Home > Salute degli Occhi > Articoli > Occhi gonfi al mattino? Migliora il tuo risveglio con queste abitudini
occhi-gonfi-al-mattino

Pubblicato il 18 Marzo 2019 | Ultima modifica il 21 Ottobre 2020

Salute degli Occhi

Occhi gonfi al mattino? Migliora il tuo risveglio con queste abitudini

Torniamo a parlare di quel fastidioso problema degli occhi gonfi al mattino. La causa è l’eccesso di liquidi (in medicina chiamato edema peri orbitale), che può essere risolto, nella gran parte dei casi, attraverso piccoli accorgimenti del tutto naturali.

Occhi gonfi: le possibili cause

 Nonostante gli occhi gonfi siano una condizione diffusa e generalmente non indicativa di una patologia, è bene osservare se si verifica un’intensificazione. Secondo svariate pubblicazioni di strutture all’avanguardia, tra cui l’Humanitas di Rozzano (in provincia di Milano), se il gonfiore palpebrale persiste o addirittura peggiora ed è associato a dolore, è bene rivolgersi a uno specialista, poiché le cause possono essere di natura diversa.

Svariate, infatti, sono le patologie che si possono associare al gonfiore palpebrale. Si va dalle forme allergiche (oculari, cutanee e respiratorie), ai disturbi da ritenzione idrica, alle patologie specifiche dell’occhio (glaucoma, congiuntivite, orzaiolo), alle alterazioni ormonali tiroidee.

Ovviamente, il rimedio più adatto per risolvere il problema dipende dalla causa. Nel caso di disturbi più lievi, possono essere sufficienti anche maschere riposanti, con acido ialuronico, che donano sollievo e luminosità allo sguardo e idratano il contorno occhi.

Altre volte, invece, sono necessari farmaci con obbligo di prescrizione, come particolati pomate. In generale, in caso di allergia possono essere necessarie colliri antistaminici o farmaci ad azione antistaminica da assumere per via orale. Infezioni come quelle da herpes o la congiuntivite possono invece richiedere l’uso di prodotti contenenti antivirali, antinfiammatori o, alla presenza di batteri, antibiotici.

Infine, se il gonfiore palpebrale non si attenua, ma peggiora o se è associato a dolore, è bene rivolgersi al medico. In caso di traumi è possibile rivolgersi anche al Pronto Soccorso.

Le cause degli occhi gonfi al mattino

Se si escludono le vere e proprie patologie come congiuntivite o orzaiolo, le cause dell’edema peri orbitale possono essere anche banali. Un cuscino troppo sottile, ad esempio, è in genere la prima causa degli occhi gonfi: una posizione scorretta, infatti, impedisce il regolare flusso dei liquidi che ci aiutano a ripulire i tessuti dalle scorie.

Le cause degli occhi gonfi possono essere banali ed eliminabili correggendo le abitudini quotidiane con piccoli interventi. Si può trattare di ritenzione idrica, di stanchezza legata a una cattiva qualità del sonno.

Uno dei motivi per cui gli occhi possono gonfiarsi è rappresentato da un’insufficiente o scorretta pulizia del viso serale, dall’utilizzo di prodotti aggressivi o oleosi.

Di seguito, le più comuni cause degli occhi gonfi al mattino:

  • Affaticamento oculare
  • Alimentazione squilibrata con eccessivo apporto di sale
  • Mancanza di sonno o eccesso di sonno
  • Scorretta posizione nel sonno
  • Reazione al make up
  • Ritenzione idrica
  • Sinusite e raffreddori
  • Stress
  • Allergie causate da polline, pelo animale, alimenti, punture d’insetti o farmaci
  • Eccessiva esposizione al sole

I rimedi naturali per evitare gli occhi gonfi al mattino

Qualora il gonfiore non sia legato a un’infezione o malattia, è possibile superare il problema degli occhi gonfi al mattino con dei rimedi naturali. Di seguito, i più efficaci:

  • Tè (verde o nero) e camomilla: queste piante sono decongestionanti e lenitive, pertanto, basta applicare sugli occhi delle bustine messe in infusione e poi lasciate raffreddare
  • Fette di cetriolo e patata: applicare sugli occhi fettine di cetriolo e patata, rigorosamente fredde di frigorifero!
  • Aloe vera: disponibile in tutte le erboristerie, l’aloe vera va applicata sulle palpebre attraverso delle garze.
  • Impacchi con acqua e sale: prendi una tazza con dell’acqua e disciogli mezzo cucchiaino di sale. Creerai l’acqua fisiologica, ossia quella che secerne l’occhio quando si piange. Una volta tiepida, procedi con gli impacchi con delle garze o del cotone, ricordandoti di tenere gli occhi chiusi.
  • Lavaggi con acqua fredda e oli essenziali: la pulizia degli occhi può aiutare specialmente nel caso ci sia stato un contatto con batteri. Utilizza poi degli olii essenziali di camomilla o tea tree allungando 3 gocce di olio in mezzo litro d’acqua, spruzzalo nel viso con uno spray, e in seguito usa un panno pulito per asciugarti.

È possibile ottenere beneficio attraverso l’uso di gocce oculari ad azione rinfrescante e lenitiva a base di acque distillate di di piante come ad esempio la camomilla, l’eufrasia e l’amamelide.

Infine, adottare abitudini sane, come dormire bene, ridurre il consumo di sale e di alcool e aumentare quello di antiossidanti, tipo frutti rossi e agrumi, sono sempre un rimedio efficace e possono aiutare ridurre gli occhi gonfi al mattino.

occhi gonfi al mattino rimedi

Fonti:

Scopri tutti i contenuti dedicati a

Salute degli Occhi