Dolore

Contusioni e brusche cadute, come curare gli ematomi e i lividi

come curare gli ematomi

A molti è capitato di cadere o colpire accidentalmente piccoli e grandi ostacoli e poi vedere fiorire colorazioni bluastre sulla cute nella parte colpita. Come curare gli ematomi e i lividi che si manifestano in questi casi?

Ecchimosi ed ematomi

Spesso un evento traumatico, come una caduta, provoca una contusione ossia una lesione dei tessuti molli sottostanti la pelle, che invece resta integra. L’azione lesiva colpisce principalmente i vasi sanguigni e linfatici, determinando una fuoriuscita di sangue che è anche il principale segno della contusione. In base all’entità del trauma, si può verificare la formazione di:

  • Ecchimosi o livido: si manifesta in caso di contusione poco violenta ed è una lesione solo dei piccoli vasi sanguigni. Il sangue, che fuoriesce in maniera modesta, infiltra i tessuti vicini formando una macchia bluastra che con il tempo assume il colore giallo ocra. La parte sarà dolente e con la pressione il dolore peggiora. Presenta dimensioni comprese tra 1-2 centimetri.
  • Ematoma: è la conseguenza di un trauma contusivo violento che causa la rottura dei grossi vasi ematici con conseguente accumulo di abbondante sangue in un tessuto o in una cavità dell’organismo. Dimensioni superiore ai 2 centimetri
  • Necrosi cutanea: Si ha una compromissione della vitalità della cute a causa di una intensa e prolungata compressione da cui potrà poi derivare una piaga.

Nel caso di una compromissione estesa del tessuto è necessario un consulto medico mentre, curare ematomi e lividi è possibile con semplici e adeguati prodotti.

come curare gli ematomi

Come curare gli ematomi e i lividi

Nei lividi e negli ematomi il sangue accumulato nel tessuto coagula e la cute assume una colorazione rossa che poi diventerà blu- viola. In seguito l’ematoma lentamente si riassorbe e la colorazione della cute passerà dal viola al verde-giallastro fino a scomparire.

Il ghiaccio, applicato subito dopo la contusione, favorisce una vasocostrizione che limita la fuoriuscita del sangue dai vasi lesionati, riduce la comparsa degli ematomi, evita l’edema e diminuisce il dolore. Anche se inizialmente la caduta sembra banale è meglio limitare la possibile formazione dell’edema. Consigliato tenere sempre pronto in freezer cuscinetti in gel riutilizzabili che, adattandosi ad ogni forma del corpo e, muniti di una morbida custodia rappresentano una soluzione ideale.

In alternativa, si trovano in commercio schiume cutanee da applicare localmente che grazie all’effetto criogenico determinano un rapido abbassamento della temperatura della cute donando un sollievo immediato. Sbagliato applicare il calore che, al contrario, aumenterebbe la fuoriuscita ematica.

Per curare gli ematomi è ideale utilizzare anche qualche farmaco antinfiammatorio topico in gel o pomata che possa facilitare il riassorbimento dell’ematoma. Se con una crema contenente sostanze vegetali ad azione antinfiammatoria eseguiamo un buon massaggio sulle parti interessate, oltre a dare sollievo velocizzeremo il tempo di guarigione.

Sostanze vegetali per curare ematomi e lividi

  • Arnica: sostanza da applicare tempestivamente sulla zona colpita poichè allevia gonfiore e dolore e, attivando il microcircolo sottocutaneo, attenua gli edemi dei tessuti molli e limita la formazione del livido. Ideale per il trattamento locale di traumi, strappi muscolari e contusioni. Da non applicare là dove la cute è lesa.
  • Ananas: il suo principio attivo è la bromelina che è indicata negli stati infiammatori dei tessuti molli, per la sua capacità di ridurre l’edema.
  • Boswelia: ll suo utilizzo è consigliato nel trattamento di infiammazioni locali per la sua potente azione antidolorifica ed antiinfiammatoria.
  • Artiglio del diavolo: rimedio naturale maggiormente utilizzato per alleviare dolore ed infiammazione.
  • Ippocastano: grazie alla presenza di escina inibisce il processo infiammatorio e la formazione di edema Agisce aumentando la resistenza dei capillari, riducendo la permeabilità vasale, favorendo così l’eliminazione dei liquidi interstiziali accumulatisi.

Ottime creme in commercio contengono queste sostanze combinate tra loro in modo da curare ematomi, lividi e dolore velocemente. Non bisogna sottovalutare mai una caduta, agire in tempo per limitare fastidi immediati e danni futuri.

calmadol dolori articolari

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter