Intestino

Flora Batterica

Che cos’è la flora batterica?

La flora batterica è un ecosistema intestinale formato da miliardi di batteri benefici che svolge una serie di funzioni essenziali per il benessere del nostro organismo.
Questi particolari batteri formano un insieme di oltre 1000 specie, divise in aerobiche e anaerobiche: le prime si situano nell’intestino tenue, mentre le seconde nel colon (o intestino crasso).

A cosa serve la flora batterica?

La flora batterica è dunque formata da microrganismi che insieme costituiscono il rivestimento localizzato della mucosa dell’intestino, svolgendo una funzione protettiva contro le aggressioni di germi patogeni (clostridi, miceti e virus), batteri nocivi e agenti dannosi di natura virale o alimentare.

Si occupa nella digestione degli zuccheri e dei grassi, interviene nella produzione di gas intestinali, collabora alla sintesi delle vitamine, aiuta l’assorbimento di oligoelementi come magnesio, calcio e ferro.

La sola presenza di questa colonia benefica di batteri è un ostacolo al sedimentarsi di agenti patogeni sul tessuto interno dell’intestino.
Questi microrganismi sono anche in grado di produrre sostanze antimicrobiche che forniscono un’ulteriore difesa per l’organismo, oltre ad aminoacidi (cisteina, arginina e glutamina) e alle vitamine B12 e K.
L’attività di questi batteri permette di nutrire e donare energia alle cellule che rivestono internamente l’intestino ma anche di prevenire disturbi come diarrea, costipazione, colite.

Entrambe le tipologie dei batteri che compongono la flora batterica, sia quella aerobica che quella anaerobica, sono fondamentali per l’equilibrio dell’intero organismo con cui è in simbiosi. Infatti, per garantire un rapporto di mutuo beneficio, prima il nostro corpo fornisce cibo indigerito per il sostenimento dei batteri; in seguito questi batteri compieranno delle funzioni utili per garantire il benessere del corpo ospitante. Quando questo simbiontico equilibrio viene alterato aumenta il rischio di incorrere in malesseri di diversa natura.

Tuttavia tale equilibrio risulta essere fragile e minaccia di alterarsi facilmente. È sufficiente, infatti, che la composizione qualitativa o quantitativa della flora batterica vari leggermente per compromettere il funzionamento dell’intestino stesso..
In questo caso bisogna riequilibrare la flora batterica attraverso il l’assunzione di fermenti lattici ad azione probiotica.

Video

Mbenessere TV

Approfondimenti

Domande e Risposte Glossario

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Social Media