Home > Benessere Psicofisico > Articoli > Igienizzare ambienti per la sicurezza in viaggio
igienizzare-ambienti

Pubblicato il 20 Luglio 2021 | Ultima modifica il 8 Novembre 2021

Benessere Psicofisico

Igienizzare ambienti per la sicurezza in viaggio

Se state cercando di scappare via dalla città quest’estate, affittare un bungalow sulla spiaggia o una capanna isolata nei boschi potrebbe essere una delle opzioni migliori (e più sicure). Le strutture private, o comunque isolate, sono generalmente ambienti più controllati, che forniscono una scelta più sicura rispetto a resort o hotel affollati quando si tratta di evitare la diffusione di Covid-19. Spesso dotate di cucina e lavanderia proprie, queste proprietà consentono di limitare il contatto con persone esterne alla famiglia. Come igienizzare al meglio gli ambienti?

Tuttavia, è importante ricordare che non bisogna abbassare la guardia, soprattutto in fatto di igienizzazione degli ambienti. Tenete a mente questi suggerimenti per la sicurezza e la pulizia quando soggiornate in una casa vacanza estiva, per mantenere in salute voi e la vostra famiglia.

Igienizzazione ambienti, le regole fondamentali in viaggio

Ecco poche semplici regole per viaggiare in tutta sicurezza, garantendo l’igienizzazione degli ambienti di ricezione. 

Prenotate i soggiorni pensando alla sicurezza

Prima di prenotare una casa vacanza, assicuratevi che il gestore della proprietà o il proprietario della casa prendano le dovute precauzioni per mantenere l’ambiente sicuro e pulito. Se possibile, scegliete una struttura che non prenoti soggiorni consecutivi; questo aiuta a dare agli host il tempo sufficiente per pulire e disinfettare gli ambienti. 

Cercate case vacanza che offrano il check-in online per limitare il contatto con gli host. Se non è in evidenza nell’annuncio, prendete in considerazione di contattare l’host in anticipo per chiedere informazioni sul periodo di attesa tra le prenotazioni e il loro protocollo di pulizia.

Portate i vostri prodotti per la pulizia

Sebbene molte case vacanza siano fornite di alcuni prodotti essenziali per la pulizia, portatevi dietro i vostri per assicurarvi di avere ciò di cui avrete bisogno. Tra i prodotti must have: un disinfettante, un rotolo di carta assorbente, alcuni panni per la pulizia e alcuni guanti monouso, in modo da poter disinfettare le superfici all’arrivo.

Disinfettate le superfici all’arrivo

Una volta raggiunta la destinazione, valutate la possibilità di disinfettare le superfici toccate di frequente subito dopo il check-in per ridurre il potenziale rischio di contaminazione. Pulite controsoffitti, interruttori della luce, maniglie delle porte, maniglie degli elettrodomestici e altre aree comuni con uno spray o salviette disinfettanti. Se vi è possibile, fate anche una lavatrice con lenzuola e asciugamani forniti dall’host e una lavastoviglie con i piatti e gli utensili da cucina che utilizzerete. Dopo aver pulito la casa vacanza, lavatevi accuratamente le mani con acqua e sapone.

Ricordate però che il vostro alloggio è già stato pulito

Generalmente si prevede che gli host puliscano tra un soggiorno e l’altro e diverse società di case vacanza, come Airbnb, hanno emesso nuove linee guida per la pulizia e la disinfezione delle proprietà in risposta all’attuale pandemia. È probabile che l’alloggio sia stato accuratamente pulito prima del vostro arrivo, ma se siete preoccupati per la potenziale contaminazione, disinfettare l’area una volta arrivati può darvi un po’ di tranquillità e permettervi di godervi al meglio il vostro soggiorno.

Oltre a utilizzare questi suggerimenti per la pulizia della casa vacanze, assicuratevi di controllare le restrizioni di viaggio locali prima di mettervi in viaggio, per essere sicuri di seguire le linee guida. Con qualche accorgimento in più potrete comunque godervi le vostre vacanze estive in modo sicuro e responsabile.

igienizzazione-ambienti-mbenessere-vacanza

Estate e ambienti umidi, come igienizzare gli ambienti

Anche purificare l’aria per togliere l’inevitabile umidità estiva che la rende meno respirabile, è un ottimo espediente per igienizzare gli ambienti in cui vivremo, seppure per un breve periodo di vacanza. Ecco alcuni pratici consigli: 

Utilizzate un purificatore d’aria

I dispositivi per la pulizia dell’aria possono aiutare a ridurre alcune delle più piccole particelle sospese nell’aria e, come parte di una strategia globale, possono aiutare a ridurre l’inquinamento indoor. 

Ventilate i locali prima di soggiornarvi

Una corretta ventilazione è uno dei modi migliori per proteggere e migliorare l’aria in casa. Alti livelli di umidità incrementano la crescita di muffe, che possono portare a respiro sibilante, tosse e attacchi d’asma nelle persone con allergie. Le normali attività domestiche quotidiane, tra cui cucinare, lavarsi e persino respirare, producono vapore acqueo, quindi è essenziale disporre di un’adeguata ventilazione. Come fare? È sufficiente aprire le finestre e lasciare che l’aria ricircoli, in particolare dopo la notte e ogni volta che si entra in un nuovo ambiente. 

Arieggiate il bagno

Se il bagno è cieco, ovvero senza finestre o aperture, azionate le ventole per cambiare l’aria e rimuovere gli odori. Questi ventilatori possono aiutare anche a ridurre l’umidità e a prevenire l’insorgenza di muffe.

Fonti: 

Leggi anche: 

Scopri tutti i contenuti dedicati a

Benessere Psicofisico

Pumilene Vapo

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >