Intestino

Microbiota

Cos’è il microbiota?

Per microbiota si intende quella che comunemente viene detta flora intestinale, cioè l’insieme di microrganismi che convivono all’interno dell’intestino umano: questa è da considerarsi come un vero e proprio organo che gioca un ruolo molto importante per il benessere dell’organismo.

Si tratta infatti di un ecosistema complesso che svolge attività metaboliche e nutrizionali, e che protegge e stimola la risposta immunitaria di fronte all’attacco di agenti patogeni residenti o arrivati dall’esterno.

Perché mantenere il microbiota in equilibrio è importante?

L’equilibrio del microbiota, ovvero della flora intestinale, influisce in maniera decisiva sullo stato di salute dell’individuo, tanto che una leggera variazione può provocare l’insorgere di patologie e disturbi metabolici e sistemici.

Il microbiota è composto da circa 400 – 500 specie di microrganismi: batteri, funghi, virus e protozoi. Ciascuna specie batterica e ogni ceppo, oltre a mantenere in equilibrio la flora intestinale, ha una ulteriore funzione aggiuntiva all’interno dell’intestino, parlando così di ceppo-specificità.
Alcuni ceppi agiscono positivamente sulle difese immunitarie dell’organismo, altri aumentano la capacità dell’organismo di metabolizzare i carboidrati, altri sono in grado di impedire l’adesione e la colonizzazione di ceppi patogeni, portatori di malattie più o meno gravi. Altri ancora hanno la capacità di legarsi a tossine o sostanze mutagene con effetto inibitorio, rendendole inoffensive, oppure possono evitarne l’accumulo, riducendo i tempi di transito nel tratto gastrointestinale.

L’equilibrio del microbiota dipende dalle due tipologie di batteri che popolano l’intestino: quelli buoni, che hanno ovviamente degli effetti benefici, e i cosidetti batteri cattivi. Si parla di eubiosi nel caso in cui i batteri buoni siano sufficientemente proporzionati, per numero e specie, in modo da contrastare i ceppi patogeni. Diversamente, quando questo equilibrio viene alterato si parla di disbiosi. In questo caso si può andare incontro ad alcune patologie.

I principali fattori di disbiosi sono:

  • cure antibiotiche o terapie farmacologiche
  • ansia e stress
  • cambiamenti climatici repentini
  • cambio di abitudini alimentari
  • intolleranze a certi alimenti

È fondamentale mantenere in equilibrio il microbiota per il proprio benessere psicofisico. A questo scopo è importante l’assunzione di probiotici, chiamati più comunemente fermenti lattici ad azione probiotica, che favoriscono l’equilibrio della flora intestinale talvolta compromessa.

Video

Mbenessere TV

Approfondimenti

Domande e Risposte Glossario

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Social Media