Intestino

Prevenire le allergie con i probiotici

prevenire le allergie

La flora batterica intestinale influenza numerose funzioni dell’organismo anche distanti e apparentemente indipendenti dall’intestino stesso. Tra tutte queste funzioni, quelle del sistema immunitario sono fra le più importanti e di conseguenza le relazioni fra microbiota e malattie allergiche hanno ricevuto e ricevono molta attenzione da parte di medici e ricercatori.

Le manifestazioni allergiche sono l’espressione di uno squilibrio complesso che coinvolge la flora intestinale e il rapporto con il cibo. Numerosi studi dimostrano che una minore proliferazione di batteri è correlata con una maggiore incidenza delle allergie.

Lactoflorene plus fermenti

Cause delle manifestazioni allergiche

Fra le cause delle allergie è stata ipotizzata la cosiddetta “teoria dell’igiene”. Essa sostiene che l’aumento della frequenza delle allergie sia dovuto alla ridotta esposizione dell’organismo umano ad agenti infettivi o, più modernamente, alla “perdita di contatto” con determinati agenti che ci hanno accompagnato nel corso dell’evoluzione.

Questo farebbe sì che la tolleranza del sistema immunitario si sviluppi in ritardo e in maniera incompleta. Questa teoria, confermata da evidenze sperimentali, ha portato a ipotizzare che il ripristino di una normale flora intestinale possa prevenire le reazioni allergiche e ridurne l’intensità.

Dati epidemiologici hanno dimostrato che i soggetti allergici sono caratterizzati da un microbiota differente da quello osservato negli individui sani, con livelli più alti di batteri di tipo Clostridium e più bassi del tipo Bifidobacterium. Inoltre, una colonizzazione precoce con batteri potenzialmente causa d’infezioni (patogeni) come Clostridium difficile e Staphylococcus aureus avviene in misura maggiore nei soggetti che svilupperanno allergia, mentre lattobacilli e bifidobatteri sono più abbondanti nella flora intestinale d’individui che si manterranno sani.

Prevenire le allergie con i probiotici

Tutte queste evidenze rivelano l’importanza di somministrare, ai soggetti a rischio di allergie, prodotti a base di probiotici con frequenza quotidiana e per lunghi periodi, con lo scopo di regolare il sistema immunitario per prevenire le allergie.

L’affiancamento a una dieta corretta di un probiotico specifico rappresenta una strategia efficace per contrastare l’insorgenza delle allergie. Tale possibilità, proposta e precisata con un lavoro randomizzato e controllato, ha definito con certezza che uno specifico probiotico (in questa ricerca, il Lactobacillus paracasei) può trattare efficacemente in adulti e bambini la rinite allergica attraverso la somministrazione per almeno due mesi del prodotto (1).

Studi successivi hanno evidenziato che il recupero della tolleranza orale verso allergeni alimentari, anche nel caso di allergie gravi da shock anafilattico, come quella causata dalle noccioline americane, è reso molto più agevole dalla somministrazione contemporanea di un probiotico a base di Lactobacillus rhamnosus (2). Nel lavoro, la rieducazione alla tolleranza, attuata attraverso la graduale reintroduzione dell’alimento, per mezzo di piccole dosi, veniva grandemente facilitata dalla contemporanea somministrazione di un opportuno dosaggio di Lacobacillus rhamnosus.

Lactoflorene plus fermenti

Quali sono le caratteristiche dei probiotici che possono contribuire alla prevenzione e al trattamento delle allergie?

Numerose evidenze sperimentali dimostrano che specifici probiotici sono in grado di:

  • Inibire la colonizzazione dell’intestino da parte di microrganismi dannosi, grazie alla produzione di sostanze dirette contro di essi e/o mediante competizione per l’occupazione della mucosa;
  • Ripristinare la capacità della mucosa dell’intestino di limitare il passaggio di elementi estranei all’interno dell’organismo;
  • Contribuire al ripristino del microbiota corretto;
  • Ridurre il contatto fra organismo e antigeni, grazie alla loro capacità di modificarli;
  • Regolare la produzione di citochine, orientando lo sviluppo del sistema immunitario.

Nello specifico, l’effetto di prevenzione delle allergie dovuto ai probiotici è attribuibile:

  • All’attivazione della risposta immunitaria mediante la stimolazione dei linfociti T helper;
  • Alla secrezione di particolari sostanze anti-infiammatorie, denominate citochine;
  • Alla riduzione della produzione di anticorpi IgE, direttamente responsabili dei sintomi allergici;
  • Allo sviluppo di cellule immunitarie che bloccando l’insorgenza di allergie;
  • All’attivazione di linfociti detti Natural Killer, cruciali per la corretta risposta immunitaria;
  • Alla stimolazione dei recettori Toll-like, ovvero delle vere e proprie “antenne” che “sentono” i batteri intestinali;
  • Alla Produzione di specifici anticorpi denominati IgA, necessari per la formazione di una pellicola protettiva nel tratto intestinale.

In conclusione, la cura e la prevenzione delle allergie può passare anche attraverso la somministrazione di uno specifico probiotico.
Ogni batterio ha ormai un nome, un cognome e un’azione che lo caratterizza. Sempre più la clinica ci porta a considerare ceppi di batteri che svolgono specifiche funzioni e che possono diventare alleati potenti nella prevenzione delle allergie e soprattutto nel percorso verso la conquista della tolleranza.

 

Fonte articolo

  1. Costa DJ et al, Eur J Clin Nutr. 2014 May;68(5):602-7. doi: 10.1038/ejcn.2014.13. Epub 2014 Feb 26
  2. Tang ML et al, J Allergy Clin Immunol. 2015 Mar;135(3):737-744.e8. doi: 10.1016/j.jaci.2014.11.034. Epub 2015 Jan 13
Ti è piaciuto l'articolo?
* Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
* Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC
Ti è piaciuto l'articolo?
*Newsletter Voglio ricevere tutte le news di MBenessere!
*Privacy Policy Ho letto e accettato la Privacy Policy
  Informazioni commerciali Acconsento a ricevere comunicazioni commerciali da Montefarmaco OTC

 

Video

Mbenessere TV

Autori

Consulenti scientifici Blogger e specialisti

Iscriviti alla newsletter