Pelle

Pori dilatati: i rimedi più efficaci per una pulizia del viso sicura

pori-dilatati

I pori dilatati sono un problema che sta diventando per molti una vera e propria ossessione tanto che la dermatologa australiana Natasha Cook, in relazione a una ricerca condotta da L’Oréal Paris nel 2014, ha coniato il termine poressia, proprio per indicare coloro che sono esageratamente fissati per la dimensione e l’aspetto dei pori della pelle.

Facendo riferimento allo studio, la dott.ssa Cook ha notato che il 45% delle donne poste sotto esame ha rivelato di essere ossessionata dallo stato dei propri pori, molto più che all’aspetto delle rughe. Essi, infatti, oltre a compromettere l’uniformità della trama cutanea, spengono la luminosità della pelle e favoriscono la comparsa di acne e punti neri, che di conseguenza aprono la strada a possibili stati infiammatori.

Pori dilatati: rimedi efficaci e comportamenti dannosi  

I pori sono i fori di apertura delle ghiandole sebacee e sudoripare della pelle che oltre a donare la giusta morbidezza e idratazione di viso, guance, naso e mento hanno il compito di regolare la produzione di sudore e grasso.
Basti pensare che in ogni centimetro quadrato di pelle ci sono circa 150 pori che servono a collegare alla superficie le ghiandole che, più in profondità, producono sebo per formare lo strato idrolipidico. In situazione di perfetto equilibrio i pori hanno un diametro di circa 50 micron: una dimensione ideale, che può essere compromessa da alcuni fattori.

A volte, infatti, eccessivi sbalzi di temperatura, stili di vita, stress, scorretta pulizia del viso, uso di detergenti troppi aggressivi o fattori ereditari possono far aumentare il volume di alcuni piccoli forellini, facendo così apparire i pori più ampi del normale.

Si tratta di un disturbo che può interessare sia le donne sia gli uomini e dipende anche dal tipo di pelle: quelle più secche e normali sono meno a rischio di sviluppare questo inestetismo, mentre quelle grasse o miste sono maggiormente esposte, perché tendono ad avere i pori più grandi e quindi producono maggior sebo. Ma non solo: anche fattori ormonali, come un eccesso di androgeni, e l’invecchiamento, che riduce l’elasticità della pelle, sono cause che contribuiscono alla formazione dei pori dilatati e di conseguenza a evidenziare maggiormente la trama cutanea.

Esistono per il problema dei pori dilatati rimedi efficaci, anche se non miracolosi.

pori-dilatati-rimedi

Pori dilatati: rimedi efficaci e cure

Purtroppo, i pori dilatati rappresentano un inestetismo molto difficile da eliminare completamente, ma è possibile seguire alcuni semplici accorgimenti per migliorare l’aspetto della nostra pelle ed evitare così di renderli più impattanti. Si tratta di suggerimenti che riguardano lo stile di vita, l’alimentazione e la cura per il corpo e che possono contribuire al benessere della pelle.

Mantenere uno stile di vita corretto ed equilibrato

Per avere una pelle sana e levigata occorre innanzitutto lavorare su noi stessi. Evitare fumo e alcool, seguire una dieta equilibrata prediligendo frutta e verdura (ricche di antiossidanti), limitare situazioni stressanti, praticare regolare attività fisica e bere almeno due litri di acqua al giorno. Alcuni semplici consigli possono aiutare il nostro organismo a mantenere un corretto equilibrio fisico mentale e ormonale la cui alterazione può influire sull’eccessiva produzione di sebo e di conseguenza sull’aumento del calibro dei pori.

Curare la detersione: maschere e scrub

La pulizia del viso è un altro punto fondamentale. Prediligere prodotti a base di oli vegetali, come olio di oliva e di mandorle, amici delle pelli grasse. Via libera anche alle acque micellari, adatte soprattutto per chi ha la cute molto sensibile perché non modifica il pH, ai saponi liquidi a risciacquo, soprattutto se hanno un effetto astringente.

Anche le maschere e lo scrub possono dare dei buoni risultati. Applicare un paio di volte alla settimana una maschera a base di argilla, carbone vegetale o collagene ha un effetto sebo-assorbente e stimolante ricompattando la pelle e diminuendo di conseguenza i pori.  Oppure si possono anche utilizzare scrub o esfolianti a base di estratti vegetali (per esempio lo jojoba) che aiutano a rimuovere le cellule morte e le impurità migliorando la trama cutanea.

È bene anche rivolgersi a un’estetista qualificata per una pulizia del visto accurata, prediligendo sempre trattamenti per rimuovere le impurità a base e oli essenziali, per esempio di limone, rosmarino, salvia, timo. Un trattamento estetico eseguito da una professionista preparata è senza dubbio uno dei rimedi efficaci ai pori dilatati.

Creme per il viso: giorno e notte

Durante la giornata, applicare una crema per il viso dalla texture leggera ma idratante e antiossidante, evitando ingredienti che possono occludere i pori. L’ossido di zinco, grazie alle sue proprietà assorbenti e opacizzanti, è l’ideale per chi ha la pelle grassa. Anche mentre dormiamo è importante curare la nostra pelle prediligendo creme sebo regolarizzanti in modo da non svegliarsi la mattina con quella fastidiosa sensazione oleosa sul viso.

Il make up che riequilibra i pori dilatati

Uniformare il colorito e la luminosità della pelle è importante, basta scegliere il make up più adatto. Preferire prodotti leggeri che opacizzino la zona T (fronte, naso e mento), evitando fondotinta colorati in crema che vanno solo ad aggravare una situazione di pori già dilatati. Ricordarsi sempre di rimuovere accuratamente il trucco a fine giornata.

Per i pori dilatati rimedi efficaci fai-da-te

Per purificare la pelle e asportare grasso e sporco dai pori è possibile affidarsi anche a dei semplici rimedi casalinghi:

  • fare degli impacchi a base di infuso di tè verde freddo che ha un effetto astringente, sebo regolatrice e antiossidante
  • utilizzare un olio di lemongrass: antisettico e lenitivo ottimo per la pelle grassa e impura
  • è consigliato una volta alla settimana un bagno di vapore: basta un pentolino con acqua calda a cui poi aggiungere qualche goccia di olio di lavanda che aiuta a purificare il sebo
  • pulire e disinfettare la pelle con l’acido acetilsalicilico contenuto nell’aspirina: grazie alle sue proprietà elimina anche i più piccoli residui di sporco all’interno dei pori. È sufficiente sciogliere una compressa effervescente in poca acqua calda, lasciare raffreddare e poi impregnare una garza sterile e passarla sul viso tamponando delicatamente

Lampade solari ed esposizione al sole

Le lampade solari sono, nel lungo periodo, dannose per i pori dilatati. Anche se nel breve tempo l’abbronzatura può sembrare di dare alla pelle un aspetto migliore, alla lunga si osserva una perdita di elasticità determinando di conseguenza un aumento delle dimensioni dei pori. Attenzione anche all’esposizione al sole: sempre con cautela e con le giuste creme protettive

I consigli degli esperti

Se il problema persiste nonostante questa attenzioni, è bene rivolgersi a un dermatologo per affrontare in modo più mirato questo fastidioso problema.

Se i pori dilatati sono associati a patologie cutanee, anche conseguenti all’assunzione di terapie che possono avere ripercussioni sulla pelle (come la chemioterapia per il tumore), è possibile utilizzare detergenti e trattamenti specifici. L’impiego di prodotti specificamente formulati per la pelle in terapia farmacologica e oncologica permette di non intaccare ulteriormente l’integrità dello strato idrolipidico protettivo e di migliorarne l’aspetto.

Fonti:

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Approfondimenti

Domande e Risposte Glossario

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Social Media