Home > Salute della Pelle > Articoli > Come curare la dermatite da stress: rimedi e consigli
dermatite-da-stress-rimedi

Come curare la dermatite da stress: rimedi e consigli

Condividi:

La dermatite è un’infiammazione della pelle che si presenta con la formazione improvvisa di aree arrossate, la secchezza cutanea e il prurito. Quali sono i migliori rimedi per la dermatite da stress?

Conosciuta anche come neurodermite, comporta la improvvisa comparsa dei sintomi tipici della dermatite in concomitanza con un periodo di sovraffaticamento psicofisico ed emotivo, e in assenza di un’altra causa evidente.

Lo stress è un meccanismo di difesa che il nostro organismo mette in atto per fronteggiare situazioni di possibile pericolo. Si tratta di una risposta biologica di adattamento continuo, di tipo istantaneo, che mantiene elevato il livello di attenzione.

Generalmente, dunque, lo stress è un fattore fisiologico, che riveste un significato evoluzionistico. Le difficoltà nello stress management possono, invece, sorgere quando uno stimolo stressante (stressor) si protrae nel tempo oppure quando più stressors agiscono contestualmente, sottoponendo la mente e il corpo a sollecitazioni di fatica.

O, ancora, quando i livelli di stress che ci troviamo ad affrontare superano le nostre capacità di gestirlo.

Cos’è la dermatite da stress

La dermatite da stress è caratterizzata da sintomi quali la secchezza cutanea, arrossamento, gonfiore, ispessimento cutaneo e desquamazione ed è spesso accompagnata da fastidio, prurito e bruciore.

Si tratta di un disturbo che interessa prevalentemente il viso (è frequente il coinvolgimento delle palpebre), il collo, le mani e i piedi.

La tendenza a grattarsi scatenata dal prurito può provocare abrasioni della pelle attraverso le quali possono penetrare germi, con il rischio di infezione.

La dermatite da stress può compromettere il riposo notturno e innescare un circolo vizioso nel quale l’insonnia aggrava lo stato di inquietudine del paziente, peggiorando la sintomatologia cutanea.

Considerato che i sintomi di questo disturbo dermatologico sono sovrapponibili a quelli della comune dermatite da contatto, risulta piuttosto complicato stabilire la sua reale origine. La diagnosi di dermatite da stress viene infatti formulata a seguito dell’esclusione di tutte le altre possibili cause. Il dermatologo deve quindi verificare che non si siano verificati il contatto con eventuali allergeni o l’esposizione a fattori di irritazione. 

come-curare-la-dermatite-da-stress

Le principali cause 

La comparsa della dermatite da stress può coincidere con uno stato di sovraffaticamento psicofisico ed emotivo, sebbene questo non rappresenti la sua causa esclusiva. Generalmente, questo disturbo insorge quando stimoli stressanti sopraggiungono accanto ad altri fattori, come la frequenza eccessiva dei lavaggi, l’uso di cosmetici non testati e l’esposizione al freddo.

La pelle rappresenta un’importante valvola di sfogo emotiva: lo stress provoca la liberazione di sostanze chimiche quali cortisolo e adrenalina, le cui conseguenze sull’organismo rimangono fisiologiche solo se lo stimolo è di breve durata. Quando i fattori di sollecitazione perdurano e queste molecole rimangono in circolo a lungo, le ripercussioni sul corpo diventano evidenti. Le cellule della pelle, infatti, possiedono recettori che captano queste sostanze e ne subiscono le fluttuazioni.

Esistono numerosi elementi di collegamento fra la mente e la pelle, due entità che presentano la medesima origine embrionale (neuroectoderma).

La dermatite da stress può rappresentare anche una conseguenza delle terapie oncologiche, che aggrediscono tutte le cellule dei tessuti in attiva proliferazione, come quelle cutanee. In questi casi, è particolarmente importante l’uso di prodotti specifici, come le emulsioni, che favoriscano il ripristino della naturale barriera cutanea e normalizzino le difese fisiologiche della pelle.

I legami fra lo stato della mente e le manifestazioni dermatologiche sono da tempo oggetto di studi. Le osservazioni prodotte negli anni hanno condotto alla nascita della dermatologia narrativa, ossia il frangente della visita dermatologica nel quale il medico si sofferma sul racconto personale del paziente, per individuare un possibile link fra l’esordio della sintomatologia cutanea ed eventuali esperienze di malessere psichico.

Rimedi per la dermatite da stress

Generalmente, il disturbo scompare spontaneamente dopo un breve periodo, senza necessità di terapie specifiche. Tuttavia, in determinate circostanze, a causa dell’intensità o del perdurare dei sintomi, possono essere prescritti rimedi utili ad attenuare i sintomi della dermatite da stress.

Per curare la dermatite da stress, può essere utile l’uso di emulsioni nutrienti e lenitive in grado di alleviare l’infiammazione e il prurito, e di contribuire al sollievo momentaneo e alla prevenzione dei sintomi nei soggetti predisposti.

In alcune persone, l’esposizione al sole può ridurre il prurito.

È anche importante diminuire la frequenza dei lavaggi e impiegare detergenti non schiumogeni dalla formula equilibrata che detergano per affinità.

Il rimedio più importante per il trattamento della dermatite da stress è, naturalmente, l’acquisizione di strumenti e strategie per migliorare la gestione dello stress. Discipline quali la mindfulness possono aiutare efficacemente a mantenere l’equilibrio fra corpo e mente.

Fonti:

Dermatite da Stress – Humanitas 

Scopri tutti i contenuti dedicati a