Home > Dolore > Articoli > Mal di schiena lombare e torcicollo? Cosa fare per combatterli davvero
mal-di-schiena-lombare-cosa-fare

Mal di schiena lombare e torcicollo? Cosa fare per combatterli davvero

Condividi:

Mal di schiena lombare, cosa fare quando si presenta questo fastidio? Mal di schiena lombare e torcicollo sono patologie molto comuni che attanagliano la maggior parte degli adulti senza distinzione di sesso tra uomini e donne acutizzandosi con il passare degli anni.

Le cause del mal di schiena, che sia lombare o alto, verso il collo e in mezzo alle scapole, comunemente chiamato torcicollo, sono davvero infinite.

Si puo iniziare l’indagine diagnostica partendo dagli errori posturali sia durante la posizione in piedi, dove si tende a curvare o inarcare la schiena e sforzare la parte lombare su cui si concentra il peso corporeo, che da seduti. Ad esempio stando molto al computer, seduti in modo scorretto, questo può portare a incurvare le spalle e contrarre la parte superiore della schiena creando tensioni.

Tra le cause del mal di schiena lombare si può prendere in considerazione anche un riposo notturno non supportato da materassi o cuscini idonei e sforzi fisici intensi sia per attività lavorative che ludiche come lo sport. Arrivando infine a considerare che il mal di schiena sia di riflesso causato da stress, ciclo mestruale o problemi intestinali.

mal di schiena lombare cosa fare

Mal di schiena lombare, cosa fare per combattere il dolore?

  • Fare caso alla propria postura sia in piedi che seduti. In piedi facendo attenzione a non inarcare o incurvare la schiena. Da seduti assicurandosi una seduta corretta cercando di mantenere un angolo di 90° tra gambe e schiena e avendo cura di non essere troppo lontani da schermi o tastiere per evitare di allungare eccessivamente le braccia incurvando la schiena e sollecitando troppo la zona scapolare.
  • Evitare la sedentarietà e fare esercizi per allentare la tensione lombare cercando per esempio di di piegarsi ed arrivare a toccarsi le punte dei piedi; allentare la tensione cervicale inclinando il collo a destra e sinistra, avanti e indietro, mantenendo ferme le spalle.
  • Fare sport senza eccedere nelle sollecitazioni alla schiena.
  • Sollevare qualunque tipo di peso nel modo giusto, ossia facendo leva sulle gambe e non sulla schiena per evitare un eccessivo sforzo.
  • Sciogliere le contratture applicando del calore. L’applicazione di calore a un’area infiammata, contratta, permette di dilatare i vasi sanguigni e favorendo il flusso sanguigno aiuta a rilassare i muscoli indolenziti e tesi. L’ideale è un calore non molto intenso applicato per un tempo prolungato. I cerotti o le fasce lombari autoriscaldanti sono una soluzione efficace da utilizzare durante il giorno per alleviare il mal di schiena lombare e il torcicollo.
  • Applicare 2/3 volte al giorno una crema topica lenitiva dagli attivi naturali come Boswelia, Artiglio del diavolo e Arnica Montana che sono piante dalle comprovate proprietà antidolore ed antinfiammatorie.

Rivolgersi a uno specialista per farsi prescrivere una terapia farmacologica mirata se il dolore lombare dovesse persistere.

Fonti:
Review of Anti-Inflammatory Herbal Medicines https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4877453/

calmadol dolori articolari

Scopri tutti i contenuti dedicati a

Calmadol

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >