Lifestyle

Come eliminare gli odori in casa? Il metodo con veloci accorgimenti

come-eliminare-odori-casa

Aria viziata, profumi di cucina, sentore di bruciato… Quante volte abbiamo cercato di eliminare questi odori in casa? Spesso però non si sa come fare, eppure esistono pochi e utili accorgimenti per rimediare e purificare l’aria attorno a noi.

Partendo dalla considerazione che, statisticamente, gli odori si concentrano in camera (soprattutto muffa), in cucina (cibo e rifiuti) e in bagno (muffa e fogna), ecco che può essere utile una classificazione di base.

Vapo essentia casa

Consigli per eliminare gli odori in casa

Odori di cucina. Contro questi ristagni è fondamentale avere o installare una cappa da cucina che aspiri e faccia uscire i vapori. Ma il rimedio migliore resta quello, una volta finito di cucinare, di continuare a tenere aperte le finestre creando una corrente d’aria che faccia fuoriuscire gli odori. Per la pattumiera, invece, è utilissimo mettere sul fondo del bicarbonato di sodio o anche dei chicchi di caffè.

Odori di animali domestici. È importante aver cura del pelo degli animali come cani e gatti spazzolandoli spesso. Quando rientrano in casa dopo essere stati all’esterno sarebbe corretto e igienico pulire loro le zampe e asciugarli.

Odori di fumo. Il vizio del fumo in casa dovrebbe essere limitato alle parti esterne (finestra, terrazzo, giardino, ecc.) e comunque sempre avendo l’accortezza di far arieggiare bene il locale dove si è fumato.

Odori di solventi, vernici o arredamento. Questi odori dipendono da vari fattori, tra cui le componenti dei materiali di costruzione e lavorazione degli stessi. Quando si hanno odori forti o persistenti l’unica cosa da fare è cambiare l’aria il più possibile per il primo periodo che si sono inseriti in casa, poi con il tempo alcuni odori tenderanno ad andarsene, altri perderanno d’intensità.

Odori di fogna e muffa. Per il primo un mix tra bicarbonato di sodio e aceto bianco si rivela un preziosissimo aiuto nell’eliminazione. Per il secondo meglio puntare su prodotti essiccanti, sostanze asciutte concepite per assorbire l’acqua. Fra i più comuni si trova il gel di silice, spesso reperibile in bustine da porre comunque lontano dalla portata dei bambini. Oppure scegliere essiccanti naturali come le piante, tipo la felce o il giglio.

come-eliminare-odori-casa

Rimedi veloci per tutti gli odori in casa

Più in generale per eliminare gli odori di casa si possono adottare tanti comportamenti per migliorare l’aria dove viviamo.

Ad esempio non molti sanno che è molto utile pulire le lampadine: infatti, se siamo in una casa dove c’è un fumatore, oltre ad avere un cattivo odore in casa avremo anche uno strato sottile di fumo attorno alle lampadine e quindi, ogni volta che le accendiamo, esse ci rimanderanno il cattivo odore. Oltre a pulirle, possiamo sostituirle con le lampadine a luce fluorescente, che sono migliori per l’aria in quanto hanno dei tubi con uno strato di diossido di titanio in grado di assorbire i cattivi odori non appena si accende la luce.

Per eliminare gli odori in casa, è importante pulire tappeti e tappezzerie, passando l’aspirapolvere spesso e pulendo in maniera regolare, quindi usare prodotti a secco o anche bicarbonato di sodio (tappeti) o, in caso di rivestimenti di pelle, sapone a base di olio.

Inoltre, per profumare ulteriormente gli ambienti domestici è possibile ricorrere all’utilizzo di candele e di diffusori di essenze. In commercio ne esistono tanti diffusori di essenze a caldo, freddo, a ultrasuoni o a bastoncini. Tutti prevedono l’utilizzo di essenze profumate che secondo i gusti possono richiamare atmosfere energizzanti o più distensive e riposanti. Come quello a base dalle note floreali dell’artemisia, dei fiori d’arancio, dell’ambra e del sandalo per ridonare distensione al corpo e alla mente.

Per togliere il cattivo odore dalle stanze è possibile ricorrere anche a “rimedi della nonna”:

  • Limone: tagliare tre limoni e farli bollire in sufficiente acqua, lasciare cuocere per 30 minuti a fuoco lento fino a quando non iniziano a rilasciare un po’ del loro aroma.
  • Aceto: mettere un bicchiere di aceto di vino bianco nella stanza.
  • Si può anche preferire una soluzione a base di spray aromatici: versare qualche goccia di olio di lavanda e acqua in un flacone con nebulizzatore e spruzzare il prodotto nelle varie stanze.
  • Pot-pourri floreale: prendete un sacchettino di tela e mescolatevi erbe fresche e foglie di fiori. Il risultato sarà un sacchettino aromatizzato che rilascerà un profumo incredibile e che potrete mettere in qualsiasi zona della stanza per evitare i cattivi odori. Per rinfrescare l’aroma del pot-pourri basterà aggiungere poche gocce di essenze profumate sui fiori essiccati.

Fonti:

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Approfondimenti

Domande e Risposte Glossario

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Social Media