Home > Salute degli Occhi > Articoli > Occhi rossi e gocce oculari al mare, come lubrificare l’occhio durante l’estate
occhi-rossi-collirio

Salute degli Occhi

Occhi rossi e gocce oculari al mare, come lubrificare l’occhio durante l’estate

Condividi:

L’eccessiva esposizione al sole, alla sabbia e all’acqua salata può causare il frequente disturbo degli occhi rossi al mare, fastidioso inconveniente estivo che spesso compromette la serenità delle nostre vacanze e il benessere degli occhi. Scopriamo insieme i rimedi agli occhi rossi e il collirio che può aiutarci ad alleviare e risolvere questo fastidio. 

Afomill Gocce Oculari

L’occhio: una finestra sul mondo

L’occhio è un organo complesso e nello stesso tempo molto delicato, la cui funzione è di raccogliere gli stimoli luminosi che provengono dal mondo esterno; questi sono percepiti dalle cellule nervose della retina e trasformati in input elettrici che vengono a loro volta trasportati al cervello, sede in cui avvengono l’elaborazione e la percezione dell’immagine visiva. 

L’occhio rappresenta dunque il nostro sistema ottico che deve essere, per ovvie ragioni, sempre protetto. In tal senso le palpebre e le lacrime che ricoprono la superficie oculare offrono una prima linea di difesa nei confronti dell’ambiente esterno. 

Occhi rossi al mare: cause

Le cause che provocano l’arrossamento degli occhi sono molteplici, ma la più frequente è senza dubbio l’esposizione al sole in modo continuo e talvolta eccessivo, e la salsedine. In particolare, quando si è al mare, la luce e il suo riflesso sull’acqua e la sabbia possono provocare una disidratazione del film lacrimale che ricopre la superfice degli occhi; ne consegue che questo naturale sistema di protezione non riesce a schermare efficientemente l’occhio dalle radiazioni solari e, in particolare, dai raggi ultravioletti (UVA e UVB). Oltre al rossore, la disidratazione oculare comporta anche bruciore, secchezza e stanchezza visiva. Anche l’azione del vento e le temperature eccessive possono aumentare l’evaporazione del film lacrimale, rendendo l’occhio meno protetto e creando, quindi, secchezza oculare. 

Inoltre, quando si è al mare, l’acqua salata e i granelli di sabbia contribuiscono al bruciore e all’arrossamento degli occhi e alla loro disidratazione. 

In più, quando gli occhi bruciano, si è portati a sfregarli per tentativo di apportare sollievo. In realtà questo gesto, spesso involontario, provoca un aumento dell’infiammazione e dell’arrossamento, con conseguente peggioramento dei sintomi, inclusi il rossore e la lacrimazione. 

occhi-rossi-al-mare-occhiali-da-sole

Occhi rossi e collirio: rimedi

La precauzione principale da adottare per proteggere gli occhi e prevenire il rossore soprattutto al mare, e in generale in tutte quelle condizioni di elevata luminosità, è quella indossare gli occhiali da sole con filtri a norma di legge, in modo da limitare l’azione dannosa dei raggi UVA e UVB. Per chi va in barca a vela, che praticano kitesurf, windsurf e sport acquatici, è particolarmente importante difendersi dal riverbero del sole sull’acqua.

In caso di problemi di arrossamento degli occhi è possibile spostarsi all’ombra e risciacquare abbondantemente l’occhio con acqua dolce. Se si indossano lenti a contatto bisogna prima toglierle.

Utilizzare gocce oculari per ridare sollievo e idratazione agli occhi è un ottimo rimedio in caso di occhi arrossati secchi, irritati, stanchi e affaticati dal mare e dal sole. A tal riguardo è sempre meglio preferire le gocce in versione monodose, perché sterili e più igienici e pertanto meno soggetti a contaminazioni.

Le gocce oculari devono possedere caratteristiche simili a quelle delle lacrime per non danneggiare l’occhio (in particolare cornea e congiuntiva). Le gocce oculari che agiscono sul rossore degli occhi sono grado di contrastare la secchezza oculare, d’idratare e di ripristinare l’equilibrio del film idrolipidico. 

Altri rimedi per il benessere degli occhi arrossati sono le gocce lubrificanti per gli occhi. In generale è preferibile scegliere quelle prive di conservanti in quanto, anche questi componenti, possono provocare l’arrossamento degli occhi. Le gocce oculari svolgono un’azione idratante e lubrificante per la superficie oculare donando sollievo agli occhi provati dal sole, dal bruciore e dai disagi tipici della disidratazione oculare. Le più efficaci solo le gocce oculari a base di acido ialuronico, (sodio ialuronato), molecola che consente una elevata ed intesa azione idratante, prolungata nel tempo. Spesso arricchiti con altre sostanze lubrificanti e acque distillate di piante con proprietà lenitive.

Altri accorgimenti

Idratarsi. Il caldo di solito provoca uno stato di disidratazione e questo può compore problemi del corpo vitreo, il liquido gelatinoso che riempie il bulbo oculare. Per prevenire questo disturbo bisogna bere molta acqua (almeno 2 litri al giorno) in modo da reintegrare i liquidi.

L’importanza delle vitamine. Una dieta che garantisca la salute e il benessere dei nostri occhi è quella ricca in vitamine, presenti nella frutta e verdura (particolari carote e mirtilli) e di omega-3 (acidi grassi che si trovano soprattutto nel pesce). In questo modo si aumenta la quota di sostanze antiossidanti, contribuendo alla protezione dei nostri occhi. 

Evitare l’uso di lenti a contatto. Al mare sarebbe buona norma non utilizzarle indossare, invece, occhiali con lenti filtranti, che aiutano a mantenere il comfort oculare e la presenza di buon film lacrimale.

Rimedi naturali. I migliori rimangono gli impacchi freddi alla camomilla, alla malva o all’acqua di rose. Per gli impacchi, essendo l’area molto delicata, si consiglia si usare garze di cotone sterilizzate.  

Fonti:

Scopri tutti i contenuti dedicati a

Salute degli Occhi

Afomill

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >

Afomill

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >