Home > Mamma e Bambino > Articoli > Sudorazione notturna nei bambini: le cause e quando bisogna preoccuparsi
sudorazione-notturna-dei-bambini

Mamma e Bambino

Sudorazione notturna nei bambini: le cause e quando bisogna preoccuparsi

Condividi:

La sudorazione notturna nei bambini è un fenomeno del tutto fisiologico, che ha lo scopo di raffreddare la temperatura corporea a fronte di sollecitazioni termiche che ne modificano l’equilibrio.

Durante la stagione estiva è normale che il corpo umano cerchi il modo di acclimatarsi all’aumento della temperatura esterna attraverso il meccanismo della traspirazione. Caso diverso è invece quello dell’iperidrosi, ovvero di una produzione sovrabbondante di sudore da parte delle ghiandole sudoripare, che giunge a bagnare biancheria e lenzuola.

Briovitase orange integratori

Sudorazione notturna nei bambini: le cause più comuni

La sudorazione notturna nei bambini può avere cause differenti, anche se in prima istanza possiamo farla risalire all’aumento del tono vagale parasimpatico durante le ore notturne. Del sistema nervoso autonomo, quello parasimpatico regola, attraverso il lungo nervo vagale, le funzioni digestive e di assorbimento intestinale, rallenta i battiti cardiaci e stimola la secrezione ghiandolare, tra cui quella delle ghiandole sudoripare. Ecco come mai, se il sistema parasimpatico è sollecitato, la sudorazione può aumentare in maniera eccessiva. 

Le circostanze nelle quali questo accade sono legate a una elevata temperatura della cameretta, oppure alla poca aerazione o eccessiva umidità. Per questo è sempre consigliabile aerare la stanza e mantenere la temperatura non oltre i 20°. Altrettanto importante è non coprire troppo il bambino e, soprattutto, utilizzare biancheria di cotone o fibre naturali, che permettano una sana traspirazione.

Una forte sudorazione notturna può capitare anche in conseguenza di una cena troppo ricca di carboidrati, che induce poi iperglicemia nelle ore seguenti.

La sudorazione notturna nei bambini può essere poi provocata da una intensa attività fisica precedente al sonno, che stimola la circolazione sanguigna e l’eccitabilità. 

Altri motivi di sudorazione notturna elevata sono attribuibili al cosiddetto pavor nocturnus, ovvero al terrore del buio che crea tensione emotiva e frequenti interruzioni del sonno: si tratta di un disturbo che colpisce i bambini tra i 18 mesi e i 4 anni, di cui il piccolo non ha memoria al risveglio. 

Anche il fatto che il bimbo abbia la tendenza a dormire con la bocca aperta può causare sudorazione, localizzata in particolare tra il capo e il collo: questo tipo di respirazione può essere migliorato ricorrendo ai lavaggi nasali con acqua termale oppure con soluzione fisiologica. Si tratta di una pratica semplice e sana che, una volta appresa, mantiene in salute naso e mucose, favorendo la respirazione e il sonno. 

Altre possibili cause di sudorazione notturna nei bambini sono l’effetto collaterale di farmaci antipiretici o di paracetamolo (tachipirina) o la presenza di processi infettivi (come le comuni malattie da raffreddamento).

sudore-notturno-bambini-cause

Sudorazione notturna nei bambini: quando preoccuparsi

Qualora le cause della sudorazione notturna dei bambini siano connesse a sintomi clinici quali febbre perdurante, perdita di peso consistente, ingrossamento linfonodale, sfogo cutaneo, è auspicabile che i genitori si rivolgano a un pediatra. Quest’ultimo ha la competenza per verificare, attraverso gli opportuni approfondimenti diagnostici, le possibili cause patologiche, come sindrome da apnea notturna, grave reflusso gastro-esofageo, linfoma di Hodgkin e non- Hodgkin, sindromi mieloproliferative, infezioni, disturbi endocrinologici, disturbi neurologici (ad esempio neuropatie o lesioni cerebrali).

Quali patologie sono all’origine della sudorazione

Le apnee notturne sono una ostruzione parziale o totale delle vie aeree superiori durante il riposo, che colpiscono i bambini prematuri o quelli soggetti ad allergie o infezioni otorinolaringoiatriche. Si verificano con una sospensione della respirazione di qualche istante nel corso del sonno, ripetuta più volte. Ciò comporta ovvie ripercussioni durante la giornata, con possibili disturbi comportamentali che spaziano dalla mancanza di attenzione alla variabilità di umore (rabbia o facilità al pianto).

Il reflusso gastro-esofageo è correlato a episodi di sudorazione notturna per le difficoltà digestive che il piccolo organismo deve affrontare.

Le patologie della tiroide, invece, inducono una produzione di ormoni tiroidei che determinano una ipersensibilità al calore. 

Sarà cura del pediatra raccogliere i sintomi clinici e i dati del piccolo paziente per trarne una valutazione e una diagnosi inerente all’eccessiva sudorazione notturna: potrà poi essere necessario ricorrere a esami ematici come emocromo, Pcr o Ves, per escludere infiammazioni e tumori, mentre esami ormonali possono rilevare patologie metaboliche o a carico dell’apparato endocrino.   

Rimedi per la sudorazione notturna nei bambini

Quando possiamo escludere che le cause del sudore notturno nei bambini siano collegate alle patologie viste prima, i rimedi per evitare forti sudorazioni sono delle semplici buone abitudini che precedono il sonno: 

  • Verificare che la temperatura della stanza non superi i 20° e che l’ambiente sia areato e asciutto (dato che l’umidità impedisce la traspirazione): in questo caso un buon deumidificatore può essere un valido alleato.
  • Preparare al bambino una cena leggera prima di metterlo a letto: un carico eccessivo di carboidrati infatti (come la pasta o i dolci) possono causare sudorazione per via dei meccanismi biochimici e ormonali che intervengono per ridurre l’iperglicemia indotta dai troppi zuccheri.
  • Fargli indossare pigiamini leggeri e di fibra naturale traspirante 
  • Non coprirlo troppo (lenzuola e coperte leggere e non sintetiche)
  • Preparare un bagnetto con 10 gocce di olio essenziale di salvia unito a 200 gr di sale grosso: è un rimedio con azione rinfrescante e calmante.

Fonti:

Scopri tutti i contenuti dedicati a

Mamma e Bambino

Orsovit

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >

Briovitase Orange

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >