Home > Colesterolo > Articoli > Probiotici e microbiota
probiotici-microbiota-2

Probiotici e microbiota

Condividi:

Il Dott. Alberto Martina, docente di Comunicazione Nutraceutica all’Università di Pavia, approfondisce il tema del microbiota e dei probiotici.

I contenuti presenti all’interno del video di approfondimento sono pubblicati a puro scopo informativo e in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento, né sostituire il rapporto diretto con il proprio medico curante o una visita specialistica.

Che cos’è il microbiota intestinale?

Il microbiota intestinale è una parola complessa per definire una cosa semplice: questo termine indica, infatti, la flora batterica intestinale. Essa è composta da centinaia di specie e di famiglie differenti di batteri.

Che effetti positivi determina l’equilibrio del microbiota?

È possibile affermare che, nel nostro intestino, esistono due tipi di batteri: i batteri cosiddetti buoni, che hanno degli effetti benefici, e i batteri cosiddetti cattivi. Nel primo caso, quando i batteri buoni sono in corretto numero e proporzione, si parla di eubiosi. L’eubiosi corrisponde a un equilibrio intatto e perfetto a livello di flora intestinale. Diversamente, quando c’è un’alterazione a livello di flora intestinale, si parla di disbiosi. In caso di disbiosi si può andare incontro ad alcune problematiche.

Che cosa sono e a cosa servono i probiotici?

I probiotici sono dei fermenti lattici vivi che consentono di mantenere una corretta salute e un corretto benessere non solo a livello intestinale, ma anche a livello più generale dell’ospite. I probiotici, quindi, sono dei particolari batteri che sono considerati buoni e che per la loro attività arrecano benefici consistenti a livello del paziente o dell’individuo che li assume.

Lactoflorene colesterolo

Scopri tutti i contenuti dedicati a

Lactoflorene Colesterolo

X PubblicitàSCOPRI IL NOSTRO CONSIGLIO >