Mbenessere | Energia | Come mantenersi giovani? I benefici del movimento in età avanzata
Energia

Come mantenersi giovani? I benefici del movimento in età avanzata

movimento in età avanzata

Come fare per mantenersi giovani? Questa domanda coinvolge diverse fasce d’età, non solo chi può essere considerato “anziano” dai canoni comunemente diffusi nella società. L’età anagrafica infatti, è diversa dall’età biologica, le due possono coincidere o meno, e in questo molto dipende dallo stile di vita, dalla caratteristiche personali di ogni singolo individuo, dal patrimonio genetico. Quel che è certo è che uno stile di vita sano, un’attività fisica costante, un’alimentazione corretta e bilanciata, possono aiutare a rallentare l’invecchiamento e, soprattutto, mantenersi in salute.
Concentriamoci in particolare sull’attività fisica e analizziamo insieme quali sono i benefici del movimento in età avanzata, in particolare della camminata e della corsa.

La corsa è un esercizio aerobico che fa bene a tutto il corpo e con il benestare del medico, in mancanza di controindicazioni, può essere praticata anche in età avanzata.
I suoi benefici sull’organismo sono molti: ha ripercussioni positive sui muscoli, sul controllo del peso (che con l’avanzare dell’età tende ad aumentare), sull’umore, sulla quantità di zuccheri nel sangue, sulla circolazione e sulla pressione. Lo stesso discorso vale anche per la camminata, che richiede uno sforzo inferiore, può essere accessibile sicuramente a più persone in una fascia avanzata di età: si può scegliere infatti a che livello impostare la propria camminata, se veloce o più lenta

I benefici della corsa e della camminata sull’organismo

– Correre o camminare è importante per mantenere efficiente il sistema cardiocircolatorio, perché si tratta di una tipologia di allenamento aerobico che aiuta il cuore ad avere una frequenza cardiaca bassa anche a riposo e anche quando non si fa sport.

– Con la corsa o la camminata (soprattutto quella veloce) vengono immesse nell’organismo sostanze vasodilatatrici, che hanno due compiti importanti: da un lato aiutano a diminuire la pressione arteriosa, uno dei principali fattori di rischio per il cuore, dall’altro tengono sotto controllo i valori di colesterolo LDL, quello cattivo, che grazie ad un’attività costante tende a diminuire nel tempo.

– Contrastare l’aumento di peso e a mantenere stabile il livello di zuccheri nel sangue. Il sovrappeso è, con ipertensione e diabete, uno dei principali fattori di rischio per le malattie cardiovascolari ed è importante che con l’aumentare dell’età questi fattori non vengano sottovalutati.
Praticare con costanza uno sport aiuta a perdere eventuale peso in eccesso in maniera più facile e veloce rispetto alla sola dieta e la corsa da questo punto di vista e l’ideale.

I benefici della corsa e della camminata contro stress e ansia

Se, come abbiamo visto, correre o camminare regolarmente migliora una serie di parametri medici importanti per star bene ed essere in forma, non è da sottovalutare l’interesse nel combattere lo stress, che soprattutto negli over 60 può rivelarsi pericoloso.
Questo tipo di allenamento, infatti, allenta le tensioni, scarica lo stress e aiuta a controllare l’ansia. La spiegazione è da ricercare nelle reazioni chimiche che avvengono nell’organismo durante l’attività fisica e con la produzione di endorfine, ormoni che hanno proprietà analgesiche, calmanti e influiscono positivamente sullo stato d’animo.

Corsa e camminata aiutano anche a mantenere alti i livelli di energia, energia utile sia durante l’allenamento che durante le consuete mansioni quotidiane.
Mantenersi giovani non vuol dire solo non dimostrare la propria età ed essere in salute, ma anche poter disporre dell’energia adeguata per continuare a svolgere le proprie attività in totale autonomia.
È stato dimostrato che anche gli over 60, se allenati, hanno un consumo di ossigeno pari a quello degli sportivi più giovani, con un buon livello di energia fisica da poter spendere.

Gli integratori alimentari utili per chi pratica corsa o camminata

È sempre utile, quando si pratica un’attività sportiva, che sia la corsa, o altro, assumere degli integratori alimentari, che ripristino i sali persi durante l’attività sportiva. E questo è chiaramente un consiglio valido a tutte le età.
Magnesio aspartato e potassio aspartato si rivelano degli alleati fondamentali in caso di un’intensa attività fisica, caldo ed eccessiva sudorazione, ma anche per combattere stanchezza ed eventuali crampi, tutte circostanze che coincidono con uno sport come la corsa, in età avanzata o meno. Il magnesio coadiuva nella normale funzionalità psicologica e in quella del sistema nervoso, il potassio, invece, partecipa alla funzione muscolare e aiuta a mantenere una normale pressione sanguigna: alla luce di queste fondamentali caratteristiche appare chiara l’importanza di assumere degli integratori che contengano tali sostanze quando si pratica un’attività fisica costante e non, specie nei periodi di massime temperature ambientali, quando la sudorazione è maggiore e dunque maggiore anche la dispersione di sali minerali.

Nessun integratore, però, è sostitutivo di una corretta dieta e alimentazione: per poter essere ancora più efficaci dunque, è buona norma associare ai sali minerali dei carboidrati con differenti tempi di assorbimento, in questo modo si offre all’organismo un sostegno pronto (carboidrati assorbiti immediatamente) e prolungato nel tempo (carboidrati con tempo di assorbimento più lungo). Si consiglia di assumere questi integratori disciolti nella bottiglia dell’acqua durante l’esercizio fisico o subito dopo.

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Banner