Benessere occhi

Vedere ogni colore esistente a occhio nudo? Si chiama tetracromatismo

tricromatismo

E se i colori che vedete ogni giorno con i vostri occhi fossero solo una parte di quelli esistenti? Per chi è affetto da tetracromatismo, è possibile vedere una gamma di colori più ampia, rispetto agli individui normali. Per qualcuno paragonabile a un superpotere, il tetracromatismo è provocato da un’alterazione genetica che fornisce a chi ne è affetto un tipo di recettore dei colori, normalmente assente nei nostri occhi.

Afomill Gocce Oculari

Colori e recettori: tricromatismo

I nostri occhi percepiscono i colori grazie a cellule presenti sulla retina, uno strato di tessuto sensibile alla luce che si trova nel fondo dell’occhio.

Questi recettori sono:

  • i bastoncelli, che ci permettono di vedere con scarse condizioni di luce, in bianco e nero
  • i coni, che consentono la percezione dei colori.

I coni, a loro volta, si differenziano in tre categorie, in base al tipo di colore che percepiscono:

  • coni S, sensibili a colori caratterizzati da lunghezze d’onda ridotte, come viola e blu
  • coni M, sensibili a colori con lunghezze d’onda intermedie, come giallo e verde
  • coni L, sensibili a colori con ampie lunghezze d’onda, come rosso e arancione.

Quando la luce colpisce i coni sulla nostra retina, questi scompongono l’informazione visiva in tre segnali diversi: rosso, verde e blu, che sono poi elaborati nel cervello, per consentirci di percepire un’immagine completa.

Gli individui che possiedono i tre tipi di diversi di coni hanno una visione dello spettro dei colori che va dal rosso al violetto. Per loro, è quindi possibile percepire circa un milione di sfumature. Si parla in questo caso di tricromatismo.

Quando si forma un recettore in più: tetracromatismo

Se la retina di una persona è dotata di un altro tipo di cono, oltre ai tre che abbiamo descritto in precedenza, si può parlare di tetracromatismo.

In questo caso, l’individuo possiede un quarto tipo di cono che gli permette di vedere un quarto colore, oltre a rosso, verde e blu. Il tetracromatismo consente a queste persone, secondo alcuni ricercatori, di percepire fino a 100 milioni di colori. I tetracromatici, quindi, possono vedere ben oltre il normale spettro della luce visibile dalla maggior parte delle persone.

tricromatismo

Il tetracromatismo è una malattia?

Il tetracromatismo è una condizione non comune, ma non si tratta di una malattia. Infatti, dà la possibilità a chi ne è affetto di percepire sfumature di colore superiore a quelli osservabili dalle persone tricromatiche. Più che di malattia, potremmo parlare di vantaggio!

Esistono alcune patologie caratterizzate da una visione ridotta dei colori, tra cui per esempio il daltonismo. Chi soffre di questa condizione, nota anche come “cecità ai colori”, è insensibile o quasi a uno o pochi colori, principalmente il verde e il rosso.

Come individuare il tetracromatismo

Esistono alcuni test per individuare il tetracromatismo. Molti sono disponibili anche sul web. Tuttavia, meglio fare attenzione e, in caso di dubbi, rivolgersi sempre al proprio medico o a uno specialista in oculistica.

Sintomi del tetracromatismo

A parte la diversa percezione dei colori, il tetracromatismo non è caratterizzato da sintomi specifici, e per questo non è così facile individuare.

Se avete disturbi come bruciore o rossore, difficilmente si tratta di tetracromatismo. Più probabile, invece, che i vostri occhi siano infiammati. Per combattere l’infiammazione, esistono diverse possibilità, tra cui gocce oculare a base di acque distillate naturali ad  azione anti-infiammatoria, come camomilla, aloe vera o calendula. In questi casi, meglio rivolgersi al farmacista o a uno specialista, che suggerirà gli esami e i trattamenti più adatti.

Fonti:

https://www.healthline.com/health/tetrachromacy#tests
https://www.humanitas.it/malattie/daltonismo

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Approfondimenti

Domande e Risposte Glossario

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Social Media

Afomill

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >