Cause delle coliche neonatali

Le colichette sono provocate dalla rapida distensione della parete intestinale dovuta al passaggio di bolle di aria durante l’allattamento e/o dalla fermentazione intestinale del latte materno.
 Si è notato che per i bimbi allattati al seno le colichette possono verificarsi in diverse ore della giornata, mentre per quelli che prendono il biberon sono tipiche la sera. Per arrivare alla diagnosi di coliche neonatali è necessario un confronto con il pediatra, che escluda altre cause come ad esempio un reflusso gastro esofageo, impatto fecale (cioè l’accumulo di feci nell’ultimo tratto dell’intestino) e/o eventuali traumi.

rimedi coliche neonati

I rimedi per le coliche neonatali

Le mamme, e anche i papà, possono ricorrere a piccoli e semplici accorgimenti per aiutare il bebè a sentirsi un po’ meglio.Innanzitutto mantenere la calma nonostante la situazione di stress e il pianto acuto del bambino siano insopportabili. 

  • Cullare dolcemente il bambino: appoggiare il bimbo su un braccio, a pancia in giù, reggendogli la testa con il palmo della mano e cullarlo. Con l’altra mano, toccare la schiena del piccolo, e perchè no, canticchiare una ninna nanna così da tranquillizzarlo e rassicurarlo.
  • Modificare la dieta della mamma: se il bambino è allattato al seno e soffre di forti coliche gassose, è necessario che la madre modifichi la dieta. E’ probabile che la colica gassosa sia legata al consumo di alcuni cibi assunti dalla mamma.
  • Rumori particolari: sembra assurdo, ma alcuni neonati si calmano grazie a dei rumori particolari come quello dell’aspirapolvere o del phon. Altrimenti cercare di rassicurarlo con della musica classica o dei suoni della natura.
  • Massaggi: massaggiare dolcemente, con movimenti circolari, il pancino del bambino potrebbe aiutarlo a stare un po’ meglio.
  • Assunzione di fermenti lattici vivi ad azione probiotica: alcune ricerche scientifiche, dimostrano che l’assunzione di probiotici che aiutano l’equilibrio della flora batterica intestinale può diminuire l’insorgenza delle coliche nel lattante. Ovviamente consultare sempre il pediatra prima di somministrare qualsiasi tipo di prodotto al piccoletto!

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter