Intestino

Proteggi l’intestino dei bambini con fermenti lattici e probiotici

probiotici per bambini

L’intestino del neonato alla nascita è sterile, il suo microbiota inizia a svilupparsi nel momento del parto e dal quinto giorno di vita in poi il profilo del microbiota inizia a somigliare a quello di un adulto e può essere influenzato da fattori esterni come dieta, terapie antibiotiche, allattamento ed ipotetiche infezioni.

La flora gastrointestinale svolge un ruolo complesso e importante nello sviluppo di una sana funzione immunologica e digestiva nei bambini.

Lactoflorene plus bimbi

Le funzioni del microbioma nei bambini

Le funzioni del microbioma intestinale sono:

  • Difendere dalla colonizzazione da parte di patogeni (producendo sostanze anti microbiche)
  • Rinforzare la barriera intestinale
  • Facilitare l’assorbimento di nutrienti (metabolizzando composti indigeribili, come le fibre alimentari)
  • Guida la maturazione e indirizza la funzione del sistema immunitario

Perché queste importanti funzioni vengano espresse è bene prendersene cura e sostenerlo con fermenti lattici e probiotici per bambini. È importante conoscerne la differenza.

Differenza tra fermenti lattici e probiotici

Comunemente fermenti lattici e probiotici vengono considerati la medesima cosa, in verità differiscono in quanto i fermenti lattici sono batteri o lieviti in grado di far fermentare il latte, mentre i probiotici sono organismi vivi e vitali che, forniti in adeguate concentrazioni, apportano un beneficio all’individuo.

In entrambi i casi si parla di batteri “buoni” che vivono in modo simbiotico con l’ospite che li assume, ossia l’uomo.

Come detto però, i fermenti lattici sono contenuti nei cibi come yogurt e derivati del latte e sono i batteri responsabili del processo di fermentazione del latte, trasformandolo nei prodotti sopracitati. Una volta ingeriti non conservano le loro caratteristiche fino all’intestino nel quale arrivano inattivi e senza la capacità di interagire con il microbiota.

I probiotici invece sono anch’essi batteri, ma con la capacità di attraversare il tratto gastrointestinale senza subire danneggiamenti da acidi gastrici, enzimi biliari e pancreatici. Uno dei parametri più importanti in grado di influenzare significativamente il valore probiotico di un microrganismo è proprio la sua sopravvivenza durante il transito attraverso lo stomaco e il duodeno. Introdotti nell’organismo tramite alimenti o integratori alimentari, i probiotici sono in grado di raggiungere l’intestino in condizioni di vitalità ed esercitare un’azione salutistica sull’organismo convivendo con i batteri già presenti nell’intestino come coadiuvanti della loro funzione.

probiotici per bambini

I migliori fermenti ad azione probiotica per bambini

Non tutti i ceppi probiotici hanno la stessa efficacia per tutte le indicazioni cliniche, per questo solo i ceppi con comprovata efficacia e sicurezza dovrebbero essere raccomandati e nella quantità efficace, che dipende dal tipo di ceppo ed è minimo 1 miliardo di CFU al giorno.

  • Il Bifidobacterium Infantis M63 è tra i primi a colonizzare l’intestino, si trova già infatti nell’intestino dei neonati prematuri e svolge un ruolo benefico per la salute della loro microflora, oltre ad essere usato per il trattamento, il controllo, la prevenzione ed il miglioramento dell’enterocolite.
  • Il Lactobacillus rhamnosus GG (LGG) e il Saccharomyces boulardii hanno dimostrato efficacia nel trattamento della gastroenterite acuta e nella prevenzione della diarrea associata agli antibiotici.
  • Il Lactobaillus Casei infantis può essere utile nel trattamento della stipsi infantile.
  • ll Lactobacillus Reuterii,è un cooperante nella terapia della diarrea di origine virale.
  • Il Lactobacillus Casei Shirota (LcS) ha effetti benefici tramite la modulazione immunitaria dell’ospite supportandola. Utile durante disturbi intestinali o per contrastare gli effetti collaterali della terapia antibiotica.

I bambini rappresentano una popolazione a rischio di contaminazione vivendo situazioni di rischio dovute alla frequentazione di comunità per l’infanzia e alla predisposizione a mettere spesso le mani in bocca. Garantire loro un’alimentazione equilibrata con il giusto apporto di liquidi e di fibre è fondamentale per la loro salute e regolarità intestinale ma nonostante questo la flora batterica si altera e per ripristinare uno stato di eubiosi è d’aiuto fargli assumere combinazioni di più ceppi di probiotici in grado di colonizzare i vari tratti dell’intestino e riportare l’equilibrio e il benessere.

Fonte articolo:

Probiotics in children https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18061785

Probiotics in Children: What Is the Evidence? https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29026729

Profilo del microbiota intestinale nelle prime epoche della vita e sviluppo di patologia immuno-mediata http://www.gastropediatriaroma.it/pediatra-immunita-28feb-1marzo-2014/pdf/calvani.pdf

Probiotics for prevention and treatment of diarrhea https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21992955

Probiotics for children with diarrhea: an update https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18520336

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter