Intestino

Perché lo stomaco brontola? Ecco i 5 motivi che non conoscevi

brontolio stomaco

Spesso si nota un frequente brontolio dello stomaco, una serie di suoni sordi che assomigliano a un gorgoglio. Questi rumori sono chiamati borborigmi e derivano dal movimento del contenuto solido-liquido del tratto gastro-intestinale ed anche dai gas presenti al suo interno.
I brontolii dello stomaco sono suoni che si conoscono bene e generalmente si associano alla fame poichè quando ci si avvicina all’ora dei pasti lo stomaco è vuoto e quindi con più gas al suo interno che generano più movimento.

Quando lo stomaco brontola spesso è a causa dell’elevato contenuto d’aria all’interno di esso. Questo suono però a volte può essere anche molto rumoroso e “imbarazzante” soprattutto se non giustificato per l’appunto dalla fame.

Lactoflorene plus fermenti

Le cause del brontolio dello stomaco

Quali sono le cause che lo scatenano? Generalmente si pensa all’ingestione di aria causata dal parlare mentre si mangia oppure a cibo in grado di aumentare i processi fermentativi e generare gas come fagioli, o legumi in generale, cipolle e alcuni tipi di frutta particolarmente zuccherina come prugne e cachi.

Ecco 5 motivi che non conoscevi:

  • Digestione incompleta. Un pasto troppo ricco, sia come quantità che come tipo di pietanze mangiate (come fritti, cibi grassi), può portare a una digestione rallentata e incompleta e di conseguenza una produzione più considerevole del solito di gas nel tratto gastro-intestinale.
  • Bibite Gassate e chewing-gum. L’abitudine a consumare bibite gassate e masticare frequentemente chewing-gum apportano e favoriscono la produzione di una quantità aggiuntiva di gas rispetto a quella normalmente prodotta e presente nello stomaco.
  • Intolleranze alimentari. L’intolleranza al lattosio o al glutine può provocare la formazione di gas e il conseguente fastidioso e frequente brontolio dello stomaco.
  • Celiachia. La celiachia è l’incapacità di digerire e assorbire le proteine chiamate glutine che si trovano nel grano, nella segale e nell’orzo. La celiachia causa danni al rivestimento dell’intestino tenue e impedisce l’assorbimento dei nutrienti.
  • Patologie digestive. Se accompagnato da gonfiore addominale, dolore addominale, diarrea o costipazione il brontolio allo stomaco soprattutto se percepito forte può essere una sintomatologia che riflette una patologia digestiva come colite o sindrome dell’intestino irritabile o diverticolite.

brontolio-stomaco

Come eliminare il brontolio dello stomaco

Il consiglio per eliminare il disturbo del brontolio dello stomaco parte dall’atto della masticazione. Masticare bene ogni boccone è importante perchè la saliva, con i suoi secreti, comincia una prima digestione in bocca (come ad esempio la ptialina che scinde i carboidrati in zuccheri più semplici) e avvenga il giusto sminuzzamento e amalgama dei nutrienti. Chiaramente evitare cibi fritti, eccessivamente conditi e prediligere dei cibi leggeri e non difficili da digerire è un ulteriore aiuto a non favorire la formazione di ulteriori gas intestinali e fastidiosi brontolii dello stomaco.

Fonte: Celiac Disease (Gluten Intolerance) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmedhealth/PMHT0024528/

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Approfondimenti

Domande e Risposte Glossario

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Social Media

Lactoflorene Plus

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >