Benessere occhi

Epifora: lacrimazione degli occhi, quali sono i rimedi naturali

lacrimazione degli occhi

Epifora è la definizione medica per identificare la lacrimazione eccessiva dell’occhio. L’atto della lacrimazione, che generalmente è una reazione di difesa dell’occhio per eliminare agenti irritanti esterni o in risposta a forti emozioni, quando avviene in assenza di evidenti ragioni e in misura eccessiva diventa un segno clinico.

I sintomi dell’epifora

Come dicevamo l’epifora è la lacrimazione eccessiva dell’occhio. La lacrimazione degli occhi dipende dalle ghiandole lacrimali che sono situate internamente alle palpebre superiori: tali ghiandole svolgono un’attività costante poiché le lacrime costituiscono per tutti gli essere umani un elemento importantissimo, servono infatti a lubrificare l’occhio, nutrirlo e mantenerlo pulito. La quantità di lacrime prodotte risulta costante poiché sul lato interno dell’occhio troviamo un sistema, denominato di scarico, che drena le lacrime in eccesso.

Quando il sistema di drenaggio delle lacrime smette di funzionare correttamente avviene il fenomeno dell’epifora che può provare una lacrimazione così abbondante e incontrollabile da arrivare a bagnare guance e collo. Al di là delle cause specifiche di cui parleremo tra poco e che possono riguardare persone di ogni fascia d’età, l’epifora è un fenomeno abbastanza comune nei bambini piccoli e negli over 60.

lacrimazione degli occhi

Le cause dell’epifora

Ci sono diversi tipi di cause che provocano questo disturbo:

  • Agenti esterni che determinano irritazione, infiammazione, allergie
  • Patologie oculari: dalle più classiche come congiuntivite, blefarite, orzaiolo, al glaucoma primario
  • Il restringimento o l’occlusione delle vie lacrimali
  • Un funzionamento erroneo delle palpebre o una modifica della conformazione delle stesse
  • Infezioni delle vie respiratorie come raffreddore, sinusite o rinite

L’aumento della lacrimazione può provocare offuscamento della vista, rigonfiamento o edema delle palpebre, arrossamento della sacca congiuntivale, fotosensibilità e formazione di addensamenti secchi di secrezione lacrimale intorno agli occhi.

Rimedi per l’epifora

Per le forme non di origine patologica e più lievi di questo disturbo si consiglia l’utilizzo di prodotti non invasivi. Generalmente si propende per l’uso di salviette oculari per pulire l’occhio da secrezioni o eventuali agenti esterni, e instillazione di colliri contenenti principi naturali come:

  • Acido ialuronico che aiuta a umettare la sacca corneale, mantenere costante il livello di lubrificazione dell’occhio e ridurre così la sindrome da secchezza oculare
  • Calendula ad effetto lenitivo, astringente e antisettico
  • Camomilla con effetto calmante e lenitivo
  • Eufrasia con proprietà decongestionanti ed antiinfiammatorie
  • Amamelide dalle proprietà astringenti e blandamente anestetiche

I colliri contenenti più principi naturali promuovono la risoluzione dell’epifora lavorando sulla sinergia delle caratteristiche dei singoli.

Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

Video

Mbenessere TV

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter