Energia

Come usare il partenio, prezioso alleato contro l’emicrania

partenio emicrania

Chi soffre di emicrania, cefalea, mal di testa cronico è soggetto all’assunzione di farmaci spesso molto potenti e con effetti collaterali non trascurabili. Nella farmacopea erboristica esistono da sempre rimedi che anche la scienza ha riconosciuto come efficaci: il partenio per l’emicrania è un esempio.

Tra i composti del partenio o erba madre (Tanacetum Parthenium) si trovano polifenoli, flavonoidi e sesquiterpeni, tra cui spicca il principio attivo del partenolide, che agisce come moderatore della contrattilità della muscolatura liscia involontaria: ecco perché sin dai tempi antichi era usato contro emicrania e dismenorrea.

Briovitase forte integratori

Il partenio e le sue proprietà

Questa pianta perenne, con fiori simili a quelli della camomilla romana, appartiene alla famiglia delle Astaracaee ed è utilizzata nella prevenzione e nella profilassi dell’emicrania, come confermato da recenti studi condotti dall’Accademia Americana di Neurologia.

Le proprietà antiinfiammatorie e ipotensive intervengono in particolare nel caso di emicrania di tipo vasomotorio, caratterizzata da un’alternanza di dilatazioni e costrizioni dei vasi sanguigni cerebrali, con conseguente deformazione delle loro pareti, le quali comprimono le terminazioni nervose circostanti, determinando un dolore acuto e intenso. In questo caso i principi attivi del partenio, i partenolidi, hanno mostrato in modelli sperimentali di inibire specificamente la sintesi di citochine pro infiammatorie, ovvero di essere in grado di controllare l’infiammazione e avere un effetto regolatore dell’ormone serotonina.

Il partenio, grazie alle sue proprietà antispasmodiche ed emmenagoghe (ovvero di richiamo del flusso sanguigno nell’area pelvica e nell’utero) trova altresì impiego nella cura della dismenorrea, ed è un efficace analgesico anche per i dolori muscolari, articolari e in caso di artrite.

Inoltre, il partenio induce un effetto distensivo sulla contrattilità del tratto digestivo, aiutando in caso di dispepsie, nausea e vomito.

partenio

Come usare il partenio

Le virtù terapeutiche del partenio si incentrano sulle sue parti aeree, ovvero foglie e annessi, in cui sono contenuti i principi attivi dei flavonoidi (luteolina, quercetina, apigenina) e sesquiterpeni (partenolide, costunolide). Dalle foglie essiccate si ricavano infusi e decotti, da bere o applicare come impacchi sulle parti dolenti, in caso di dolori muscolo-articolari.

Il dosaggio va consigliato in base al singolo caso dal medico o dall’erborista, che potranno suggerire eventualmente l’assunzione di compresse o estratti, se il gusto amarognolo della tisana risultasse sgradito.

Controindicazioni

Pur essendo il partenio un fitocomplesso sicuro, considerata l’azione emmenagoga, è sconsigliata l’assunzione a chi è sottoposto a terapie con farmaci anticoagulanti o antiaggreganti piastrinici, per evitare l’eventuale rischio di emorragia.

È meglio evitarne l’uso anche in caso di gravidanza e allattamento.

Il partenio per l’emicrania: conferme scientifiche

Da vari modelli sperimentali condotti sia in vitro che in vivo è risultato che il partenio per l’emicrania è un prezioso alleato nella prevenzione e nella cura di questa patologia, sia per la capacità di ridurne la frequenza che per l’effetto antinfiammatorio e inibitore del dolore e dei disturbi correlati (fotosensibilità, nausea etc.). La sua azione attenua, infatti, i processi vasodilatatori e il rilascio di citochine infiammatorie, tipiche degli attacchi di emicrania.

La posologia adottata varia da 100 a 300mg al giorno di estratto di partenio con un principio attivo pari a 0,2-0,4%.

A conclusione di quanto detto si può affermare l’utilità del partenio per l’emicrania sporadica e cronica, purché sotto controllo medico.

Fonti:
http://tools.aan.com/elibrary/neurologynow/?event=home.showArticle&id=ovid.com:/bib/ovftdb/01222928-201208030-00017
– https://www.neuraxpharm.it/it/175/
– https://headachesociety.ca/guidelines/
– Efficacy and safety of 6.25 mg t.i.d. feverfew CO2-extract (MIG-99) in migraine prevention–a randomized, double-blind, multicentre, placebo-controlled study
– The efficacy and safety of Tanacetum parthenium (feverfew) in migraine prophylaxis–a double-blind, multicentre, randomized placebo-controlled dose-response study

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Approfondimenti

Domande e Risposte Glossario

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Social Media

Briovitase Forte

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >