Home > Mamma e Bambino > Articoli > Il menu di Natale per i bambini: affrontare le feste rimanendo in salute si può
menu-bambini-natale

Mamma e Bambino

Il menu di Natale per i bambini: affrontare le feste rimanendo in salute si può

Stanno per arrivare le festività natalizie e i genitori hanno la grande paura degli stravizi dei bambini: il cibo sulle nostre tavole in occasione delle Feste è sempre più ricco, meno equilibrato, e i dolci ci strizzano continuamente l’occhiolino. Come gestire questi giorni dal punto di vista dell’alimentazione per i più piccoli? Pensando ad un menù di Natale appositamente fatto per i bambini e… non allarmandosi troppo.

La salute dei bambini durante le feste, cosa cucinare

La prima regola per gestire al meglio le festività natalizie dal punto di vista dell’alimentazione è mangiare sano tutto l’anno. E questa è una buona norma che vale per i bambini, ma anche per gli adulti.  Un fisico abituato ad assumere tutti i giorni la giusta quantità di carboidrati, proteine, grassi buoni, verdura e frutta, infatti, affronterà con meno affaticamento gli sgarri, che sotto le festività sono concessi a tutti. Nel caso in cui siate “in ritardo” anche quest’anno, potete provare la mossa dell’ultimo minuto con questa dieta detox

A dicembre, poi, l’alimentazione dovrebbe essere particolarmente controllata, in modo da arrivare preparati ai momenti in cui gli alimenti ricchi saranno sulle nostre tavole: così in quei giorni potremo goderci in serenità il momento di gioia e condivisione senza preoccupazioni.

Cosa portare in tavola, dunque, prima delle feste?

Piatti bilanciati, poveri di grassi saturi, composti da un primo piatto leggero e un secondo con proteine di carne, pesce, uova, formaggi e legumi e un contorno di verdure condito con olio a crudo. 

Per merenda, tanta frutta o yogurt, meglio senza aggiunta di zuccheri. Questo ci permetterà di mangiare con più serenità i dolci nei giorni di festa o qualche pietanza più condita.

menu-natale-bambini-mbenessere

Feste e cenoni: ecco le alternative sane per i bambini

Anche ai bambini piace fare festa, e va da sé che, anche loro, amino mangiare pietanze più saporite e opulente. Ma un cenone della Vigilia o di Capodanno, o un pranzo di Natale all’insegna della festa si può fare anche mangiando qualcosa di diverso e sfizioso senza eccedere nei grassi.

Le alternative sane e golose per i più piccoli ci sono, eccome! Ecco un’idea di menù di Natale per i bambini, all’insegna del gusto e al contempo della leggerezza. 

Antipasti

L’insalata russa light

Tagliate a dadini le carote, i piselli e poche patate, e cuocete tutto come fareste per la normale insalata russa. Al posto di tuffare le verdure nella maionese, però, fate una salsa yogurt con yogurt greco 0% di grassi, sale, olio extravergine di oliva e una spruzzata di limone. Scommettiamo che non si accorgeranno della differenza?

Rustici e torte salate

Siete soliti preparare rustici o torte salate? Per un’alternativa leggera a prova di bambino, utilizzate la pasta fillo invece delle più comuni sfoglie e brisée. La pasta fillo, infatti, è a base di acqua e farina e nella preparazione classica ha solo una bassissima percentuale di olio extravergine di oliva. Potete riempire dei triangolini fatti di 3 strati di pasta fillo sovrapposti con una salsa di pomodoro leggera, origano e poca mozzarella light per un effetto pizza che non può deludere.

Primo piatto

Irrinunciabile lasagna

La lasagna mette d’accordo sempre tutti. E piace ai bambini. Per una versione più leggera, preparate un ragù con carne trita sceltissima – e quindi con pochi grassi – solo un cucchiaio di olio extravergine di oliva, un trito di carote, sedano e cipolle, pomodoro e sale.

Al posto della classica besciamella, poi, utilizzate la besciamella all’acqua: in pentola, si mischiano 4 cucchiai di olio extravergine di oliva con 4 cucchiai di farina 00. Si mette sul fuoco, si fa cuocere per due minuti, poi si toglie dal fuoco e si aggiunge l’acqua, mischiando bene con una frusta per non formare grumi (in caso di grumi, mixate tutto con un frullatore ad immersione). Alla fine, si aggiunge il sale e la noce moscata, se piace, e si rimette sul fuoco basso continuando a mischiare per far addensare.

Infine, un’ultima accortezza: non abbondate con il parmigiano.

Secondo

La cotoletta di pollo, ma non fritta

Arrosti pieni di salse e polpettoni ricchi di formaggi e salumi possono cedere il posto alle cotolette di pollo panate al forno. Che forse piacciono anche di più! Prendete delle fettine di pollo, passatele in un uovo sbattuto e poi nel pane grattugiato, salatele e infine cuocete in forno ventilato a 200° gradi fino a quando la carne non avrà raggiunto i 75° al cuore.

Contorno

Le “patatine”, ma di verdure, e al forno.

I pranzi delle feste sono già ricchi di carboidrati, aggiungere anche delle patate, e per giunta magari fritte, è decisamente meglio di no. Molto meglio offrire delle verdure, seppur in versione golosissima! Con il pelapatate, tagliate le carote e le zucchine in tante strisce. Mettete tutte le fette in una bacinella, aggiungete un cucchiaio di olio extravergine di oliva ogni due verdure circa e il sale. Mischiate bene con le mani il tutto, facendo attenzione a non rompere le fette: ogni fetta dovrà essere ben oliata e insaporita. Posizionate le fette di verdura distanziate su una placca da forno coperta con carta forno e infornate a 140°, forno ventilato, per circa 40 minuti: le carote si arricceranno. Dieci minuti prima della fine della cottura, girate le verdure dall’altro lato.

Il dolce

Una fettina di pandoro o panettone è concessa

A questo punto, prese tutte le accortezze del caso, è sacrosanto concedere una fettina di pandoro o panettone ai bambini. La raccomandazione è di non esagerare con la quantità e magari di evitare totalmente le creme, come quella al mascarpone. Per il resto, via libera: uno piccolo sgarro è concesso. In fin dei conti, è Natale anche per loro.

L’importanza di muoversi

Agli adulti piace stare a tavola a mangiare e chiacchierare, ai bambini piace muoversi in continuazione, è naturale.

Se durante l’anno ci sforziamo tanto di tenerli attaccati alla tavola, nelle Festività lasciamoli liberi di muoversi. Grazie al movimento, avranno meno problemi a digerire il menù, che seppur creato appositamente per i bambini, è pur sempre più ricco di quello proposto in un normale giorno della settimana.

E se possibile, nel pomeriggio, fate tutti insieme una bella passeggiata, farà bene a loro e anche a voi. Un’ultima parola, la meritano le porzioni: non sforzateli di finire tutto. Vista la ricchezza dei cibi, se anche mangiano meno non è un problema. E se avete davanti bambini abituati a finire tutto ciò che hanno nel piatto, proponetegli voi delle porzioni meno abbondanti.

Fonti:

Scopri tutti i contenuti dedicati a

Mamma e Bambino

Orsovit

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >