Home > Colesterolo > Articoli > Cosa intendiamo con nutraceutica
copertina_04

Cosa intendiamo con nutraceutica

Condividi:

Il Dott. Alberto Martina, docente di Comunicazione Nutraceutica all’Università di Pavia, approfondisce il tema della nutraceutica.

I contenuti presenti all’interno del video di approfondimento sono pubblicati a puro scopo informativo e in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento, né sostituire il rapporto diretto con il proprio medico curante o una visita specialistica.

Cos’è la nutraceutica? 

Nutraceutica corrisponde all’unione di due termini: nutrizione e farmaceutica. Il termine è stato coniato dal Dr. Stephen DeFelice nel 1989. I nutraceutici sono quei principi nutrienti che una volta erano chiamati “integratori”. I nutraceutici sono degli alimenti particolari che, se usati correttamente, determinano e favoriscono il mantenimento della salute e del benessere della persona che sta usando questi integratori nutraceutici.

Quando e perché si utilizza la nutraceutica?

La nutraceutica può essere utilizzata in differenti modi: in primo luogo, per mantenere una salute e un benessere in atto, come per esempio nello sportivo. Può essere utilizzata, poi, per prevenire l’insorgenza di particolari patologie o problematiche, come l’ipercolesterolemia. Infine, può essere utilizzata in co-trattamento con i farmaci e, in questo caso, si parla di trattamento di supporto tra nutraceutico e farmaco.

L’importanza della qualità per i nutraceutici?

La qualità per i nutraceutici è un elemento fondamentale: non solo la qualità dei componenti, la qualità produttiva e la qualità delle materie prime di provenienza, ma la qualità oggi è un concetto globale. Abbraccia anche il cosiddetto confezionamento in fase produttiva: per esempio, un probiotico per avere una grandissima qualità deve essere confezionato in atmosfera protettiva e non deve assumere umidità. La bustina di alluminio o la bustina Alu Alu serve, quindi, per preservare i probiotici da tutte le possibili contaminazioni da umidità. Esistono, inoltre, bustine bicamerali che permettono di mantenere separati i diversi prodotti fino al momento dell’apertura della bustina stessa.

Lactoflorene colesterolo

Scopri tutti i contenuti dedicati a

Lactoflorene Colesterolo

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >