Home > Energia > Esercizi > Ginnastica dolce: 3 esercizi da fare a casa
esercizi-di-ginnastica-dolce

Energia

Ginnastica dolce: 3 esercizi da fare a casa

Condividi:


La ginnastica dolce è un’attività fisica che fonda le proprie basi sull’esecuzione lenta e controllata dei movimenti. Questa è una forma di sport che, sebbene preveda uno sforzo fisico limitato, non è rivolta esclusivamente a persone anziane. Gli esercizi di ginnastica dolce sono consigliati a chiunque non abbia mai praticato sport, ai sedentari, alle persone sovrappeso e a coloro che presentano problematiche postulai o articolari.

La filosofia della ginnastica dolce prevede allungamenti, distensioni, piegamenti, estensioni e rinforzo del core attraverso esercizi da fare a casa, in palestra o in piscina.

Una volta acquisita la conoscenza dei movimenti, del ritmo con cui eseguirli e della respirazione, la ginnastica dolce può essere eseguita anche a casa, in autonomia o sotto la supervisione di un trainer. Le persone più esperte possono decidere di inserire nel loro allenamento di ginnastica dolce a casa piccoli attrezzi atti ad incrementare il controllo e la pratica degli esercizi.

È importante ricordare sempre di mantenere, durante la sessione di allenamento, un ritmo naturale e sostenibile, che non provochi affanno ma che favorisca la connessione mente-muscolo, aspetto fondamentale che permette di ottimizzare i movimenti e di attivare maggiormente i muscoli.

Esercizi di ginnastica dolce: i benefici

  • Correzione di posture scorrette
  • Aumento del tono muscolare
  • Maggiore benessere e riduzione dello stress
  • Maggiore flessibilità e coordinazione
  • Miglioramento delle funzioni cardiache e respiratorie

3 esercizi da fare a casa

Quindi quali sono 3 esercizi di ginnastica dolce che possono essere eseguiti tranquillamente a casa in autonomia?

  1. BIRD DOG: dalla posizione quadrupedica, con i polsi sotto le spalle e le ginocchia sotto le anche, attivare l’addome per stabilizzare il movimento. Inspirare ed allungare un braccio avanti mantenendo il bicipite all’altezza dell’orecchio. Il palmo della mano è rivolto all’interno, con il pollice verso l’alto. Nello stesso momento, o dopo aver stabilizzato la posizione su 3 appoggi, distendere dietro la gamba opposta al braccio sollevato cercando l’allungo totale della schiena. Espirando riportare gli arti a terra e invertire l’incrocio. Ripetere il movimento per 10 ripetizioni.
  2. POSIZIONE DEL GATTO: posizionarsi a carponi, con le mani ben aperte, aderenti al suolo e i polsi sotto le spalle. Tenere le gambe leggermente aperte, con le ginocchia posizionate sotto le anche. Partendo con la schiena in posizione neutra, inspirare e inarcare leggermente la schiena spingendo il coccige verso l’alto e lo sguardo leggermente in su. Espirando invertire il movimento creando una gobba nella parte alta della schiena e guardare l’ombelico. Ripetere i movimenti per 10 volte.
  3. SUPERMAN: posizionarsi proni con braccia distese avanti alla larghezza delle spalle, i palmi delle mani e lo sguardo verso il basso e le gambe distese, alla larghezza dei fianchi. Inspirando sollevare leggermente le gambe e il busto da terra piegando i gomiti e adducendo le scapole. Espirando tornare alla posizione di partenza riportando le braccia distese avanti. Eseguire azioni lente e controllate ed evitare di fare movimenti bruschi. Ripetere 10 volte.
Scopri tutti i contenuti dedicati a

Energia