Home > Salute degli Occhi > Articoli > Cos’è il metodo bates? Gli esercizi per una vista senza occhiali
metodo-bates

Cos’è il metodo bates? Gli esercizi per una vista senza occhiali

Condividi:

Hai spesso gli occhi secchi e stanchi, ti capita di far fatica a mettere a fuoco le immagini e sei stufo di portare sempre gli occhiali? Dal punto di vista medico, anomalie della vista come la miopia, l’astigmatismo o la presbiopia, sono condizioni che dipendono da variazioni di conformazione delle strutture dell’occhio (bulbo oculare, cornea o cristallino). I difetti di queste strutture non possono essere migliorati da nessun esercizio oculare: ciononostante, mantenere la vista allenata è importantissimo, proprio come facciamo per il nostro corpo. In questo caso, un aiuto arriva dal metodo Bates che mira, attraverso specifici esercizi, a risolvere alcuni problemi visivi attraverso una sorta di rieducazione muscolare per eliminarne la tensione.

Il metodo Bates deve il suo nome al suo ideatore: William Horatio Bates, medico statunitense vissuto a cavallo tra il 1800 e il 1900, che si dedica all’oftalmologia insegnando anche all’Università di New York.

Presto si allontana dalle teorie classiche convinto che la progressiva perdita della vista sia influenzata, oltre che dall’invecchiamento, dallo stile di vita e dalle abitudini quotidiane soprattutto dalla propria condizione psicofisica, dallo stress o da specifici traumi. All’interno del volume intitolato The Cure of Imperfect Sight by Treatment Without Glasses, Bates ribadisce che la maggior parte dei problemi di tipo visivo derivino dalla tensione e dallo sforzo che ognuno di noi impiega per riuscire a mettere a fuoco gli oggetti che ci circondano. Occorre quindi recuperare il più possibile una corretta visione attraverso il rilassamento e la rieducazione della muscolatura oculare con esercizi specifici che servono proprio a eliminare la tensione. Abbandonare la rigidità, cambiare punto di vista, imparare a rilassarsi consapevolmente e volonterosamente.

Afomill Gocce Oculari

Il metodo bates: esercizi, benefici ma anche controindicazioni

Bates continua le sue ricerche nonostante tutta la comunità scientifica insorga contro di lui non avendo mai presentato uno studio clinico a favore della sua teoria.

Movimento, centralizzazione e rilassamento sono i punti fondamentali da cui parte tutto il suo pensiero che poi trascende tra medicina e filosofia. Secondo il medico, gli occhi di chi ha problemi visivi si muovono meno rispetto a quelli di chi ha una vista normale. Chi non vede bene sembra cercare costantemente un ambiente sicuro dove le attività non siano intense. Questo atteggiamento crea una visione del mondo estremamente rigida. Inoltre, gli occhiali possono essere dannosi in quanto costituiscono un limite fortissimo al movimento degli occhi e potrebbero peggiorare la situazione imponendo uno sforzo continuo e un ulteriore peggioramento della vista e del benessere della persona.

Molte le controindicazioni a chi si affida solo a questo metodo, come evitare i controlli periodici dal professionista rifiutando l’uso degli occhiali. Se teniamo allenato il nostro corpo anche in presenza di patologie, così dobbiamo fare con la vista. Movimento, alimentazione e prevenzione sono punti fondamentali per cercare di invecchiare in salute e gli occhi non devono essere esclusi dal nostro obiettivo. É necessario non trascurarli, in particolare oggi, dove siano esposti a cambi climatici repentini, inquinamento e utilizzo di mezzi tecnologici. Non è difficile pensare a quante problematiche possa andare incontro la vista tra cui anche a secchezza e arrossamento. In questi casi, un valido aiuto arriva dalla natura: utilizzando gocce oculari contenenti acque distillate di origine vegetale di camomilla, amamelide ed eufrasia, è possibile lenire e rinfrescare gli occhi stanchi e affaticati.

metodo-bates-esercizi

Gli esercizi del metodo Bates

Molti esercizi e movimenti vengono proposti dal metodo Bates per migliorare la visione, ne citiamo alcuni:

Sunning: la luce solare rigenera corpo, occhi e mente. Il Dott. Bates aveva notato che, in persone i cui occhi non erano sottoposti a sforzo e abituati alla luce solare, i difetti di rifrazione (miopia, ipermetropia, presbiopia) erano praticamente assenti.  L’esercizio del sunning è molto semplice: basta esporsi alla luce solare con le palpebre chiuse e lo sguardo rivolto direttamente verso il sole per almeno cinque minuti, evitando le ore centrali della giornata. Scegliere la posizione più comoda (sdraiati, in piedi, o seduti), rilassare corpo e mente e respirare profondamente. Per ottenere maggiori benefici è utile alternare l’esercizio del sunning a quello del palming.

Palming: è una tecnica del metodo Bates sche, normalmente, si dovrebbe svolgere subito dopo il sunning. Consiste nel ricoprire gli occhi con il palmo della mano evitando così di far filtrare la luce del sole. É un esercizio che agevola il riposo oculare e il rilassamento. Una volta terminato, occorre prestare particolare attenzione e non aprire immediatamente gli occhi guardando il sole, ma girarsi nella direzione opposta.

Oscillazioni ampie e shifting: due metodiche estremamente utilizzate. Il primo consiste nello stare in piedi e nel compiere con il corpo la testa e gli occhi ampie oscillazioni a destra e sinistra. È utile per imparare a non fissare lo sguardo e a non esercitare sempre il controllo sulle cose.

Il secondo, è un esercizio di scivolamento (shift) ovvero si immagina per esempio di accarezzare un oggetto senza afferrarlo, pensando che questo si continui a spostare e scivolare in direzione opposta. Molto utile per rilassare gli occhi.

Fonti

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5769202/

https://www.cure-naturali.it/enciclopedia-naturale/terapie-naturali/medicina-naturale/metodo-bates.html 

https://www.scienzaeconoscenza.it/blog/medicina-non_convenzionale/migliora-la-tua-vista-con-gli-esercizi-del-metodo-bates

https://www.idealandia.it/approfondimenti/come_funziona_il_metodo_bates/

https://www.aiev.it/15/I-principi-base-del-metodo-Bates/

Scopri tutti i contenuti dedicati a

Afomill

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >