Home > Energia > Articoli > Vitamina C, il suo ruolo per alzare le difese immunitarie
vitamina-c-difese-immunitarie

Energia

Vitamina C, il suo ruolo per alzare le difese immunitarie

Anche nota come acido ascorbico, la vitamina C è una vitamina idrosolubile, cioè che può sciogliersi in acqua. La vitamina C è in grado di alzare le difese immunitarie supportando diverse funzioni cellulari del sistema immunitario sia innato sia adattativo. 

I benefici della vitamina C per le difese immunitarie

La vitamina C contribuisce alla normale formazione del collagene per una corretta funzione della pelle, barriera protettiva verso attacchi esterni. Inoltre, supporta la funzione di alcune cellule
del sistema immunitario, tra cui i globuli bianchi (noti come linfociti).

Studi dalla letteratura scientifica suggeriscono che l’assunzione di vitamina C ad alte dosi possa avere un ruolo nella riduzione della durata e dell’intensità dei sintomi del raffreddore comune.

Una riduzione di Vitamina C può portare a un’immunità meno efficiente e a una superiore suscettibilità alle infezioni.

Rafforzare le difese immunitarie: dove si trova la vitamina C?

Le principali fonti di vitamina C sono frutta e verdura.

In particolare, la frutta che contiene vitamina C è:

  • arance e agrumi 
  • kiwi
  • ribes nero
  • fragole
  • melone di Cantalupo.

Per quanto riguarda altri alimenti che contengono vitamina C, tra le verdure troviamo:

  • peperoni 
  • pomodori
  • broccoli
  • cavoletti di Bruxelles
  • cavoli 
  • spinaci
  • patate.

Altro alimento che contiene la vitamina C sono le patate.

La vitamina C contenuta negli alimenti può ridursi se il cibo viene:4

  • conservato per un tempo troppo lungo prima di esser consumato
  • sottoposto a cottura.

La vitamina C, infatti, è idrosolubile (si scioglie in acqua) e viene distrutta dal calore. Per questo motivo, la cottura per lunghi periodi oppure alcune tecniche di conservazione dei cibi possono ridurne drasticamente il contenuto. 

Per evitare di perdere i benefici di alimenti che contengono la vitamina C, meglio quindi mangiarli crudi. Oppure cuocere al vapore o al microonde: queste tipologie di cottura, infatti, riducono la perdita di vitamina C contenuta negli alimenti. 

vitamina-c-per-alzare-difese-immunitarie-mbenessere-peperoni-frutta-verdura

Vitamina C e malanni di stagione, tutti i benefici

Molte infezioni, come il raffreddore e altri malanni di stagione, d’inverno si verificano con maggiore frequenza.

Grazie alla sua azione di supporto delle nostre difese immunitarie, la vitamina C può essere utile nel proteggerci contro alcuni malanni di stagione.

Non solo, la vitamina C è importante per la salute del nostro organismo, anche perché svolge altre funzioni, tra cui:

  • contribuire a mantenere una pelle sana
  • partecipare alla formazione, crescita e riparazione del tessuto osseo e di quello connettivo (come per esempio la cartilagine) 
  • aiutare a proteggere l’integrità dei vasi sanguigni
  • contribuire a mantenere la salute di denti e gengive
  • migliorare l’assorbimento del ferro di origine vegetale
  • favorire la cicatrizzazione delle ferite.

Fonti:

Scopri tutti i contenuti dedicati a

Energia