Home > Salute degli Occhi > Articoli > Da cosa è composto e come è fatto l’occhio umano?
come-e-fatto-l-occhio-umano

Salute degli Occhi

Da cosa è composto e come è fatto l’occhio umano?

Condividi:

La vista, uno dei sensi più importanti per la nostra vita. Ci permette di percepire le immagini del mondo che ci circonda. Possiamo farlo grazie agli occhi, un organo complesso ed estremamente delicato. Ma come è fatto l’occhio umano?

Afomill Gocce Oculari

Come è fatto l’occhio: il bulbo oculare, la scleta e la cornea

Il bulbo oculare è una struttura a forma di sfera leggermente schiacciata che si trova all’interno delle orbite nel nostro viso.

Si tratta della parte bianca dell’occhio che, insieme alla cornea, riveste il bublo oculare e lo protegge dall’esterno.

La cornea è la zona della sclera che si trova davanti all’iride e alla pupilla: è trasparente e permette quindi il passaggio della luce e delle immagini.

Come è fatto l’occhio umano: pupilla e iride

L’iride regola la quantità di luce che può entrare all’interno dell’occhio: forma la parte colorata del tuo occhio, quello di fronte al foro chiamato pupilla.

La pupilla è appunto un buco, presente al centro dell’iride, attraverso cui la luce entra all’interno del bulbo oculare.

Come è fatto l’occhio umano: il cristallino

Si tratta di una vera e propria lente che si trova dietro la pupilla. Permette di rifrangere la luce e serve per mettere a fuoco l’immagine che cadrà sulla retina.

come-è-fatto-l-occhio

Come è fatto l’occhio umano: la retina

È una membrana posta all’interno dell’occhio, dalla parte opposta rispetto alla pupilla, sul fondo oculare.

Contiene i fotorecettori, ovvero le cellule in grado di catturare la luce e permetterci di vedere le immagini che arrivano dall’esterno, passando attraverso la pupilla. Si tratta dei coni e dei bastoncelli: i primi ci permettono di vedere i dettagli e i colori, funzionano bene in presenza di molta luce; i secondi, invece, si attivano anche in penombra, ma non ci permettono di percepire i colori.

Coni e bastoncelli non sono presenti sulla retina in modo uniforme: sono particolarmente diffusi nella parte centrale della retina, che viene chiamata fovea. Quando il nostro occhio mette e fuoco un’immagine, è sulla fovea che questa viene percepita e poi inviata al cervello.

Una curiosità: i raggi che entrano nel nostro occhio fanno sì che l’immagine sulla retina sia capovolta. Sarà poi il cervello a rielaborarla e a darle l’orientamento corretto.

Come è fatto l’occhio umano: il nervo ottico

Dalla retina partono le fibre nervose che raccolgono i segnali dai coni e dai bastoncelli e li trasportano al cervello. Il disco ottico, o punto cieco, è la zona della retina da cui parte il nervo ottico. Si tratta di una zona della retina dove non sono presenti coni e bastoncelli e per questo viene definita come punto cieco.

La coroide è una membrana posta tra la retina e il fondo oculare, dove si trova la sclera. Contiene un pigmento in grado di assorbire la luce, per evitare che ci sia una visione confusa o offuscata.

Spesso l’occhio si ritrova ad essere sottoposto a intenso stress, come in questo ultimo periodo in cui siamo costretti a passare diverse ore davanti ai dispositivi tecnologici, provocando un suo mal funzionamento e diversi problemi alla vista.

Quanti di voi in queste settimane hanno riscontrato in maniera più frequente: secchezza oculare, vista annebbiata, stanchezza, bruciore e rossore degli occhi? Siamo sicuri che sono sintomi comuni a tanti, problematiche spesso causate dalle radiazioni della luce blu, prodotta dai display dei nostri device, e da una scarsa lubrificazione dell’occhio. La risposta più immediata a questi disturbi sono l’uso frequente di gocce oculari lubrificanti e di occhiali da vista con apposite lenti antiriflesso e per luce blu, in grado di aiutarci a far fronte alle ore davanti a pc, tablet e telefoni.

Poi è possibile riscontrare anche problemi più seri ma ugualmente comuni come ipermetropia, miopia e astigmatismo. In questi casi è fondamentale il consulto di un professionista che saprà consigliare gli occhiali per la vista più adatti.

Fonti

https://www.moorfields.nhs.uk/content/anatomy-eye
https://www.sedesoi.com/occhio-vista3.php

Scopri tutti i contenuti dedicati a

Salute degli Occhi

Afomill

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >

Afomill

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >