Home > Intestino > Articoli > Quanto dura e da cosa è causato l’aumento di peso durante il ciclo
quanto-dura-l-aumento-di-peso-durante-il-ciclo

Intestino

Quanto dura e da cosa è causato l’aumento di peso durante il ciclo

Condividi:

Qualche giorno prima dell’arrivo del ciclo mestruale può capitare di sentirsi più gonfie e appesantite una situazione veramente fastidiosa che può portare anche a un aumento del peso. Tutti questi sintomi possono essere causati dalla cosiddetta sindrome premestruale, uno stato psico-fisico molto comune dovuto a una serie di cambiamenti biologici. Quanto dura l’aumento di peso durante il ciclo? Cosa dobbiamo fare per migliorare la qualità della nostra vita in quel periodo?

Occorre ricordare che il ciclo mestruale è un processo fisiologico che accompagna la vita di ogni donna, dalla pubertà fino alla menopausa. Si tratta di un meccanismo in cui assistiamo a variazioni cicliche delle secrezioni ormonali di estrogeni e progesterone. In genere ha una durata media di 28 giorni. È possibile distinguere quattro fasi:

  1. Mestruazione: fase del ciclo mestruale dove si verificano le perdite ematiche e solitamente ha una durata dai cinque ai sette giorni. In questo periodo si ha un calo della produzione di estrogeni e progesterone da parte delle ovaie. Questo provoca lo sfaldamento della mucosa che riveste l’utero, l’endometrio, causando il sanguinamento.
  2. Proliferativa o follicolare: circa dal 6° al 14° giorno. È la fase in cui l’endometrio inizia a ispessirsi per creare un ambiente favorevole agli spermatozoi.
  3. Ovulazione: ha una durata molto breve, solitamente si conclude entro 48 ore. È il periodo migliore per cercare una gravidanza in quanto il follicolo maturo scoppia e rilascia la cellula uovo.
  4. Luteale: dopo l’ovulazione, il follicolo residuo nelle ovaie si trasforma nel corpo luteo che, se l’ovulo non è stato fecondato, si disgrega e poco alla volta scompare. I livelli di progesterone si abbassano, si sfalda la mucosa uterina e il ciclo ricomincia.

Lactoflorene pancia piatta

Aumento di peso durante il ciclo: le cause

La sindrome premestruale affligge purtroppo moltissime donne, circa l’85% della popolazione femminile. Durante i giorni che precedono l’arrivo del mestruo, la bilancia può segnare anche un paio di chili in più ma non solo. Questa condizione di solito è accompagnata anche da altri sintomi: irritabilità, sbalzi di umore, voglia di carboidrati e zuccheri, gonfiore e crampi addominali, mal di testa, tensione mammaria. Quanto dura l’aumento di peso durante il ciclo può essere differente da donna a donna, in generale dalla fase premestruale a quando si conclude possono passare circa 8 giorni, dopo questo periodo il corpo fisiologicamente si libererà degli eccessi di aria o di liquidi accumulati.

Le principali cause dell’aumento di peso prima e durante il ciclo sono dovute a:

  • accumulo di ritenzione idrica che si verifica proprio nei giorni antecedenti l’arrivo della mestruazione. In questo periodo, infatti, l’organismo è soggetto a una fluttuazione ormonale che causa un maggior ristagno di liquidi. L’improvviso abbassamento dei livelli di progesterone porta i tessuti a trattenere più acqua del solito.
  • Costipazione: molte donne lamentano stipsi, gonfiore addominale e costipazione proprio durante la fase premestruale e spesso anche mentre si verifica il ciclo.
  • Sbalzi di umore e irritabilità: condizioni molto comuni, portano spesso e aver poca voglia di muoversi e fare attività fisica.
  • Una produzione eccessiva di prolattina che determinerebbe un aumento di ritenzione idrica e la tensione mammaria.
  • Maggior propensione a mangiare zuccheri e carboidrati dovuta a uno scarso apporto di vitamina B6 (implicata nella produzione di serotonina) e magnesio.

aumento-di-peso-durante-il-ciclo-cosa-fare

Gonfiore addominale: il ruolo fondamentale di alimentazione e integratori

Nonostante i sintomi osservati prima e durante il ciclo mestruale siano tanti e spesso anche molto fastidiosi, è possibile attraverso alcuni semplici accorgimenti cercare di limitarli, soprattutto se siamo in presenza di gonfiore addominale.

Alimentazione: come sempre seguire una dieta sana e bilanciata gioca un ruolo fondamentale per tenere sotto controllo l’aumento di peso durante il ciclo. In particolare è importante variare le abitudini a tavola nei dieci giorni che precedono il mestruo. Si consiglia di limitare al massimo il consumo di sale, alimenti troppo grassi o con una dose elevata di glutammato (di solito contenuto nei prodotti confezionati, come minestre, dadi e sughi pronti), insaccati, carne o pesce stagionati e prodotti da forno (pane, pizza e dolci). Cercare di incrementare invece l’apporto idrico giornaliero anche con infusi e tisane drenanti, evitando le bevande gasate e alcoliche.

Via libera a cibi ricchi di calcio e magnesio, minerali presenti in particolare nelle verdure e nei legumi, al pesce azzurro (ricco di omega 3) e a qualche pezzetto di cioccolato fondente. Quest’ultimo infatti è un valido alleato contro gli attacchi di fame e la classica voglia di dolci tipica di quei giorni.

Integratori alimentari: quando siamo in presenza di un eccessivo aumento dei gas intestinali accompagnato anche da stipsi e costipazione, un aiuto può arrivare da integratori a base di fermenti lattici vivi uniti a estratti vegetali di camomilla, passiflora, melissa e zenzero. Questa combinazione di elementi può aiutare molto le donne durante il periodo, favorendo l’equilibrio della flora batterica intestinale (grazie ai fermenti lattici vivi ad azione probiotica) e nello stesso tempo dando sollievo proprio in caso di gonfiore addominale e alimentazione disordinata (grazie ai benefici  degli estratti vegetali).

Non dimentichiamo che anche se l’umore è spesso a terra durante il ciclo mestruale, è importante non trascurare l’attività fisica e cercare di mantenere un corretto ritmo sonno veglia, così da ridurre al massimo stress e irritabilità che si rispecchiano spesso sul nostro intestino.

Fonti:
Scopri tutti i contenuti dedicati a

Intestino

Lactoflorene Pancia Piatta

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >